Renzo Allegri

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Renzo Augusto Allegri (1934), giornalista, saggista e critico musicale italiano.

Citazioni di Renzo Allegri[modifica]

  • [...] Buonaiuti divenne uno degli esponenti più notevoli del Modernismo italiano, mettendosi in contrasto con le autorità ecclesiastiche che, nel 1921, lo scomunicarono, ribadendo la scomunica nel 1924 e nel 1926. Intorno a lui i cattolici fecero terra bruciata. Ebbe una vita difficile, dolorosa e morì nel 1946 senza riconciliarsi con la Chiesa ma proclamandosene sempre un figlio fedele. Fu certamente una delle figure più straordinarie tra gli intellettuali cattolici del ventesimo secolo, oggi ampiamente rivalutata. (da Il papa buono. La storia di Giovanni XXIII, Mondadori, Milano, 2000, cap. V, p. 57. ISBN 88-04-47636-2)
  • Dal gennaio al giugno del 1901, Roncalli e Buonaiuti vissero uno accanto all'altro, inseparabili come due fratelli siamesi. Buonaiuti, già erudito e consapevole del proprio valore, era assetato di conoscenze e trascorreva tutto il tempo libero a leggere. Era una mente vulcanica, aperto alle nuove teorie, affascinato dagli studi d'avanguardia, ma anche un animo ispirato, sognatore, mistico, ardente. Leggeva opuscoli legati al Modernismo, il movimento teologico guardato con sospetto dalle autorità ecclesiastiche e che alcuni anni più tardi sarebbe stato definitivamente e inesorabilmente sconfessato da Pio X con l'enciclica Pascendi. (da Il papa buono. La storia di Giovanni XXIII, cit., cap. V, p. 56.)

Altri progetti[modifica]