Venus Williams

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Venus Williams

Venus Williams (1980 – vivente), tennista statunitense.

Citazioni di Venus Williams[modifica]

  • [Dopo i problemi dovuti alla sindrome di Sjögren] C'era parecchia gente che gridava il mio nome. So che non dovrebbe far parte dell'etichetta del nostro sport, ma è la prima volta da quando gioco qui che la folla mi ha sostenuto in quel modo. Mi sono sentita come una tennista di casa per la prima volta agli Us Open. Ho dovuto aspettare tutta la mia carriera per vivere un momento del genere.[1]
  • Credo che nessun'altra giocatrice si sia mai trovata in una posizione di questo genere, in cui tua sorella è una campionessa e tu stessa sei una top player. Già questa è una vera benedizione. In ogni caso, sono sicura sarebbe contenta per lei e si augurerebbe di vederla vincere ogni partita, tranne, ovviamente, quando gioca contro di te.[2]
  • È una bellissima sensazione concludere la stagione in questo modo, ma ho dovuto prendermi io la vittoria, perché lei non ha regalato niente. È stato un match molto duro.[3]
  • Penso di essere al meglio in questo momento, e ultimamente sto provando anche dei nuovi colpi, cercando di aggiungere un po' di varietà. Sto giocando il mio miglior tennis, soprattutto nella fase della comprensione del gioco.[4]
  • [Riferita a Wimbledon, l'ultimo torneo con montepremi diversi tra uomini e donne, all'epoca] Non è una questione venale, ma di eguaglianza. Il tennis è il primo sport femminile nel mondo, rappresentiamo tutte le donne, e vogliamo vedere riconosciute le nostre ragioni.[5]
  • [Dopo i problemi dovuti alla sindrome di Sjögren] Servo come prima, però cerco subito di spingere e fare break : perché se non ingrano non insisto, gli scambi lunghi o i set che si trascinano non fanno altro che ridurre la mia autonomia. In ogni set devo essere protagonista, nel bene o nel male.[6]

Citazioni su Venus Williams[modifica]

  • È senz'altro meno doloroso perdere da Venus. Ci rimarrei male, ma in fondo è molto più semplice accettare di essere sconfitta da lei invece cha da una giocatrice che normalmente dovrei riuscire a battere. (Serena Williams)
  • Il tennis ha sempre vissuto di grandi rivalità: prima Evert contro Navratilova, poi io e la Graf. Quando sono rimasta fuori, per tre anni Steffi ha vinto senza rivali. Ora invece ci sono due giocatrici che dominano e sono perfino sorelle. Beh, è una gran bella storia. (Monica Seles)

Note[modifica]

  1. Citato in Massimiliano Di Russo, Venus, finalmente ti amano, Ubitennis.com, 1º settembre 2012.
  2. Citato in Piero Pardini, Citazioni a bordo campo, Ubitennis.com, luglio 2008.
  3. Citato in Piero Pardini, Citazioni a bordo campo, Ubitennis.com, novembre 2008.
  4. Citata in Piero Pardini, Citazioni a bordo campo, Ubitennis.com, settembre 2008.
  5. Citata in Gaia Piccardi, Federer-Williams, la battaglia dei sessi, Corriere della Sera, 26 giugno 2006.
  6. Citato in Daniele Uccella, Venus Williams: "La dieta, il segreto della mia ripresa", Ubitennis.com, 17 gennaio 2013.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]