Robert Vivier

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Robert Vivier (1894 – 1989), poeta, scrittore, docente universitario e critico belga.

Citazioni di Robert Vivier[modifica]

  • È [...] quella infanzia e in quella Sicilia, i cui bagliori illuminavano l'oscurità lirica delle prime raccolte che si trovano le fonti alle quali Quasimodo ha attinto il senso umano reclamato dall'istante storico in cui fu precipitato. Ricco di questo tesoro intimo il poeta, invece di ripiegarsi nell'ermetismo individuale sempre più distaccato e prezioso, è andato verso i suoi fratelli. Al dramma che lo assillava egli ha risposto da uomo. Ed è restato uomo, mai più solo. Il poeta innamorato della vita, di questa vita che non è sogno, ma l'occasione unica e impagabile, ha scoperto che nelle cose dell'esistenza non è questione di «io» ma di «noi». (da Quasimodo, in Revue Générale Belge, Bruxelles, novembre 1959[1])

Note[modifica]

  1. Citato in Gaetano Munafò, Quasimodo, Poeta del nostro tempo, Introduzione e guida allo studio dell'opera di Salvatore Quasimodo. Storia e antologia della critica, Le Monnier, Firenze, 1973, p. 213.

Altri progetti[modifica]