The Pusher

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

The Pusher

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Layer Cake

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito
Anno 2004
Genere drammatico, thriller, gangster
Regia Matthew Vaughn
Soggetto J. J. Connolly
Sceneggiatura J. J. Connolly
Produttore Matthew Vaughn
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Pusher, film britannico del 2004 con Daniel Craig, regia di Matthew Vaughn.

TaglineHa cominciato dal basso ed è arrivato in cima. Ora sta per precipitare.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Quando sono nato, il mondo era un posto molto più semplice. Si trattava solo di guardie e ladri. Ma non faceva per me. Poi venne la stagione dell'amore. Entrarono in scena fumo e acido. C'erano dei malviventi che si beccavano una dozzina di anni per una rapina in banca da diecimila sterline, e li scontavano insieme a degli hippie che si facevano solo dodici mesi per aver contrabbandato tipo due milioni di sterline di fumo. No, dico, fatti due conti bello, abbiamo sbagliato mestiere cazzo. La droga ha cambiato tutto. Tenete sempre presente che un giorno questa buffonata della droga diventerà legale, mica la lasciano a gente come me appena si rendono conto di quanta grana può fruttare. Non milioni, ma miliardi cazzo. "Farmaci ricreativi s.p.a." Diamo alla gente quello che vuole: divertimento oggi, rincoglionimento domani. Ma adesso è adesso, quindi fino alla fine del proibizionismo, battiamo il ferro finché è caldo. Io non sono un gangstar, sono un uomo d'affari che guarda caso commercia in cocaina. Dieci anni fa una sniffata di bianca era roba da cantanti rock e feste miliardarie. Veniva demonizzata dai lettori della stampa popolare che si sbronzavano di vino all'osteria. Oggi sono loro i miei migliori clienti. Questo è Clarky: due lauree con lode a Cambridge, chimico industriale. Deve pur pagare i debiti fatti per studiare. Oggigiorno io lavoro al chilo, che a seconda dell'unita di misura ti costa 28 mila sterline, o 15 anni di galera. Se fai uno stupro te la cavi con meno. C'est la vie. Nel nostro lavoro sono vitali poche regole auree: operare sempre in piccoli gruppi, mantenere un profilo basso, trattare solo con gente di sicure referenze. Insomma, è un commercio come un altro. Lavatrici, scarpe su misura, pompini. Se non gli dai fregature, il cliente si affeziona e torna. Intendiamoci, anche noi siamo dei maghi che tagliano la roba e due chili li fanno diventare tre ma sempre senza troppa avidità. Conosci e rispetta il tuo nemico. Solo la gente molto, ma molto stupida pensa che la legge sia stupida. E soprattutto evita come la peste quei gangstar rumorosi, esibizionisti, ambiziosi che stanno nel giro per la gloria, per farsi un nome, per l'immagine. [...] Non è che toppano apposta. [...] Toppano e basta. [...] E poi perdonate la banalità, ma state lontano dai consumatori. È garantito che quelli vi inguaiano. Come pure le pistole. Io odio le armi. E odio la violenza. Ma, come diceva sempre un generale romano, se vuoi la pace, prepara la guerra. Morty e il suo aiutante, Tammy, mi guardano le spalle. Morty ha imparato la prudenza duramente, è stato dentro dieci anni. È il mio ponte con il mondo della malavita e si assicura che il traffico sia a senso unico. (XXXX)
  • Altra regola importantissima: pagare il fornitore puntualmente. Nel nostro caso è Mister Jimmy Price. È la punta della piramide. Saldarlo tempestivamente. Jimmy non ammette errori. È lui quello che comanda. (XXXX)
  • Jin è il braccio destro di Jimmy, sta con lui da sempre. Tutta la droga e la grana passano attraverso Jin. Jimmy gli affida anche la vita. (XXXX)
  • Perché pensano tutti a un problema quando Jimmy vuole fare due chiacchiere? Magari è gratitudine... E ne avrebbe motivo... (Jin)
  • Piace a tutti passare da una porta con scritto "Privato". È sempre meglio avere una buona scusa per essere richi. Io sono azionista di un'agenzia immobiliare di successo, che mi da delle entrate legittime. Figura bene sulla dichiarazione dei redditi. Mentre anni fa i furfanti tentavano disperatamente di estrarre grana dalle banche adesso il problema è come introdurre in banca la grana mal guadagnata. Ma questo è compito di Mister Singh. Lui è il mio "lavandaio". E nel giro di una settimana passerò a ritirare un bell'assegno per l'importo di un milioncino tondo. Lavato e stirato. Gli affari vanno a gonfie vele. Ma io ho sempre detto: "Fa un programma e rispettalo". Molla finché sei sulla cresta dell'onda. Quindi a parte scazzi imprevisti, sto per uscire dal giro. (XXXX)
  • La vita è così buona cazzo, che ne sento il sapore in bocca. Tratterò il pranzo di domani come un'ultima cena. Fingo interesse per le nostalgiche storie del vecchio e poi esco di scena in silenzio e per sempre. (XXXX)
  • A volte nella vita ci capita di essere chiamati a fare qualcosa aldilà del dovuto, si chiama sacrificio. (Jimmy)
  • Fottere femmine è una cosa da froci. (Crazy Larry)
  • Io le armi le odio cazzo! Anche se questa non è male per niente. Cos'è, seconda guerra mondiale? (XXXX)
  • Vedi, mediatare è concentrare la superficie della mente su un lavoro banale, così il resto della mente trova la pace. (Jin)
  • Senti, lo so che non è per te, ma se devi ammazzare qualcuno, non dirlo mai ad anima viva, dammi retta. (Jin)
  • Mi domando come hai fatto ad essere tanto stupido. Ti sei proprio fatto raggirare alla grande, come uno stronzo americano che si compre il ponte di Londra cazzo. (Eddie Temple a Jimmy)
  • Opera stasera. La dannazione di Faust. L'uomo che vende l'anima al diavolo. Finisce male, come sempre in questi inghippi. (Eddie Temple)
  • Per fare buoni affari, devi essere un buon mediatore. (Eddie Temple)
  • Inghilterra. Tipico. Neanche gli spacciatori lavorano nel week-end. (Eddie Temple)
  • [Barzelletta] Sentite, è carina. Un irlandese trova il figlio che sniffa cocaina, e gli dice: "Se ti becco un'altra volta, te la ficco su per il naso". (Terry)
  • Se volete continuare a fare questo gioco, ecco qual è il vostro obbiettivo: stare seduto nel proprio deposito doganale con ex soldati professionisti che fanno il lavoro sporco, mentre voi impartite lezioni altamente sospette per disorientare gli avversari e cancellare le vostre tracce. Per fare dei buoni affari, devi essere un buon mediatore. Mettendo insieme la gente. Sarò eternamente grato a Eddy per avermelo insegnato. È sempre questione di onore e rispetto. (XXXX)
  • [Ultime parole] Paul il Barcaiolo, Kinky, il Duca, Slasher, Killbur Jerry, Crazy Larry, Mister Lucky, Troup, Jimmy ... Non voglio aggiungere il mio nome alla lista. Il mio nome? Se lo sapeste, sareste furbi quanto me. (XXXX)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Jimmy: Tu cosa vuoi ragazzo?
    XXXX: Come prego?
    Jimmy: Dalla vita. A che cosa aspiri? Al titolo mondiale? A sederti in prima fila?
    XXXX: Be', non lo so Mister Price, è alquanto onnicomprensiva come domanda...
    Jimmy: Ah, già, onnicomprensiva, ottima risposta. Sai, anni fa la gente ti prendeva per omosessuale se usavi parole come "onnicomprensiva". Ma tu non sei omosessuale, vero?
    XXXX: No.
    Jimmy: Non hai niente di arretrato?
    XXXX: No.
    Jimmy: No. Ne io credevo che ce lo avessi. In fondo non ci sarebbe niente di male, i tempi cambiano. Lo sai perché quelli come te non possono uscire dal giro? Perché fruttate troppi quattrini a quelli come me.
  • Jimmy: "Dettagli. Dettagli, cose da fare, cose da far fare: non mi seccate con i dettagli, avvertitemi quando è tutto fatto." Chi lo ha detto ragazzo ?
    XXXX: Winston Churchill?
    Jimmy: Quasi. No, l'ho detto io, James Lionel Price. Molto bravo.
  • XXXX: [Al telefono] Ma chi è?
    Dragan: Mi chiamo Dragan.
    XXXX: Dove hai trovato questo numero?
    Dragan: Gabbiano Paul mi ha dato il tuo numero, alla fine. Credo che tu abbia in mano della roba che è del mio principale, quindi sei persona per discutere la restituzione di questo carico rubato dal tuo socio, il Duca.
    XXXX: Dragan? Il Duca non ha niente a che fare con me.
    Dragan: Mister Duca venne ad Amsterdam, usò il tuo nome, disse che lavorava per te. [XXXX prende una pistola] Mi stai a sentire?
    XXXX: Dragan? Io avrei un'idea. Vieni qui a fare colazione, spremo un paio di arance, faccio il caffè, ne discutiamo da adulti, che te ne sembra, umh?
    Dragan: Mi sembra molto ospitale.
    XXXX: Lo sai dove abito?
    Dragan: No.
    XXXX: Vaffanculo allora. [XXXX riattacca]
  • Eddie Temple: Tu sai cos'è il pesce remora?
    XXXX: Si.
    Eddie Temple: Ah, lo sai? Be', Jimmy mi si è attaccato alla coda per tutta la mia merdosissima vita. Credevo che avesse dato l'incarico a uno psicoabile qualsiasi, ma mi sono informato su di te. Sei piuttosto in gamba, però frequenti delle gran brutte compagnie.
  • Dragan: Voi inglesi, non avete la minima idea di onore e rispetto. Di solito uccido per meno. Voglio il mio carico e il Duca.
    XXXX: Non le ho io le tue pasticche. Tu dammi un giorno e ... [Dragan gli spara vicino alla faccia per intimorirlo]
    Dragan: Non mi pisciare in tasca dicendomi che piove...
  • Eddie Temple: Tu sei un giovanotto sveglio. Questa vita balorda ce l'hai nel sangue, non ne stai uscendo, ci stai entrando, hai appena cominciato. Ho estrema fiducia in te. Un giorno in futuro tu starai seduto qui, al mio posto, a spiegare ad un giovane turco i fatti della vita.
    XXXX: E quali sono mister Temple?
    Eddie Temple: Quando nasci, ingoi merda. Entri nel mondo e ingoi merda. Ti arrampichi in alto e ingoi meno merda. Finché un giorno arrivi nella atmosfera rarefatta, dove ti scordi anche com'è la merda. Benvenuto nella torta a strati ragazzo.
  • Tiptoes: Il re è morto, lunga vita al re.
    XXXX: Be', ne sono onorato. Ma per me è una storia chiusa, io me ne vado. Quello che valeva allora, vale anche adesso: fa un piano e seguilo. Sono sicuro che voi avete tante cose da discutere, io qui ormai non c'entro niente. Devo incontrare una persona. Adios amigos.

Frasi promozionali[modifica]

  • Ha cominciato dal basso ed è arrivato in cima. Ora sta per precipitare.[1]
  • Suspense e umorismo nero in dosi massicce.[1]

Note[modifica]

  1. a b Dalla copertina del DVD.

Altri progetti[modifica]