Sara Shepard

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Sara Shepard (... — vivente), scrittrice statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Giovani, carine, bugiarde[modifica]

Immaginate che tutto abbia avuto inizio un paio di anni fa, nell'estate tra la seconda e la terza media: abbronzate per il sole preso sul bordo della vostra piscina, con indosso un paio di pantaloncini Juicy nuovi di zecca (vi ricordate quando andavano tanto di moda?), fantasticate sull'ultima cotta per quel ragazzo che frequenta un istituto privato di cui non faremo il nome e che ripiega jeans da Abercrombie al centro commerciale. State mangiando Coco Krispies, proprio come piacciono a voi – immersi nel latte scremato – quando notate la faccia di quella ragazza stampata sul cartone del latte. SCOMPARSA. È carina – probabilmente più di voi – e ha un'espressione arrogante negli occhi. Così pensate: Hmm, forse anche a lei piacciono i Coco Krispies. Di sicuro, anche a lei il ragazzo di Abercrombie sembrerebbe un gran figo. E vi chiedete come sia possibile che qualcuno così... be', così simile a voi sia scomparso. In effetti, avete sempre pensato che a finire sui cartoni del latte fossero soltanto ragazze da copertina.
Be', ripensateci.

Giovani, carine e bugiarde. Divine[modifica]

Avete presente quel ragazzo che vive a pochi isolati da voi e che potreste semplicemente definire come l'individuo più disgustoso sulla faccia della terra? Quando vi trovate sul portico di casa, sul punto di dare al vostro ragazzo il bacio della buonanotte, vi può capitare di scorgerlo dall'altro lato della strada, semplicemente immobile. Ogni tanto comparirà per caso mentre state chiacchierando con le vostre amiche o forse, non proprio per caso. Lui è il gatto nero che sembra conoscere ogni vostra mossa.
Se passa davanti a casa vostra, il vostro primo pensiero sarà: Mi bocceranno all'esame di biologia. Se vi osserva con fare divertito, guardatevi le spalle.
Ogni città ha il suo gatto nero. A Rosewood, si chiama Toby Cavanaugh.

Bibliografia[modifica]

  • Sara Shepard, Giovani, carine, bugiarde, traduzione di Elisa Piccini, Newton Compton editori, 2011. ISBN 9788854124776
  • Sara Shepard, Giovani, carine, bugiarde. Divine, traduzione di Elisa Piccini, Newton Compton, 2011. ISBN 9788854131316

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]