Psicodramma

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sullo psicodramma.

  • [Nel programma Rai di Vittorio Gassman "Tutto il mondo è teatro"] È qualche cosa che anche Ferenczi, un allievo di Freud aveva capito negli anni Trenta. La stessa Klein utilizzava i giocattoli perché i bambini possono comunicare l'inconscio non a parole ma attraverso il gioco e a volte anche gli adulti possono comunicare certi stati di rêverie, di sogno attraverso il gioco [...] Lo psicodramma si può definire come Cocteau chiamava il cinema: un sogno dormito in piedi. (Ottavio Rosati)
  • Lo psicodramma non esiste, esistono solo gli psicodrammatisti. (Ottavio Rosati)
  • Nei tre giorni in onore del gemellaggio Luigi Pirandello-Jacob Levi Moreno che ebbero luogo al teatro Flaiano di Roma nel marzo del 1983 [...] Fernanda Pivano, come americanista, e Alessandro Fersen consegnarono a Zerka Moreno, da parte della città di Roma, una targa celebrativa, sottolineando l'influenza che lo psicodramma, nato in Europa e e sviluppatosi in America, va esercitando da anni in Italia nel vasto settore di ricerca e lavoro che spazia dalla psicoanalisi di gruppo, all'intervento nelle istituzioni, alle scuole di arte drammatica. Il Teatro di Roma, allora diretto da Luigi Squarzina e la rivista "Atti dello Psicodramma" avevano collaborato all'improvviso – dunque in quella tradizione inpromptu nata a Vienna nel 1910 – ad un avvenimento storico ma estemporaneo, teatrale e psicodrammatico da organizzare in tempi serrati. Fernanda Pivano e io decidemmo di celebrare finalmente nei termini festosi dell'"invito ad un incontro" (Vienna, 1914) la vecchia polemica su chi tra Luigi Pirandello e Jacob Levi Moreno avesse formulato per primo quelle idee sulla vitalità del Teatro a soggetto, che caratterizzano sia la teoria dello psicodramma che la poetica del "Teatro nel Teatro" e del conflitto fra Vita e Forma ricorrente nel teatro di Pirandello. (Ottavio Rosati)
  • Nel 1983, al Flaiano di Roma, in omaggio a "Questa sera si recita a soggetto" di Pirandello ho diretto in uno stato quasi di trance il primo psicodramma fatto in un teatro italiano. Il pubblico rimasto fuori in strada avrebbe riempito la sala due volte. Molte cose accaddero dietro le quinte e sopra le righe. Come interprete di Hinkfuss, avendo saputo saputo da Fernanda Pivano e Zerka Moreno (le due star della serata) che l’etimo tedesco del nome del personaggio significa piede zoppo, mi fratturai realmente un piede entrando in scena di corsa con una bacchetta da prestigiatore in mano. Ma non me ne resi conto, come capita ai soldati in trincea, fino al termine della battaglia. Questo piede, zoppicante come quello di Edipo, compare anche nel protocollo della prima sessione di psicodramma inscenato da Moreno a Vienna nel 1911 col dramma "Le gesta di Zarathustra". Nel testo l’attore saluta il drammaturgo chiamandolo "mio angelo zoppicante" (Ottavio Rosati)
  • Un metodo psicoterapeutico ideato da Jacob Levi Moreno che, sotto la guida di uno specialista, attraverso il gioco drammatico delle improvvisazioni sceniche, mira a sviluppare la spontaneità in soggetti affetti da problemi psicologici. (Antonio Catania)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]