Vai al contenuto

Ungheria

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Bandiera ungherese

Citazioni sull'Ungheria e sugli ungheresi.

  • In Ungheria tutti possono vivere liberamente, le leggi tutelano anche le minoranze sessuali. I valori familiari tradizionali sono protetti dalla Costituzione: il padre è un uomo, la madre è una donna e il matrimonio è un'unione d'amore tra uomo e donna. (Katalin Novák)
  • La maggior parte degli ungheresi sono fascisti. Non torno in Ungheria, nella mia Ungheria guidata da Orban, perché ho paura di essere offesa. Io spero che ci sarà un dopo Orban, la democrazia. (Edith Bruck)
  • L'Europa reale termina all'Oder. L'Europa al di là è piuttosto l'Oriente. L'Ungheria e la Polonia sono le primogenite di codesta Europa slava orientale, che è un pericolo, e che dev'essere una forza, e cui si tratta di costituire. L'Europa deve dunque incoraggiare la formazione dell'Ungheria quale deve essere, ed affrettare la decomposizione dell'Austria quale essa è ancora, ma senza forzare con la guerra la mano al destino. (Ferdinando Petruccelli della Gattina)
  • L'Ungheria è uno Stato di diritto democratico. Nessuno finora è riuscito a dimostrare il contrario. Auspico che finisca al più presto questo indegno tiro alla fune. (Katalin Novák)
  • L'Ungheria, questo Oriente dell'Occidente, ha la confidenza indolente degli Orientali, e lo spirito d'esame dei popoli dell'Occidente svegliato e pronto. (Ferdinando Petruccelli della Gattina)
  • Non basta aver talento. Devi anche essere ungherese. (Robert Capa)
  • Ogni Ungherese è l'embrione di un poeta, di un gentiluomo, d'un soldato, d'un patriotta e di un pazzo – Don Chisciotte grave, capace di tutti gli eroismi e di tutte le frivolità. (Ferdinando Petruccelli della Gattina)

Altri progetti[modifica]