Ubaldo Pantani

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Ubaldo Pantani (1971 – vivente), imitatore, comico e attore italiano.

Citazioni di Ubaldo Pantani[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [«Hai imitato molti personaggi [...]: come li scegli?»] I personaggi devono sorprenderti per una caratteristica. Spesso la molla scatta quando immagino che un personaggio abbia un profilo pubblico contrastante con quella che io presumo sia la sua vera natura.[1]
  • Da buon toscano, ho la passione del ciclismo da sempre. Ho passato l'infanzia in un paesino tra Volterra e il mare, Ponteginori, dove spesso le squadre venivano ad allenarsi. Con i miei genitori da ragazzino andavo a seguire le corse. Mio padre è stato uno dei fondatori del Bartali club di Ponteginori e la cosa divertente è che mio nonno invece era un "coppiano". Io ho vissuto in casa la storica competizione.[2]

Ubaldo Pantani a Blogo: "Difficile andare oltre il vero Giordano. L'imitazione di Conte 'bruciata' da Crozza"

Intervista di Massimo Falcioni, Tvblog.it, 10 novembre 2019

  • [«Nelle imitazioni a quali aspetti dai maggiore importanza?»] Per differenziarmi dagli altri ho cercato di specializzarmi in trasformazioni che mi consentissero di scomparire il più possibile. Parto dal corpo e dal trucco, la voce non è l'aspetto principale. Mi diverto piuttosto a lavorare sugli sguardi, sui movimenti, sulle camminate. Se poi c'è anche la voce è meglio. Sono inoltre fondamentali i contenuti, io ho sempre prodotto i miei testi, le persone che collaborano con me sono poche. [...] Mi affido a degli amici e non potrebbe essere altrimenti. Il comico deve essere autore di se stesso.
  • Capisco chi si arrabbia, l'imitazione è un qualcosa di aggressivo, metti in evidenza difetti e tic. Fatta eccezione di qualche sketch, non riuscirei mai a farla di fronte al vero personaggio.
  • La comicità è come l'erotismo: non ammette interpretazioni. O si fa ridere, o no. Una cosa funziona se fa ridere, l'erotismo è tale se suscita eccitazione. Il resto invece si può interpretare, un film può essere bello o meno bello, si può discutere.

Note[modifica]

  1. Dall'intervista di Matteo Francini, L'altra faccia di Renzi: quella comica. Intervista a Ubaldo Pantani, Ilreporter.it, 13 luglio 2011.
  2. Dall'intervista di Giulia Cerqueti, Ubaldo Pantani: "Quei segni del destino che mi legano a Gino Bartali", Famigliacristiana.it, 30 aprile 2018.

Altri progetti[modifica]