Sun Tzu

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Sunzi, Yurihama, Giappone

Sun Tzu (孫子T; 孙子S, Pinyin: Sūnzǐ; Wade-Giles: Sun Tzu; nato Sūn Wǔ (孫武), zì: Chángqīng (長卿; 544 a.C. – 496 a.C.), generale e stratega cinese.

L'arte della guerra[modifica]

Incipit[modifica]

Riccardo Fracasso[modifica]

Sunzi disse:
«Gli affari militari sono un'importante questione di stato; il terreno su cui si giocano vita e morte; il Dao[1] del permanere e del perire. Non analizzarli è dunque impossibile. A tale scopo si stabiliscono cinque punti confrontandoli con una serie di valutazioni per indagare la realtà dei fatti.
Il primo punto viene chiamato "Dao"; il secondo "Cielo"; il terzo "Terra"; il quarto "Comando"; il quinto "Regola".

Monica Rossi[modifica]

Sun Tzu disse:
Le operazioni militari sono di vitale importanza per lo Stato.
Sono questione di vita o di morte,
Il Tao[1] della sopravvivenza o della distruzione.
È dunque necessario ponderarle con cura.

§

E così, bisogna considerarle tenendo presente cinque fattori,
Valutare la situazione per mezzo di comparazioni
Per capire la sua vera natura.
Il primo fattore è il Tao, il secondo è il cielo, il terzo è la terra, il quarto è il generale, il quinto è il metodo.

Citazioni[modifica]

  • Le operazioni militari seguono un Tao di stratagemmi –
    Così, quando sei capace, fingi di essere incapace.
    Quando sei attivo, fingi di essere inattivo.
    Quando sei vicino, fingi di essere lontano.
    Quando sei lontano, fingi di essere vicino. (1; 2011)
  • E così, chi non conosce a fondo i pericoli inerenti all'impiego delle armi,
    Ugualmente non può conoscere a fondo i vantaggi che derivano dal loro impiego. (2; 2011)
  • Ottenere cento vittorie in cento battaglie non è prova di suprema abilità.
    Sottomettere l'esercito nemico senza combattere è prova di suprema abilità. (3; 2011)
  • Bisogna dunque sapere che la vittoria ha cinque requisiti –
    Bisogna sapere quando è il momento di combattere e quando non lo è.
    Bisogna saper guidare tanto un grande esercito quanto uno piccolo.
    La vittoria si ottiene quando i superiori e gli inferiori sono animati dallo stesso spirito.
    La vittoria si ottiene quando si è preparati a ogni imprevisto.
    La vittoria si ottiene quando ci sono un generale capace e un sovrano che non interferisce.
    Questi cinque requisiti costituiscono il Tao che porta alla vittoria. (3; 2011)
  • Se conosci il nemico e conosci te stesso,
    Nemmeno in cento battaglie ti troverai in pericolo.
    Se non conosci il nemico ma conosci te stesso,
    Le tue possibilità di vittoria sono pari a quelle di sconfitta.
    Se non conosci né il nemico né te stesso,
    Ogni battaglia significherà per te sconfitta certa. (3; 2011)
  • Nell'operazione militare vittoriosa prima ci si assicura la vittoria e poi si dà battaglia.
    Nell'operazione militare destinata alla sconfitta prima si dà battaglia e poi si cerca la vittoria. (4; 2011)
  • In breve, in battaglia
    Usa metodi ortodossi per affrontare il nemico
    E metodi straordinari per ottenere la vittoria. (5; 2011)
  • Il caos nasce dall'ordine.
    La codardia nasce dal coraggio.
    La debolezza nasce dalla forza. (5; 2011)
  • Stanca il nemico quando è pronto e riposato, affamalo quando è sazio, costringilo a spostarsi quando è accampato. (6; 2011)
  • Il fine del dare forma alle operazioni militari è diventare senza forma.
    Quando si è senza forma, nemmeno le spie più abili riescono a scoprire nulla e il nemico saggio non avrà elementi per poter preparare i suoi piani. (6; 2011)
  • E così sii –
    Veloce come il vento,
    Lento come una foresta,
    Assali e devasta come il fuoco,
    Sii immobile come una montagna,
    Misterioso come lo yin,[2]
    Rapido come il tuono. (7; 2011)
  • Le informazioni segrete sono essenziali in guerra, gli eserciti vi contano per fare ogni mossa. (XIII, 23)[3]

Citazioni su Sun Tzu[modifica]

  • Nel mondo del business si dice: «Pianificare senza agire è inutile, agire senza pianificare è fatale», il che richiama quanto scrisse Sun Tzu alcuni secoli fa: «Una strategia senza tattiche è il cammino più lento verso la vittoria. Le tattiche senza una strategia sono il clamore prima della sconfitta». (Garri Kimovič Kasparov)
  • Ormai le citazioni dal classico di Sun Tzu, L'arte della guerra, non si contano più, anche se questo libro è stato scritto più di quattro secoli prima della nascita di Cristo. Oggi, all'alba di un nuovo millennio e in tutti i continenti, un numero sempre crescente di politici, imprenditori, amministratori, attivisti, militari o semplici cittadini dichiara di considerarlo il proprio testo di riferimento. Tuttavia, bisogna ammettere che tra la seduzione intellettuale, addirittura poetica, che il testo esercita e l'applicazione dei suoi principi e delle sue esortazioni su un piano sia teorico che pratico il passo è ancora lungo. (Pierre Fayard)

Note[modifica]

  1. a b Traducibile come via, principio, modo, legge immutabile. (2010)
  2. «Impenetrabile come tenebra». (2010)
  3. Citato in AA.VV., Il libro della Seconda guerra mondiale, traduzione di Sandro Matteoni, Gribaudo, 2022, p. 201. ISBN 9788858041406

Bibliografia[modifica]

  • Sun Tzu, L'arte della guerra, traduzione di Riccardo Fracasso, Newton Compton, 2010. ISBN 9788854128286
  • Sun Tzu, L'arte della guerra, a cura del Gruppo di traduzione Denma, traduzione dall'inglese di Monica Rossi, Mondadori, 2011.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]