Saleh Bakri

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Saleh Bakri (1977 – vivente), attore e attivista palestinese, figlio di Mohammad Bakri e fratello di Adam Bakri.

Citazioni di Saleh Bakri[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • È difficile essere una palestinese, in qualunque condizione. Sia che ti trovi in Israele, in Cisgiordania, a Gaza, Gerusalemme o in esilio, la realtà è che è difficile essere palestinese. È questa la ragione per cui combattiamo, per cui esiste la resistenza, per cui facciamo arte e per cui sono qui. Non importa chi sono nè da dove vengo, credo che tutti abbiano uno scopo: esistere.
It's hard to be a Palestinian no matter what. Whether you are in Israel, the West Bank, Gaza, Jerusalem or the Diaspora, the reality is that it's hard to be a Palestinian. That's why we are fighting, that's why there's a resistance, that's why we make art and that's why I'm here. No matter who I am and no matter where I come from, I think everybody has his purpose: to exist.[1]
  • Per me il progresso vuol dire essere illuminati dalla tradizione. Progresso è fare arte ed essere ispirato nel farlo dalle tradizioni, dalla narrazione, dal raccontare le storie e da tutte le cose che hai ereditato dall'esperienza umana.[2]

Note[modifica]

  1. (EN) Dall'intervista di Sheree Joseph, Dreams, truths and the in-between: Saleh Bakri, sajjeling.com, 30 agosto 2014.
  2. Dall'intervista di Alessia Arnold, Wajib – Invito al matrimonio: intervista ad Annemarie Jacir e a Saleh Bakri, cinematographe.it, 11 aprile 2018.

Altri progetti[modifica]