Queer as Folk

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Queer as Folk

Serie TV

Immagine Queer As Folk.png.
Titolo originale

Queer as Folk

Paese USA, Canada
Anno 2000-2005
Genere drammatico, commedia
Stagioni 5
Episodi 83
Ideatore Ron Cowen e Daniel Lipman basandosi sulla serie britannica omonima ideata da Russell T. Davies
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Queer as Folk, serie televisiva statunitense del 2000.

Indice

Stagione 1[modifica]

Episodio 1, Premiere[modifica]

  • Dovete sapere che "tutto ruota attorno al sesso"; sembra che gli uomini pensino al sesso ogni 28 secondi. Gli etero, ovvio. I gay ci pensano ogni 9 secondi. Puoi essere al supermercato, in lavanderia o a comprare una maglietta, quando ti trovi a guardare un ragazzo ancora più intrigante di quello col quale sei tornato a casa la notte prima. Ecco perché siamo tutti al Babylon, all'una di notte, invece che a letto: ma chi è che vuole stare a casa, a letto, specialmente se da solo, sapendo che qui, in ogni momento, potresti incontrare lui, l'uomo più bello che sia mai esistito. Che sia esistito per lo meno fino a domani sera ... [...] Come dicevo, tutto ruota attorno al sesso, e quando accade pensi: Resterà? Andrà via? Come lo faccio? ... A meno che tu non sia Brian Kinney. Se è così, dici: "Che mi frega di quello che pensi; sei fortunato ad avermi". (Michael)
  • Vieni o te ne vai? O vieni e poi te ne vai? O vieni e rimani? (Brian)
  • Avrei voluto esserci... Quando la rivedo una donna nuda? (Brian)
  • Melanie: Quindi stasera tu e Linzie vi siete fatti un pupo a testa!
    Brian: Sì, ma il mio non mi succhia le tette. Se non glielo dico io.
  • Michael: È strano che tu abbia un figlio ma è emozionante, non è vero?
    Brian: Che cosa? Avere un piccolo orologio calvo che ti fa "tic tac", che ti ricorda che sei più vecchio ogni minuto, ogni secondo?
  • Voglio che te lo ricordi per sempre in modo che, con chiunque sarai, ci sarò sempre anch'io. (Brian)
  • Justin: Ci vediamo!
    Brian:...Nei tuoi sogni.
  • Ho visto il volto di Dio: si chiama Brian Kinney. (Justin)

Episodio 2, Queer, There and Everywhere[modifica]

  • Preferisco essere splendente, piuttosto che una flebile fiammella. (Emmett)
  • Esistono solo due tipi di etero a questo mondo: quelli che ti odiano apertamente e quelli che invece ti odiano alle tue spalle. (Brian)
  • Brian: Sappi che io sono molto gentile e affettuoso. Ehi, Zac, come stai?
    Zac: Non male.
    Brian: E Peter?
    Zac: Sempre morto.
    Brian: Cazzo. L'avevo scordato...
    Michael: Ecco. Se per caso qualcuno dubitava della tua gentilezza ora ne ha la conferma.
  • Ti scoperei. (Brian) [mentre si guarda allo specchio]
  • Io non credo a queste idiozie dell'amore, io credo nelle scopate: sono oneste ed efficienti, ne entri e ne esci con il massimo del piacere e il minimo di stronzate. L'amore è una cosa per gli etero. Se la raccontano per finire a letto e poi finiscono col farsi del male a vicenda perché erano tutte bugie fin dall'inizio. (Brian)

Episodio 3, No Bris, No Shirt, No Service[modifica]

  • Brian: [riferendosi a suo figlio] Ci scommetto che verrà fuori etero.
    Michael: Ecco perché ha bisogno del padre!
  • Linzie: Perché non vuoi che Gus sia circonciso?
    Brian È arrivato al mondo soltanto da una settimana e già c'è un mucchio di persone he non lo accetta per quello che è. C'è chi vortrebbe mutilarlo invece di lasciarlo così, così come è nato. Io... io non lascerò che succeda.
  • Emmett: Perché butto sempre il mio cuore nell'immondizia?
    Brian: Perché ti piace vederlo in un cassonetto.

Episodio 4, Ted's Not Dead[modifica]

  • Jennifer Taylor: Allora, hai un fidanzato, Justin? [Silenzio] Puoi dirmelo. Ti prometto che non lo dirò a tuo padre.
    Justin: Non ce l'ho.
    Jennifer Taylor: Chi è Brian?
    [Justin ferma la macchina, esce e corre via]
  • Amare qualcuno non significa conoscerlo. (Madre di Ted)
  • Michael: Potremmo esserci noi...
    Brian: No, non potremmo esserci. Perché non siamo ingenui. Sappiamo che non dobbiamo fidarci dei biondini carini che ti dicono "questa è roba buona", perché lo dicono sempre. Ted non lo sapeva e non sapeva che la droga si prende solo con gli amici perché sono gli unici che tengono a te.
  • Madre di Ted [A Michael]: Se mio figlio fosse stato eteressuale, se avesse portato a casa una donna, lei lo avrebbe lasciato in quello stato lasciandolo morire?
  • Ci sono molte cose che non sappiamo... Hai mai saputo, per esempio, che una volta stavo passeggiando a Hazlehurst nel Mississippi e il postino mi ha sputato? (Emmett)
  • Brian: E noi allora? Noi non abbiamo dei beep o delle linee bianche che ci dicono che siamo vivi, quindi come lo sappiamo? Immagino perchè ci fidiamo uno dell'altro.
    Lindsay: Forse lo sappiamo da quello che le persone si aspettano da noi
  • Brian [a Ted] Vaffanculo, vaffanculo, vaffanculo. Per essere andato a casa con un piccolo frocetto strafatto pensando di essere stato fortunato. Ti sei fatto leccare il culo? Ti ha succhiato il cazzo? Beh, spero ne sia valsa la pena! E vaffanculo per aver scelto me. Dovrei lasciarti qui per sempre. Ti piacerebbe vero? Mi puoi sentire? Lo sai, non sei poi così male. Anzi, ora stai addirittura meglio. Dovresti morire più spesso. O vivere. Così non dovrò decidere niente. Si, lo farò. Ti darò quello che vuoi, quello di cui hai bisogno. Ma non credere che sia per te. Non lo è. è per me
  • Non è importante chi si ama ma come si ama. I genitali sono solo un accessorio donato da Dio. (Debbie)
  • Ted: Ti ho visto...scopare. Quando mi sono svegliato. Ho pensato "Sono all'inferno, e questa è la mia punizione". Guardare Brian Kinney scopare per tutta l'eternità.
    Brian: Saresti fortunato.
  • Brian: Voglio che sia tu, lo metto per iscritto.
    Michael: E anche io voglio che sia tu. Tu mi staccherai la spina!
    Brian: E tu staccherai la mia.

Episodio 5, Now Approaching... The Line[modifica]

  • [Terapia madre-figlio]
    Jennifer Taylor: Ci divertivamo sempre molto insieme perché eravamo d'accordo su tutto. Ma adesso non ci parliamo più. Sbatte le porte e scappa via. E mi mente. Dice che passa la notte da Daphne, ma so che non è così. E ho scoperto delle cose.
    Terapeuta: Che genere di cose?
    Jennifer Taylor: Eh, disegni... nudi. Io vorrei solo sapere se...
    Terapeuta: Se Justin potrebbe essere gay?
    Jennifer Taylor: Ha solo diciassette anni, è troppo giovane per queste cose. Justin, come puoi capire adesso quello che sei veramente?
    Terapeuta: Justin, c'è qualcosa che vuoi dire?
    Justin: Mi piace il cazzo. Mi piace essere inculato. Ho voglia di succhiare cazzi. Ne ho sempre voglia. E sono anche piuttosto bravo.
    Terapeuta: Direi che è già qualcosa...
  • Se non si è chiari dall'inizio si va incontro a degli equivoci. (Emmett)
  • Gli unici froci che vanno presi in giro sono quelli che si nascondono. (Brian)
  • Credi di avere bisogno di me, perché è quello che ti hanno insegnato a pensare: "Tutti abbiamo bisogno di qualcuno". Be', è una cazzata. Tu hai bisogno solo di te stesso, questa è la verità. (Brian)
  • Michael: Sei mai andato ad un appuntamento?
    Brian: Una volta. Alla fine mi sono fatto il cameriere.

Episodio 6, The Art of Desperation[modifica]

  • Non ho bisogno di prendermi cura di nessuno e non ho bisogno che nessuno si prenda cura di me. (Brian)
  • Emmett: E quando lo farete?
    Ted: Quando capiremo che è la cosa giusta da fare.
    Emmett: Il sesso non è mai "la cosa giusta da fare". Nutrire i poveri è "la cosa giusta da fare", assistere gli handicappati, donare il sangue è "la cosa giusta da fare"...
  • Brian Kinney: il regalo di Dio ai gay. (Debbie)

Episodio 7, Smells Like Codependence[modifica]

  • Uhh, dev'essere il principe azzurro... [entra Brian] ...e invece è la strega cattiva. (Emmett)

Episodio 8, Babylon Boomerang[modifica]

  • "Ingannare, ma sempre per una buona ragione" ...non c'è mai una buona ragione, c'è solo il dolore che provochi. (David)
  • Justin: ...e non dire niente contro Brian!
    Melanie: Allora non ci resta molto da dire.
  • Non ha mai detto di amarmi, ha sempre detto che era solo una scopata e a me sta bene perché è tutto quello che è stato e che dovrebbe essere. (Justin)
  • In altre parole perché Justin viva insieme a voi d'ora in avanti deve negare chi è, cosa pensa e che cosa prova. Questo non è amore: è odio. (Brian)
  • Non menti se ti costringono a farlo. L'unica verità che riescono ad accettare è la loro. (Brian)
  • Non vale la pena di piangere per nessuno. (Brian)
  • Justin: È sempre mio padre. Tu potresti dimenticare tuo padre?
    Brian: L'ho già fatto. Molto tempo fa.
  • Brian: Solo perché ha messo incinta mia madre non vuol dire che ci debba essere un legame.

Episodio 9, Daddy Dearest[modifica]

  • Michael: Il problema è: di cosa parlerò?
    Ted: Noi di cosa parliamo?
    Emmett: Cosa facciamo, chi ci facciamo, chi ci vorremmo fare...
  • Justin: Tu sei suo padre!
    Brian: E gli darò una lezione: non contare su tuo padre.

Episodio 10, Queens of the Road[modifica]

  • Justin: Vieni a vedere il quadro dell'uomo nudo.
    [entra Brian nudo]
    Daphne: Wow, sembra... vero!
  • Justin: Mostravo la casa a Daphne...
    Brian: Non è la Casa Bianca! George Washington non ha mai dormito qui.
    Justin: È l'unico che non l'ha fatto.
  • Daphne: Sherzi?! Io non mi sposerò mai: perché mi dovrei legare?
    Brian: Adoro questa ragazza.
  • [A Michael] Meriti di essere amato. Non lasciare che nessuno, uomo, checca... o Brian ti dica il contrario. (Emmett)
  • Agente: Sono venuti estranei in casa sua, di recente?
    Brian: No, solo familiari e amici intimi...
  • [A Brian] Hai più visitatori tu di Disney World... (Linzie)
  • Brian non è la soluzione dei problemi: è la causa! (Melanie)
  • Manca soltanto un oggetto di valore che non può essere rimpiazzato. (Lindsay)
  • Marylin Mistero[A Michael]: Tu con il fidanzato, siediti! Metti la mano sulla Wia tesoro...Wia, qual è il nome del suo vero amore? B, R, I...
    Ted: Questo è strano!
    Michael: Non è il nome del mio ragazzo!
    Marylin Mistero: Non era quella la domanda...e francamente la vedo molto brutta!
  • Dio scrive le sceneggiature, io dico le battute. (Marylin Mistero)
  • Brian: Perché volete venire?
    Emmett: P-perché? Perché?
    Ted: Come-come puoi fare una domanda del genere?
    Emmett: Sei uno dei nostri migliori amici!
    Ted: Non possiamo lasciarti da solo in questa situazione!
    Emmett: Saremo con te fino in fondo.
    Brian: Sono commosso. Qual è il vero motivo?
    Ted ed Emmett: Gita! Gita! Gita! Gita! Gita! Gita! Gita! Gita!
  • Michael: Se non stai attento diventi dipendente.
    Emmett: Figurati! Lo faccio da anni...
  • Brian: Se qualcuno di voi si mette a cantare "People" giuro che vi butto giù dalla macchina senza fermarmi.
  • Michael: Non diresti così se cercassimo il tipo più figo del mondo.
    Brian: Certo: sarebbe lui a cercare me!
  • Brian: Sono contento che sei qui...
    Michael: Siamo il sostegno uno dell'altro
    Brian: Tu più di me
    Michael: Non è vero!
    Brian: Invece si...e a volte sono uno stronzo con te, e parecchio! Però so che mi amerai sempre, qualsiasi cosa succeda.
    Michael: è così
    Brian: Anche per me. è stato sempre così e sempre sarà. Non so cosa avrei fatto senza di te.

Episodio 11, Surprise[modifica]

  • [Riferendosi al compleanno] E perché dovrei celebrare un evento così tragico? (Brian)
  • Ted: Per l'amor di Dio, Michael, vuoi stare zitto una buona volta e venire alla tua festa a sorpresa?!
    Emmett: Sorpresa!
  • Il sesso non è attenzione, se lo è lo stai facendo male. (Vic)
  • C'è forse qualcuno qui dentro che non sia stato inculato da Brian Kinney in un modo o nell'altro? (Melanie)

Episodio 12, Move It or Lose It[modifica]

  • Gruppo "Vedere la luce": Puoi cambiare, puoi cambiare, puoi cambiare!
    Emmett: Io comincerei dalle scarpe.
  • Brian non ama niente e nessuno. Non crede nell'amore, te lo sei dimenticato? (Michael)
  • Chi può fa i film porno, e invece chi non può se li guarda. (Brian)

Episodio 14, A Change of Heart[modifica]

  • Michael: Che stanno facendo?
    Justin: Rivivono la gioventù.
  • Ted: Io sono gay.
    Melanie: E io lesbica.
    Ether: Oh, vedendovi abbracciati sembravate normali...
    Melanie: Lo siamo.
  • Melanie: Giusto per ridere, dimmi la tua versione dei fatti
    Brian; Lo voleva, gliel'ho dato
    Melanie: Ma bene! Corto e romantico
    Brian: Non era poi così corto...
  • Brian: Puzza come di mutande sporche!
    Melanie: Allora dovrebbe piacerti...
  • Perché Dio ti ha creato a sua immagine, e dato che Dio è amore e non conosce errori allora tu sei esattamente come Lui intendeva che fossi. E questo vale per ogni persona, ogni pianta, ogni montagna, ogni granello di sabbia, ogni canzone, ogni lacrima... e ogni frocio. Siamo tutti Suoi, Lui ci ama tutti. (Ted)

Episodio 15, The Ties That Bind[modifica]

  • David: Perché te ne stai qui da solo?
    Michael: Te l'ho detto, non so pattinare!
    David: E allora? Ti aiuto io!
    Michael: Se Dio mi avesse voluto sul ghiaccio sarei un vodka martini!
  • Michael: Pare che sia un ragazzino di 12 anni, giocoliere, musicista jazz e webmaster. E se mi detesta?
    Justin: Chi?
    Michael: Il figlio di David.
    Brian: Fottitene, è solo un bambino.
    Michael: No, non è solo un bambino! è il figlio di David! Sai cosa significa?
    Justin: Che tu sei la matrigna cattiva. Come nelle favole!
    Michael: Beh, perchè non rimetti il tuo culo da favola al lavoro?. Non hai dei cessi da pulire?
    Brian: Sei patetico! Non ti odierà!
    Michael: Ma guarda! E come lo sai questo?
    Brian: Io sono pazzo di te!
  • Debbie: Dov'è Lindsay?
    Brian: A un corso di aggiornamento, perciò tengo Gus per il weekend.
    Debbie: Tu?? Io avrei paura a farti annaffiare le piante! Sai cos'è un Huggie?
    Michael: Indizio. Non è una posizione sessuale.
    Brian: Certo che lo so! è...mmm
    Michael, Debbie e Justin: Un pannolino!!
  • Brian: Sono gay.
    Jack: Hai scelto un bel momento del cazzo per dirmi che sei finocchio. Come se non avessi abbastanza guai. Cristo! Dovresti morire tu al posto mio.
    Brian: Però io non sto morendo, vecchio stronzo egoista. Tu si.

Episodio 16, French Fried[modifica]

  • A Brian Kinney gliene frega! (Justin)
  • [Al professore omofobo] Mi ascolti bene ora che le è tornato l'udito: il finocchio le dice VAFFANCULO! (Justin)
  • Molte persone sono così: ignoranti e spaventate. E a questo non c'è rimedio. Puoi solo educarle... o ucciderle. (Debbie)
  • Emmett: Coniglio?
    Guilleme: Sì, ho fatto dello stufato...
    Emmett: Di... coniglio? Piccolo? Carino?
  • Brian: Oh, Melanie la martire! Vuoi che ti dia fuoco?
    Melanie: Fammi solo accendere.
  • Brian: È giusto soddisfare i propri bisogni.
    Ted: È normale che tu dica così: è il tuo manifesto!
    Brian: È che gli altri non sono così onesti da ammetterlo.

Episodio 17, Solution[modifica]

  • Michael: Questa è la tomba di Napoleone.
    Emmett: Beato lui: è morto!

Debbie (a Brian e Justin): La smettete?! Michael: Mamma, non disturbare! Debbie: Odio chi mi pomicia davanti agli occhi! Brian: Ci esercitavamo. A lingua francese.

  • Qui non si tratta di me o di quello che è successo a scuola, ma del diritto di espressione. Esigere che si venga ascoltati in ogni caso. (Justin)
  • Preside: In questa scuola noi insegniamo cose più importanti.
    Jennifer: L'intolleranza?
  • Dovremmo prendere i repubblicani a calci nelle palle, ma non ne hanno... (Debbie)
  • Brian: Non credevo che succedesse, è strano...
    Justin: Scoprire che tieni a qualcuno oltre a te stesso?
  • Brian: Non pensare di aver vinto o che sia finita: nel momento in cui lo fai sei morto.
    Justin: Non finché ci sei tu a proteggermi.
  • Senatrice: Combattete come se il vostro futuro dipendesse da questo, perché è così.

Episodio 18, Surprise Kill[modifica]

  • Emmett: Gli uomini! Sono tutti uguali.
    Ted: Tranne te e Michael.
  • Michael: Non voglio essere un santo! Voglio essere un pezzo di merda che scopa senza coscienza e senza rimorsi.
    Brian: Mi dispiace, ma al momento quel ruolo è occupato.
  • Justin: Chi mi devo scopare per avere una birra?
    Brian: Me.

Episodio 19, Good Grief[modifica]

  • Bambini: Cosa c'è nella borsa, zio Brian?
    Brian: La testa del nonno. Vuoi vederla?
  • Ci vediamo, Jack! Figlio di puttana. (Brian)

Episodio 20, The King of Babylon[modifica]

  • [Riferendosi a Justin] Dovresti esserne fiero: tale padre tale figlio. (Emmett)
  • Justin: Poi è diventato troppo appiccicoso, voleva sapere se potevamo rivederci.
    Brian: E tu cosa gli hai detto?
    Justin: Che poteva rivedermi nei suoi sogni.

Episodio 21, Running to Stand Still[modifica]

  • [A Brian] Alzati e agguantalo. Il premio, intendo! (Cintia)
  • Justin: Non andare! Non puoi farcela... senza di me.
    Brian: Credo che sopravviverò.
    Justin: Ne dubito. E io?
    Brian: Te la caverai benissimo anche da solo.
    Justin: Non è vero.
    Brian: Sì, invece. Farai quello che avresti dovuto fare da tanto tempo: trovarti un ragazzo della tua età.
  • Tra un anno, forse anche meno, non ricorderai neanche il mio nome! "Oh, dove sarà quel ragazzino che mi stava addosso e credeva di amarmi?" Se mai lo farai, cazzo! (Justin)
  • Justin: È disgustoso! Proprio uno schifo.
    Brian: Stai guardando di nuovo quei siti porno etero? Te l'ho detto: ti traviano la mente.
  • Ho perso tante cose: la salute, la giovinezza, gli amici. Ma ho ancora il mio nome e lotterò per difenderlo. (Vic)

Episodio 22, Full Circle[modifica]

  • Brian: Sono morto?
    Ted: No, ma vorresti esserlo: hai trent'anni.
  • Justin: [A Brian] Hai visto le facce?
    Brian: Già... Hanno avuto un ballo che non dimenticheranno.
    Justin: Neanch'io. Il più bello della mia vita.
    Brian: Anche se è stato ridicolo e romantico?

Stagione 2[modifica]

Episodio 1, Home Is Where the Ass Is[modifica]

  • Chi è che ha deciso che in ospedale non si può fumare? (Brian)
  • Rendere felici gli altri può causare nausea, forti crampi e anche diarrea. (Brian)
  • Quella vecchia gallina con cui ho lottato per il bouquet aveva una presa... (Emmett)
  • Dicono che se metti un pezzo di torta sotto al cuscino... si riempia la federa di glassa. (Emmett)
  • Sai come la penso riguardo ai matrimoni: sono antiquati, riti senza senso per eterosessuali. Noi siamo già sposate. Siamo una famiglia, lo siamo da sei anni e [...] non abbiamo bisogno di dimostrare che ci amiamo. (Melanie)
  • Solo che non è mai il momento giusto per ammettere di aver fallito. (Michael)
  • Michael: Il mio problema è che non so più dov'è il mio posto.
    Brian: Il tuo posto è qui. Ora continua ad aiutare tua madre a creare un mondo sicuro per i finocchi.

Episodio 2, All Better Now[modifica]

  • Emmett[Riferendosi al proprio sedere]: È solo che ultimamente è un po'... stressato.
    Brian: Avrà bisogno di riposare!
  • Vic: La mia specialità erano i cannoli.
    Debbie: Non ho fatto nessun commento!
  • Vic: Noi gay abbiamo una marcia in più, dovete riconoscerlo.
    Debbie: E siete anche indistruttibili, né l'AIDS, le violenze, i cattolici integralisti o quei repubblicani del cazzo potranno mai farvi fuori.
  • Per essere uno che ha così tanti disturbi da poter riempire un rapporto di psicologia diagnostico e statistico devo dire che tu sei il bastardo più equilibrato e a posto che abbia conosciuto in vita mia. (Psicologo)
  • Michael: È stato orribile: girare tra tutti quei vecchi bavosi che mi pizzicavano il culo...
    Emmett: Fantastico! Girare tra tutti quei vecchi bavosi che mi pizzicavano il culo!
    Ted: Ecco: adesso ho le idee chiare.
  • Brian[A Justin]: Mi hai sorriso. Eri splendente come un raggio di sole.
  • Justin: Vorrei poter ricordare.
    Brian: E io dimenticare.
  • Justin: Ti voglio dentro di me.
    Brian: Sei sicuro?
    Justin: Sì. Solo... fallo piano.

Episodio 3, Hypocrisy, Don't Do It[modifica]

  • Ted: Sono dei personaggi con dei valori! E se si hanno dei valori non si pensa all'orgasmo.
    Brian: Ci si rifugia nei valori quando non si hanno orgasmi.
  • Brian: Farò causa a questo stronzo.
    Michael: Sta' calmo, Brian.
    Brian: Ha scritto che ho trentun anni! Io ne ho trenta.
  • Brian: L'ultimo ha preso un dottorato.
    Emmett: Davvero? Be', oggigiorno ne girano così tante di malattie!
  • A proposito: io ho trent'anni. (Brian)
  • Brian: Ho già cominciato ad abbozzare il mio discorso, volete sentirlo? "Saluti e un benvenuto a tutti voi, sessualmente repressi, modificati, bipolari o chicazzo voi siate."
  • Sapete? Probabilmente io sono una troia. Però, se non altro, una troia onesta. (Emmett)
  • Justin: Non ero sicuro che ce l'avrei fatta.
    Brian: Io sì.
  • Debbie: C'è un'aria così viziata! Ho bisogno di ossigeno.
    Vic: Be', continua a respirare!
  • Melanie: Incredibile, non è venuto!
    Vic: Un modo per dirgli dove infilarsi il premio.
    Debbie: E quanto a fondo.
  • Gay as Blazes: Hai mai letto Jane Austen? È meglio del sesso.
    Emmett: Meglio spegnere.

Episodio 4, Pride[modifica]

  • Cintia: Allora, qual è l'idea geniale?
    Brian: Che cazzo ne so?
  • Una volta ci voleva molto più coraggio a dichiararsi. (Vic)
  • Michael: Che ne sai? Tu non sei gay!
    Debbie: Ma ci sono molto vicina. E ne sono molto fiera. [A Justin] Farai bene a marciare!
  • Ci vuole più coraggio ad indossare un vestito per un'ora che una maschera per tutta la vita. (Emmett)
  • Mr. Pool: Froci?
    Brian: I loro dollari sono verdi come gli altri.
  • Brian: La prossima volta prova questo: "Spogliati e siediti sul mio cazzo di venticinque centimetri."
    Ted: Ma non ce l'ho così lungo!
    Brian: Se sei bravo non gli importerà.
  • Jennifer: Sono fiera di te, Justin.
    Justin: Anch'io lo sono, mamma.
  • Sarò felice quando il Pride sarà finito e potremo tornare tutti a vergognarci. (Brian)
  • Justin: Cerca un maschione e chiedigli di ballare.
    Brian[A Justin]: Ehi maschione! Ti va di ballare?

Episodio 5, Wherever That Dream May Lead You[modifica]

  • I sogni sono per la gente a cui piace dormire. Io preferisco scopare. (Brian)
  • Debbie: Beve?
    Brian: Si droga?
    Emmett: Si masturba tutto il giorno.
    Brian: Che idiota, non ha neanche una dipendenza decente!
  • E cosa c'è di facile, a parte lamentarsi? (Pittrice)
  • Ma non è la fine del mondo, ragazzo. A meno che non sia tu a volerlo. (Pittrice)
  • Michael: Voglio inseguire il mio sogno.
    Debbie: Quello di essere disoccupato?
  • Che bello, conosco qualcuno che possiede un negozio! Finalmente potrò avere degli sconti favolosi su... qualcosa che non desidero comprare. Perché il tuo sogno non è il cashmere?! (Emmett)

Episodio 6, Mixed Blessings[modifica]

  • Ben: Mi scusi, sto cercando Wonder Woman.
    Debbie: L'hai trovata!
  • Ė esattamente quello che ti serve. Che mi serve. Che serve a tutti quanti. (Emmett)
  • Michael: Sexy, corpo perfetto, distaccato: desiderabile ma irraggiungibile.
    Brian: Ok, ok, basta parlare di me!
  • Michael: Ma che ne sai tu degli impegni?
    Brian: Infatti non ne prendo mai!
  • Ecco cosa mi hanno insegnato i fumetti: che a dispetto di ogni cosa noi sopravviveremo e vinceremo. (Michael)
  • Quel ragazzino dolcissimo e cocciuto in qualche modo ha fatto breccia nel tuo cuore. (Debbie)
  • Avevi ragione: il motivo per cui sei venuto da me è perché ti avevano aggredito. Ma non è quello per cui voglio che tu rimanga. [...] Noi siamo froci e se stiamo insieme è perché lo vogliamo, non perché ci sono i lucchetti alla porta. Se sto fuori la notte è perché sto facendo esattamente quello che voglio, sto scopando. E quando torno a casa sto ancora facendo esattamente quello che voglio, torno a casa da te. (Brian)

Episodio 7, The Leper (Hath the Baby Not Eyes)[modifica]

  • Se tieni un piede nel passato e uno nel futuro finisci col pisciare sul presente. (Michael)

Episodio 9, Accentuate The Positive[modifica]

  • Brian: *Cristo, te l'avevo detto: basta sniffate! [dopo essere entrato in chiesa e aver visto il crocifisso]

Episodio 10, Priorities, Please![modifica]

  • Brian: Sempre meglio venire prima di andarsene.

Episodio 11, The Wedding[modifica]

  • Brian: [a Justin] Lui non vuole un sedere di buon gusto, vuole un sedere con un buon gusto!
  • Emmett: Bene ragazzi, andiamo a ballare?
    Brian: Devo riposarmi per il white party
    Ted: Ormai hai più di 30 anni, dovresti andare al grey party!
  • Ben: [riferito a Brian] Ti bacia sempre così?
    Michael: Capiterà quattro volte l'anno, quando è molto ubriaco e quando non vuole farmi parlare.
  • Justin: Sei incazzato?
    Brian: Credo che tu sia uno stronzo egoista e senza cuore. Continua pure così.

Episodio 16, You Say It's Your Birthday! I Couldn't Care Less![modifica]

  • Brian: È un banale compleanno. Tutti siamo nati, perfino tu!

Stagione 3[modifica]

Episodio 5, There's Nothing Noble About Being Poor[modifica]

  • È questa l'idea che hai dell'amore, Raggio di sole? (Brian)
  • Non ho mai sopportato la musica del violino: era come se qualcuno stesse torturando un gatto. (Brian)

Episodio 7, Stop Hurting Us[modifica]

  • Io non ho mai perdonato Brian. Non è stato necessario perché lui non mi ha mai promesso niente. Tu sì. (Justin)

Episodio 8, Hunt(er) for Love[modifica]

  • Brian: Non dovevate stare insieme per l'eternità?
    Justin: L'eternità non è più eterna come una volta.
  • Justin: Se avessi un po' di cervello non avresti mai dovuto lasciarmi andare! Potevi dirmi che stavo facendo il più grosso errore della mia vita, che me ne sarei pentito e che quello che mi davi tu valeva mille, un milione di volte più di quanto lui poteva offrirmi. Avresti dovuto dirmi che mi amavi e che avresti continuato a farlo anche se me ne fossi andato.
    Brian: È questo che volevi sentire?
    Justin: Si. Ma come al solito non l'hai detto.

Episodio 11, Poster may lead to the truth[modifica]

  • Debbie: Lo sai? Mi hai davvero spaventata Brian! Ho creduto che questa volta fossi andato proprio oltre. Vendere la tua anima per soldi e potere! So quanto sono importanti per te e so da dove viene questo desiderio. Ma ogni volta che sei sull'orlo del precipizio e stai per fare un salto verso l'oblio...riesci sempre a tirarti indietro. Perchè rinunci?
    Brian: Per i saldi da Prada...
    Debbie: [ride] Credo sia la tua innata bontà...
    Brian: [ride] Cazzo!
    Debbie: Non ridere, quando sono così profonda!
  • Brian: [...] quindi ora ti toglierai il reggiseno e canterai Jenis Joplin?
    Debbie: [ride] Oddio! Adoravo Janis Joplin! Vivevo per le sue canzoni! Adesso c'è solo Britney Spears...e dicono che il mondo non è una merda!
    Brian: il mondo è una merda!
    Debbie: già...avrei potuto dirtelo io. Quindi lascia perdere le pose da cattivo ragazzo, perchè sei troppo vecchio ormai e...non sei cattivo!
    Brian: Qualcos'altro?
    Debbie: Si! Hai mica delle patatine? [ridono]

Stagione 4[modifica]

Episodio 4, Escalating Violence[modifica]

  • Cody: Questo libro contiene la verità in ogni sua parte, giusto?
    Parroco: Sì, è vero.
    Cody: A lei piacciono i gamberi?
    Parroco: Be', a dire il vero sì.
    Cody: Perché nel Levitico, giusto un paio di righe prima di "giacere con il maschio è un abominio", dice che è un abominio anche mangiare i crostacei. E i gamberi sono crostacei, no?
    Parroco: E qual è il punto, giovanotto?
    Cody: Il punto è che se lei può mangiare i gamberi io posso succhiare il cazzo.

Episodio 7, Preponderance of Death[modifica]

  • Meno ti aggrappi a qualcosa, più facile è lasciarla. (Brian)

Episodio 9, Have Some Balls[modifica]

  • Smetti di leggere romanzi e comincia a vivere la tua vita! (Emmett)

Episodio 10, The Snake in Paradise[modifica]

  • Preferisco passare mille eternità bruciando all'inferno piuttosto che trascorrere un solo giorno in paradiso con te. (Brian a sua madre)

Episodio 14, Liberty Ride[modifica]

  • Ogni volta che torno a casa e non ci sei, mi sembra che qui dentro manchi qualcosa. (Brian)

Stagione 5[modifica]

Episodio 3, Mysteries of Life[modifica]

  • Brian: Raggio di sole, come farei a vivere senza di te?
    Justin: Non lo so!
  • Brian: Non c'è forse una morale in tutta questa storia?
    Ted: Non volevano un damerino tutto d'un pezzo a cui sembra abbiano messo una scopa nel culo
    Brian: Volevano una checca che strepita perchè ha un braccio nel culo!
    Ted: Volevano te! Emmett Honeycutt!
    Brian: Vale a dire il più finocchio tra gli omosessuali che abbiano mai popolato questo gaio gaio mondo!

Episodio 5, Excluding and Abstemiousness[modifica]

  • Brian: Non andrò alla loro fottuta festa!
    Justin: Perché no?
    Brian: Perché vado ad una festa in cui si fotte.

Episodio 11, Casualites[modifica]

  • Studente: Lei si permette di poter parlare così, professore. Lavora all'università, ha un ottimo stipendio, potrebbe passare per etero se volesse. Vive in una bolla.
    Ben: Il mio compagno, mio marito... è stato gravemente ferito nell'esplosione. Stava per morire. Se vivo in una bolla, è appena scoppiata.
  • Emmett: Credevo non volessi diventare un frocio professionista.
    Drew: Questo non c'entra niente con l'essere gay o etero. È una questione di umanità.
  • Brian: Voglio dimostrare alla persona che amo quanto la amo. E che le darei ogni cosa, farei ogni cosa, e sarei ogni cosa pur di farla felice. [....]
    Justin: Okay.
    Brian: Okay?
    Justin: Facciamolo.
    Brian: Dillo.
    Justin: Sì.
    Brian: Sì cosa?
    Justin: Sì, voglio sposarti. Voglio sposarti!

Episodio 13, Change[modifica]

  • Justin: Tu verrai a trovarmi, ci vedremo tutte le settimane.
    Brian: Non puoi saperlo. Se ci vedremo tra una settimana, un mese, un anno... O mai più... Non importa, è solo tempo.
  • Justin: Non ci servono degli anelli per dimostrare che ci amiamo. Noi lo sappiamo già.
    Brian: Ce l'hai fatta.
    Justin: A fare cosa?
    Brian: A diventare il migliore omosessuale che potessi immaginare.
  • E il tumpa tumpa continua... Sarà sempre così, qualsiasi cosa accada, chiunque sia il presidente, come la nostra divina della disco Gloria Gaynor ci ha insegnato e cantato: I will survive. (Michael)

Altri progetti[modifica]