Puoi baciare lo sposo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Puoi baciare lo sposo

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Puoi baciare lo sposo

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 2018
Genere Commedia
Regia Alessandro Genovesi
Soggetto Giovanni Bognetti, Alessandro Genovesi
Sceneggiatura Giovanni Bognetti, Alessandro Genovesi
Produttore Maurizio Totti, Alessandro Usai
Interpreti e personaggi

Puoi baciare lo sposo, film italiano del 2018 con Diego Abatantuono, Monica Guerritore, Salvatore Esposito e Cristiano Caccamo, regia di Alessandro Genovesi.

Incipit[modifica]

Ti ricordi quando ci siamo conosciuti? Io sì, perfettamente. Sai che poche volte mi sono sentito osservato come quel giorno lì. E poi mi hai chiesto «Posso sedermi al tuo tavolino?», che è una frase meravigliosa se ci pensi, secondo me la dovrebbero dire tutti almeno una volta nella vita. E poi non dev'essere per niente facile abbordare qualcuno così, al tavolino di un bar. Sai che credo di non aver mai riso come rido con te? Io non so nemmeno perché me ne sono andato quel giorno, giuro. Non avevo niente da fare e tu eri la cosa più bella che mi fosse capitata da un sacco di tempo, da sempre. E poi ho trovato il coraggio di scriverti quel messaggio e di baciarti. Io credo di non aver mai baciato qualcuno così. Ma sai che proprio da quando ci siamo visti per la prima volta in quel caffè, io ho capito che ci sarei diventato vecchio con te, anche se mi fai arrabbiare tantissimo perché sei una tamarra napoletana. Tu mi apri il cuore e io con te so che si apre il mio di cuore, poi non mi succede niente di brutto. Tu mi hai fatto sentire a casa come non mi era mai successo e io non so se esserti grato per questo. E poi non mi ricordo se ti ho mai detto che voglio passare il resto della mia vita con te, però io voglio passare il resto della mia vita con te. [tirando fuori l'anello dalla tasca] Oddio... Paolo, mi vuoi sposare? (Antonio) [inizialmente come voce fuori campo]

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Cioè il paese sta crollando sotto il peso di quindici persone che ho portato io? Ma li hai visti o no? Li avete visti o no? Quanto peseranno tutti e quindici? Ottocento chili? Allora vuol dire che se io mi metto a dieta, se tutto il paese si mette a dieta compensiamo il peso di quelle quindici persone. (Roberto)
  • Signori, una città senza lavoro è una città che muore. (Roberto)
  • Oramai siamo abbastanza in confidenza, possiamo anche cominciare a darci del "lei". (Roberto) [a Donato]

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Paolo: Ti amo.
    Antonio: Anch'io.
    Paolo: Ho capito, ma almeno stavolta me lo dici?
    Antonio: Che cosa?
    Paolo: Ti amo...
    Antonio: Ma te l'ho detto.
    Paolo: No, m'hê ditto "anch'io" e nun è 'a stessa cosa.
    Antonio: E dai Paolo, lo sai che non riesco a dire quella parola.
    Paolo: Ho capito, ma chi cazzo sî? Fonzarelli? Che stammo a Happy Days qua?
    Antonio: Lo so ma non ci riesco, che ti devo dire?
  • [Guardando Civita per la prima volta]
    Benedetta: Aaah! Sto cazzo!
    Paolo: Ua', ma è bellissima!
    Antonio: La chiamano la città che muore. [...]
    Paolo: Pare 'o presepe.
  • Roberto: Lei di cosa si occupa?
    Paolo: Io vorrei fare l'attore.
    Roberto: Anche lei come Antonio?
    Paolo: Sì, sì, infatti ci siamo conosciuti facendo un musical e...
    Roberto [ad Antonio]: Hai fatto il musical?
    Antonio: No...
    Paolo: Sì.
    Antonio: Sì, però non è che cantavo, ballavo... era una parte piccolissima.
    Benedetta: Anch'io ho fatto una parte in quel musical. Adoro cantare.
    Paolo: Perché, non le piace il musical?
    Roberto: No. Non mi piace proprio il genere. [...] È la versione gay del teatro.

Citazioni su Puoi baciare lo sposo[modifica]

  • Nei cartigli del canovaccio comico svetta un Dino Abbrescia che sembra Michel Serrault nel Vizietto che fu. In Puoi baciare lo sposo, [..] Abbrescia che interpreta il ruolo di un uomo cui piace tantissimo vestirsi da donna, pur da una posizione laterale, si prende tutta la scena. (Pietrangelo Buttafuoco)
  • Puoi baciare lo sposo, dicono allo sposo. È un film in uscita, uno dove la commedia italiana si presta alla pedagogia obbligatoria. (Pietrangelo Buttafuoco)

Altri progetti[modifica]