Super - Attento crimine!!!

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Super (film))
Jump to navigation Jump to search

Super - Attento crimine!!!

Immagine Super Panel 3 2010 CC.jpg.
Titolo originale

Super

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2010
Genere commedia nera, drammatico
Regia James Gunn
Sceneggiatura James Gunn
Produttore Amanda Marshall, Ted Hope
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Super - Attento crimine!!!, film statunitense del 2010 con Rainn Wilson e Ellen Page, regia di James Gunn.

Frasi[modifica]

  • Nella mia vita ho avuto due momenti perfetti: il primo è quando ho sposato Sarah. Il secondo è stato in città. Due momenti perfetti a compensare una vita di sofferenze, una vita di umiliazioni e di rifiuti. (Frank Darbo)
  • La gente fa la faccia stupida quando piange. (Frank Darbo)
  • È così che ci si becca il cancro: mangiando hamburger bruciati! (Hamilton)
  • È importante combattere il male in tutte le sue forme anziché farsela con Satana, che sarebbe la strada più facile! (Il Santo Vendicatore)
  • Tu non sai chi sono io, quindi, ti voglio dare un ultimo... CAZZO di avvertimento: per pura cazzo di cortesia del mio cazzo di cuore NON toccare la mia cazzo di macchina! [Con aria da sfida, Frank tocca l'automobile con un dito] ...Questa era l'ultima volta... [Frank tocca di nuovo l'automobile con il dito] ...Ah, me ne vado, non dicevo toccare in quel modo! (Jacques)
  • Dio... Ti prego, guidami. Dimmi cosa fare! ...TI ODIO, DIO!!! ...Scusa, non volevo. È solo che mi sembra talmente ingiusto... Gli altri vivono nella grazia, hanno le cose belle, hanno l'amore, hanno la tenerezza, persone che si preoccupano per loro... Non vengono umiliati a ogni occasione!! Le altre persone hanno COSE, Dio! Anche i bambini affamati dell'Africa, persino loro hanno qualcuno che li ama! Perché il destino ha voluto che la mia anima fosse intrappolata in questo corpo disgustoso con questa brutta faccia e questi capelli così indomabili?!? E questa stupida ed incolore personalità!? Gli altri mi guardano, Dio! Ne sono sicuro! Non riescono a credere come qualcosa di così stupido e idiota si permetta di esistere!!! ...Perché sono così?! ...Per favore... Dio, ti chiedo una cosa, una cosa soltanto e giuro che non ti chiederò più nulla... Ti prego... Fa' che Sarah ritorni a casa, da me. Amen. (Frank Darbo)
  • Per tutta la vita sono stato tormentato da visioni: a otto anni ho visto Gesù sulla parete della mia cameretta. A dodici anni ho scoperto che il mio amico Johnny Stockwell non era quello che sembrava. E quando ho conosciuto Sarah ho sentito la voce di Dio: "Sposala!" Non ho mai saputo se le mie visioni fossero di origine divina o che altro. Non avevo mai provato niente di simile! (Frank Darbo)
  • Tutto quello che ci vuole per essere un supereroe è scegliere di combattere il male. All'improvviso tutto era chiaro. Forse non potevo sparare raggi dagli occhi o volare. Ma ero stato toccato dall'indice di Dio. E chissà quali poteri questo può conferire! Jock mi ha rubato Sarah scaraventandomi nelle più buie profondità dell'Inferno... Ma è proprio in quelle profondità che sono diventato me stesso per la prima volta in vita mia. Ho trovato la mia pelle. (Frank Darbo/Saetta Purpurea)
  • Sparisci, crimine! È arrivata la Saetta Purpurea! ...Crimine! (Saetta Purpurea)
  • Non si ruba! Non si molestano i bambini! Non si spaccia la droga! Sparisci, crimine!!! (Saetta Purpurea)
  • Signore, mi hai chiamato davvero a essere la Saetta Purpurea o è solo una mia fantasia? Io non voglio andare in prigione, farmi stuprare il deretano, lavorare nella biblioteca con un carrello scassato da spingere per consegnare riviste fino alla fine dei miei giorni! La violenza non va contro la Bibbia. Dio, per favore, dammi un segno se vuoi che io sia ancora la Saetta Purpurea. O dimmi se devo gettare via tutto prima che sia tardi, mi consegnerò alla polizia se questa è la tua volontà, ma fa che non sia la tua volontà... Come? Hai detto "getta via tutto" o ero io che ho pensato di gettare via tutto? ...Va bene, getto via tutto, allora, se tu non vuoi che lo faccia. Ti prego, dammi un segno! Magari potresti far levitare qualcosa... [Si guarda in giro] ...Okay! (Frank Darbo)
  • Guarda che ti succede senza un aiutante! Ti sparano addosso, ricordalo! ...Frank, fai squadra con me e io ti giuro che la faremo pagare a quegli schifosi rottoinculo succhiacazzi che ti hanno rubato la moglie! (Libby)
  • Dimmi un po', pensi davvero di essere un cazzo di eroe? Eh?! Allora cosa cazzo credevi di fare? Inutile figlio di puttana, non c'entrano niente il bene e il male, il punto è che io ho avuto Sarah, mentre tu non hai avuto nulla, il punto è che lei si è innamorata di me perché io sono un uomo fottutamente interessante!! (Jaques)
  • Forse penserete che ho qualcosa che non va. Forse eravate certi che capissi che quanto diceva Jock era vero. Che ero un illuso... Ma a volte l'apparenza e la realtà sono due cose diverse. La verità era nel mio cuore. Io ho seguito il mio cuore... E ho salvato Sarah. Sarah è rimasta con me un paio di mesi. È stato un bel periodo. Anche se probabilmente derivava dal fatto che si sentiva in debito. Poi, un giorno, se n'è andata. C'è stato un tempo in cui credevo che ero il prescelto. Ma la prescelta era lei, Sarah! Era sempre stata lei! Ed è per questo che dovevo salvarla. Doveva finire la scuola, studiare antropologia, perché Sarah sa capire le persone. Doveva tornare ai suoi incontri dove poteva essere di aiuto agli altri con le sue riflessioni. E qualche volta poteva avere degli incubi su quei giorni bui passati al ranch di Jock... Perché un uomo gentile, un uomo buono che non sapeva di esserlo, potesse imparare a confortare la sua compagna. E forse sopratutto perché Sarah doveva avere Patrick e Trevor e Lora e Joy. Quattro bambini che probabilmente ora non esisterebbero se io e Libby non fossimo andati al ranch di Jock quella notte! Forse, se l'umanità avrà fortuna, saranno loro a cambiare il mondo! E io? Be' alla fine ho preso la batuffolina a farmi compagnia. Ho lei... E tanto, tanto ancora. (Frank Darbo)

Dialoghi[modifica]

  • Ispettore John Felkner: [Frank getta una foto di Jacques sulla scrivania] Chi è?
    Frank Darbo: Jock, il tipo che le ho detto! Ha rubato mia moglie! Può arrestarlo?
    Ispettore John Felkner: ...Che prove ha che ha rapito sua moglie?
    Frank Darbo: Gli ho chiesto dov'era Sarah e lui è stato evasivo!
    Ispettore John Felkner: Aha...
    Frank Darbo: Non ha risposto a nessuna domanda!
    Ispettore John Felkner: Non mi sembrano prove, signor Darbo... Da quanto tempo è "scomparsa"?
    Frank Darbo: Tre giorni!
    Ispettore John Felkner: Come ha scoperto che era scomparsa?
    Frank Darbo: Il suo armadio era vuoto!
    Ispettore John Felkner: Quindi questo "Jock" l'ha rapita e ha preso i suoi vestiti dall'armadio...
    Frank Darbo: E c'è anche la droga! Sarah è un'ex-alcolista e un'ex-drogata, stava cercando di cambiare vita e quella testa di cazzo le ha dato della droga!!
    Ispettore John Felkner: Insomma, sua moglie si è rapita da sola prendendosi prima i vestiti dall'armadio? Non è che quel tipo è un ipnotizzatore?
    Frank Darbo: No, non sto dicendo questo!
    Ispettore John Felkner: In effetti, signor Darbo, quello che mi sta dicendo è che sua moglie l'ha lasciata per quel tale "Jock"... E lei vuole che lo arrestiamo?
    Frank Darbo: Sì!
    Ispettore John Felkner: Non possiamo farlo, signor Darbo. Se vuole un consiglio cerchi di accettare le cose come stanno, dicono che un modo per reagire all'abbandono di una persona cara sia colmare il vuoto con un affetto differente.
  • Il Santo Vendicatore: L'indice di Dio!
    Frank Darbo: Che?!
    Il Santo Vendicatore: Ti ha toccato la mente. La più piccola punta della più piccola punta dell'indice di Dio! ...Anche detta così, è difficile da comprendere per il cervello da gallina degli uomini. Dio ha un progetto per te, Frank... Alcuni dei suoi figli sono prescelti. Ci sei?
    Frank Darbo: ...Ci sono. [Si gira trovandosi davanti a un gigantesco emblema della Saetta Purpurea]
  • Libby: Cerchi qualcosa in particolare?
    Frank Darbo: [A bassa voce] ...Il Santo Vendicatore...
    Libby: I Vendicatori?
    Frank Darbo: No. [Si schiarisce la gola] ...Il Santo Vendicatore.
    Libby: Oh, "Il Santo Vendicatore"! Ma tu biascichi sempre in quel modo? ...Usati, lettera "S" alle tue spalle.
    Collezionista: Eheheheh! Ahahahah! Il Santo Vendicatore... Che deficiente! [Getta un fumetto su una pila che sta reggendo suo figlio] Reggi questo, coglione.
    Libby: ...Il cuoco! Sì, sei il cuoco della tavola calda! Ci vengo sempre a pranzo, prendo l'insalata tonno e avocado, non ti ricordi di me?
    Frank Darbo: No.
    Libby: Davvero? Oh... [Frank le passa il numero del Santo Vendicatore per acquistarlo] Ti piace questa stronzata religiosa?
    Frank Darbo: Non l'ho ancora mai letto...
    Libby: Sul serio? Allora ti devo avvisare: questa roba è davvero una cazzata col botto! Cioè, ti fa ridere per quanto è gay, se la vedi così è uno spiscio!
    Frank Darbo: Capisco...
    Libby: Cioè, guarda com'è disegnato, sembrano un branco di mongoloidi! Hai capito che dico, i mongoloidi, quelli che c'hanno gli occhi così... Cazzo, i mongoloidi! Ci pensi mai a come sarebbe strano essere nani? Pensa che trip pazzesco! Non capisco come fanno a fare tutte quelle cose, però!
    Frank Darbo: ...Allora, me lo dai?
    Libby: Senti qua: "Non sono diverso da te o da gli altri, Holly, tutto quello che ci vuole per essere un supereroe è scegliere di combattere il male!" ...In effetti ha quasi ragione; cioè me lo chiedo sempre: come mai nessuno decide di diventare un supereroe?
  • Frank Darbo: Buongiorno, sono uno studente e devo scrivere un rapporto su dove si compra la droga. Le strade dove ci sono gli spacciatori.
    Bibliotecaria: Deve scrivere un rapporto, ha detto?
    Frank Darbo: Sì.
    Bibliotecaria: E perché porta una barba finta?
    Frank Darbo: ...È vera. Sono i miei capelli che mi crescono sulla faccia.
    Bibliotecaria: Oh, credo che ci convenga cominciare cercando vecchie notizie su internet...
    Frank Darbo: Molti pensano che sia finta, ma non lo è, è vera. Mi hanno offerto un lavoro come Babbo Natale per quanto è vera la mia barba. Ma ho detto di no, devo scrivere questo rapporto.
  • Libby: [Frank entra in negozio] Ciao!
    Frank Darbo: Ci sono dei fumetti che parlano di supereroi che non hanno poteri?
    Libby: Supereroi che non hanno poteri?
    Frank Darbo: Sì, che devono usare tipo delle armi per difendersi.
    Libby: Ho capito. Sì, ci sono. Batman ha il Batarang, i tubi-bomba, la Bat-cintura...
    Frank Darbo: [Prende un fumetto di Batman] Bat-cintura...
    Libby: Freccia Verde invece ha un dardo e un arco...
    Frank Darbo: Okay... [Frank prende un fumetto di Freccia Verde]
    Libby: Ehm... Capitan America ha uno scudo...
    Frank Darbo: Uno scudo... [Fa per prendere il fumetto di Capitan America]
    Libby: NO! FERMO! Fermo! Lui ce li ha i poteri!! Ce li ha i poteri! [Rimette freneticamente l'albo al suo posto] Ecco! ...Scusa, sai, è un supersoldato, per qui...
    Frank Darbo: Okay...
    Libby: Quello non prenderlo.
    Frank Darbo: Va bene.
    Libby: Ehm... Catwoman, lei ha una frusta. [Frank prende un fumetto di lei] E poi c'è Iron Man, Iron Man non ha dei superpoteri propriamente detti, ma ha un costume super potenziato, dici che conta?
    Frank Darbo: Penso di avere abbastanza.
    Libby: [Continua a punirsi per aver menzionato Capitan America] Stavo quasi per non dirlo, ma poi mi è uscito, che cretina che sono! ...A che ti servono?
    Frank Darbo: Per delle ricerche. Sto creando un nuovo supereroe. Ha bisogno di un'arma.
    Libby: Figo.
  • [In un flashback]
    Sarah: Dopo aver passato quella settimana in prigione, io... Insomma... Ecco, io non voglio mai più mettere piede in un posto del genere. Sono passati due mesi, adesso. Stavolta voglio rimanere sobria. Veramente. Felice, gioiosa, libera, fino in fondo, mi capisci? ...Non sono mai stata davvero felice. Nemmeno quando ero bambina. È curioso.
    Frank Darbo: A volte penso che la felicità sia... Sopravvalutata. La gente passa la vita a rincorrerla come fosse la cosa più importante del mondo. Le persone felici sono... Arroganti. [Sarah ride] Be'?
    Sarah: Ti hanno mai detto che sei strano, Frank?
    Frank Darbo: Sì...
    Sarah: Sì, direi che un po' lo sei... Però sei anche diverso da tutti gli altri che ho conosciuto. Tu... Sei buono.
  • Uomo del telegiornale: Le brutali aggressioni ad opera dell'uomo mascherato che si fa chiamare "Saetta Purpurea" continuano a verificarsi. Ieri sera ne ha fatto le spese il quarantenne Gerald Maven, che è finito all'ospedale con una clavicola fratturata...
    Hamilton: Cazzo, senti che storia!
    Uomo del telegiornale: Alcuni testimoni hanno affermato che questo criminale che indossa un costume da supereroe ha attaccato Maven senza che lui lo provocasse.
    Sergente Lawrence Fitzgibbon: Molte persone in questa città trovano la situazione divertente, ma per uno psicopatico il passaggio tra l'aggressione seriale e l'omicidio seriale è breve.
    Uomo del telegiornale: La polizia ha chiesto l'aiuto dei cittadini per individuare la Saetta Purpurea. È descritto come un maschio bianco corpulento, alto all'incirca due metri e con gli occhi scuri...
    Hamilton: Cazzo, dev'essere una cosa sessuale per quello stronzo, eh?
    Frank Darbo: Cosa? No... Cioè... Non lo so, in realtà è la prima volta che ne sento parlare.
    Hamilton: Che???
    Frank Darbo: Sì, è la prima volta.
    Hamilton: Ma in che mondo vivi, Frank?! Se non si parla d'altro! Quel pazzo vestito da Superman aggredisce la gente con una chiave inglese! Ka-Pow! La stende!
    Frank Darbo: Magari è gente che se lo merita...
    Hamilton: Tu dici!
    Frank Darbo: Ho sentito che quelli che colpisce sono i veri criminali.
    Hamilton: ...Non hai detto che non ne sapevi niente?
    Frank Darbo: Infatti. È così. L'ha detto lui.
    Hamilton: Non l'ha detto, lo abbiamo appena visto insieme.
    Frank Darbo: Sì... Mi è sembrato di sentirlo.
  • Libby: Si fa chiamare "Saetta Purpurea" e usa una chiave inglese come arma contro i cattivi! Cioè, finalmente qualcuno è diventato un supereroe!
    Frank Darbo: A me sinceramente... Sembra un malato mentale.
    Libby: Comunque mi chiamo Libby.
    Frank Darbo: Piacere, ehm...
    Libby: Ti prego, non prendermi in giro per il nome, lo so che "Libby" è un nome strano ma se mi prendi in giro mi incazzo e basta! ...Tu come ti chiami?
    Frank Darbo: Frank.
    Libby: AH AH AHHH! Oddio, spero che sarai franco, Frank! E spero che continuerai ad essere franco nelle nostre conversazioni future e...
    Frank Darbo: Aspetta, mi hai chiesto di non prenderti in giro per il tuo nome e tu prendi in giro me?
    Libby: Ah, devo darti una cosa.
    Frank Darbo: Che cos'è?
    Libby: [Gli da un invito per un suo party] Devi venirci. Sarà una figata, un sacco di gente un sacco figa! [Si guarda intorno] ...Sei tu lui?
    Frank Darbo: ...Chi?
    Libby: Di' la verità, sei tu quel tipo...
    Frank Darbo: No..!
    Libby: ...A me lo puoi dire.
    Frank Darbo: No, non sono io! [ride nervosamente] No!
    Libby: Tranquillo... Odio chi salta la fila!
  • Il Santo Vendicatore: Esatto, Holly, questa è l'arma che Demoniac ha usato per spargere polvere di lussuria su tutta la scuola, la stessa polvere che ha portato te e Jimmy a vestirvi in modo sconveniente e a scaricare foto porno sui vostri computer.
    Holly: Sono stata una stupida! Il sesso è un atto sacro che deve essere compiuto all'interno di un matrimonio d'amore!
    Jimmy: Parole sante! La verginità è una cosa di cui andare fieri! Domani mi farò estrarre i piercing dai capezzoli!
    Holly: E pensare che mi sono persa la partita di hockey sul prato perché stavamo facendo petting spinto! Grazie al cielo non siamo andati oltre!
    Demoniac: Maledizione! Se solo voi due aveste fatto sesso prematrimoniale allora avrei vinto e voi due sareste bruciati all'inferno per sempre!
    Il Santo Vendicatore: Per tua sventura non l'hanno fatto, Demoniac! Vedi, nonostante tutta la pressione a cui Holly e Jimmy sono stati sottoposti dalla società, comunque sapevano che non potevano ignorare ciò che Gesù ha voluto per loro!
  • Saettina: Quindi è così che fai?
    Saetta Purpurea: Sì.
    Saettina: Ti siedi qui e aspetti che succeda qualcosa?
    Saetta Purpurea: È esatto.
    Saettina: ...Urgh, che gran rottura di palle!
  • Saettina: Frank, dove vai?!? Che ne sapevo che non dovevo ammazzarlo, sto ancora imparando, devi insegnarmele tu queste cose!!
    Saetta Purpurea: Come faccio a stroncare il crimine se devo tenere a bada una pazza esaltata?!
    Saettina: Io..! Perdonami, cercavo solo di aiutarti, questo per me è il senso di essere la spalla di un supereroe: aiutare le persone!
    Saetta Purpurea: Questo è aiutare le persone?
    Saettina: Quel tipo era malvagio, malvagio fino al buco del culo e tu non vuoi credermi, Frank! [Lui si allontana] ...Frank!!!
  • Uomo del telegiornale: L'opinione pubblica è decisamente cambiata nei confronti dell'uomo mascherato conosciuto come la Saetta Purpurea, le indagini giuridiche hanno rivelato che almeno cinque delle vittime della Saetta Purpurea erano stati giudicati colpevoli di reati come traffico di droga, molestie nei confronti dei minori e omicidio di primo grado. Che le forze dell'ordine siano state un po' frettolose nel catalogare la Setta Purpurea come una minaccia?
    Signore anziano: Quell'uomo in maschera si stava chiaramente difendendo!
    Signora paraplegica: Grazie a dio è arrivata la Saetta Purpurea, quell'uomo che mi ha aggredita voleva stuprarmi!
    Sergente Lawrence Fitzgibbon: Stiamo parlando di un individuo altamente disturbato che corre per la città indossando una maschera e assalendo la gente!
    Donna: La gente cattiva!
    Uomo del telegiornale: Al fianco della Saetta Purpurea c'è una nuova partner, una giovane donna che ha scelto di farsi chiamare "Saettina"...
    Libby: Oddio! ...Oddio! Oddio, dio, dio, sono io! Sono io!! [Urla di gioia] L'ho sempre saputo che un giorno sarei apparsa in TV, Frank! Io me lo sentivo!
    Frank Darbo: Guarda questo... [Mostra un'arma da polso che spara lamette]
    Libby: Cavolo! Dove hai imparato a costruire quello sparacosi? ...Gesù, che sono questi?
    Frank Darbo: Non so se le sto facendo bene, ma sono... Bombe.
  • Jaques: Che cosa vuoi fare, vuoi giustiziarmi per i miei peccati?! Tu non sei migliore di me, fottuto psicopatico! Tu hai... Quasi ucciso delle persone per non aver rispettato la fila!
    Saetta Purpurea: Non si passa davanti agli altri! Non si spaccia la droga per le strade! Non si molestano le donne, i vecchi e i bambini! Non ci si approfitta delle miserie del prossimo! Le regole sono state scritte tanto tempo fa... E NON DEVONO CAMBIARE!!!
    Jaques: E va bene allora, prenditela!! Davvero credi che uccidendomi, pugnalandomi a morte riuscirai a cambiare il mondo?!?
    Saetta Purpurea: Non potrò saperlo... Con certezza... Finché non ci avrò provato!
    Jaques: No..! [Frank lo accoltella furiosamente]

Altri progetti[modifica]