Rodolfo d'Asburgo-Lorena

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
L'arciduca Rodolfo con la moglie Stefania del Belgio (1882)

Rodolfo d'Asburgo-Lorena (1858 – 1889), arciduca d'Austria, figlio ed erede di Francesco Giuseppe I imperatore d'Austria.

Citazioni su Rodolfo d'Asburgo-Lorena[modifica]

  • L'arciduca Rodolfo, l'unser Rudi del popolino viennese, l'erede idolatrato del trono, amor dell'esercito e orgoglio della Corona, nel castelletto di caccia in Mayerling, alle porte stesse della metropoli, miseramente cadeva vittima o suicida per amore o per vendetta, in un'orgia o in un agguato, presso l'amante vaghissima, la baronessa Maria Weczera[1], gettando nell'angoscia la Corte e nello sgomento l'Impero. (Arturo Colautti)

Note[modifica]

  1. Più nota come Maria Vetsera.

Altri progetti[modifica]