Proverbi valenciani

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Raccolta di proverbi valenciani.

  • Cada ú en sa casa i Deu en la de tots.[1]
Ciascuno in casa sua e Dio in quella di tutti.
  • En l'estíu, tot el món víu.[2]
In estate tutto vive.
  • Forasters vindran, que de casa ens trauran.[1]
Verranno stranieri che ci cacceranno di casa.
Riferito ad uno straniero che è restio ad adattarsi ai costumi del paese di cui è ospite.
  • No li caurà la casa damunt.[1]
Non gli cadrà addosso la casa.
Riferito chi non riesce a stare molto tempo in casa.
  • Paraulas d'estíu, segons qui les díu.[2]
Parole d'estate, a seconda di chi le dice.
Il valore, la credibilità delle cose che si sentono dire è uguale al valore di chi le dice.
  • Plutja d'estíu i plany de bagassa, en un punt passa.[2]
Pioggia d'estate e pianto di prostituta passano presto.
  • Qui a l’estíu sombreja, a l’hivern famoleja.[2]
Chi d'estate se ne sta all'ombra, d'inverno fa la fame.
  • Tirar la casa per la finestra.[1]
Gettare la casa dalla finestra.
Sostenere una spesa domestica straordinaria.

Note[modifica]

  1. a b c d Citato in Olmedo de Cerdá, p. 61.
  2. a b c d Citato in Olmedo de Cerdá, p. 121.

Bibliografia[modifica]

Voci correlate[modifica]