Il nome della rosa (film): differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
==Frasi==
{{cronologico}}
*Giunto al termine della mia vita di peccatore, mentre declino canuto insieme al mondo, mi accingo a lasciare su questa pergamena testimonianza degli eventi mirabili e tremendi a cui mi accadde di assistere in gioventù, sul finire dell'anno del Signore 1327. Che [[Dio]] mi conceda la grazia di essere testimone trasparente e cronista fedele di quanto allora avvenne in un luogo remoto a nord della penisola italiana, in un abbazia di cui è pietoso e saggio tacere anche il nome. ('''Adso da Melk''')
*C'era qualcosa di femminile, qualcosa di diabolico, nel giovane che è morto. ('''Ubertino da Casale''')
*Quando la femmina, che per sua natura è tanto perversa, diventa sublime per la sua santità, essa può essere il più nobile veicolo della grazia... ''Pulchra enim sunt ubera, quae paululum supereminent.'' ('''Ubertino''')

Menu di navigazione