Sandro Acerbo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Alessandro Ancidoni (1955 – vivente), doppiatore, direttore del doppiaggio e dialoghista italiano.

Citazioni di Sandro Acerbo[modifica]

  • Barbetti mi chiamò per doppiare questo giovanissimo Brad Pitt di In mezzo scorre il fiume e mi chiamò in sala regia e mi disse: "Sasà, vieni un po' qua." Dice: "Allora questo qua, secondo me, diventerà uno famoso. Doppialo bene, che te rimane." E mai parole furono più profetiche.[1]
  • Fare il doppiaggio lo possono fare, non dico tutti, ma tanta gente. Perché è un fatto abbastanza ripetitivo, nel senso che a forza di dire le battute di andare in sync in un certo modo, si riesce a farlo. Diventare un fuoriclasse, quindi arrivare a doppiare attori famosi, importanti, difficili è un qualcosa che non a tutti può riuscire. Io ho avuto questa fortuna, se così possiamo dire, perché ho abbinato quel piccolo talento innato che probabilmente mi proviene da non si sa che cosa [...] e a questo unito a una grande passione e tantissimo lavoro. Di ascoltare gli altri, di non ritenere mai di aver raggiunto il massimo e di non essere mai soddisfatti di quello che si è ottenuto. È l'unica maniera per fare meglio la volta dopo.[1]
  • Gassman in Profumo di donna venne a doppiare se stesso, la sua parte, io doppiavo il povero Alessandro Momo, ed era un fenomeno. Non guardava neanche quello che doveva dire e lo faceva alla perfezione.[1]

Note[modifica]

  1. a b c Dall'intervista di Andrea Razza, Enciclopedia del doppiaggio, 4 febbraio 2012. Video disponibile su Youtube.com.

Doppiaggio[modifica]

Film[modifica]

Film d'animazione[modifica]

Serie televisive[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]