Walter Bagehot

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Walter Bagehot

Walter Bagehot (1826 – 1877), economista inglese.

Citazioni di Walter Bagehot[modifica]

  • [...] è bene non avere vizi, è male non avere tentazioni.
[...] it is good to be without vices, but it is not good to be without temptations.[1]
  • Gli uomini che non cercano di sedurre le donne sono destinati ad essere vittime di donne che cercano di sedurli.
[...] men who do not make advances to women are apt to become victims to women who make advances to them.[2]
  • La povertà è una cosa anormale per i ricchi. È difficile capire perché la gente che vuole la cena non suona il campanello.
Poverty is an anomaly to rich people. It is very difficult to make out why people who want dinner do not ring the bell.[3]
  • Niente è più spiacevole di una persona virtuosa con una mente meschina.
Nothing is more unpleasant than a virtuous person with a mean mind.[4]
  • Una fra le più grandi sofferenze per la natura umana è la sofferenza data da un'idea nuova.[5]

Note[modifica]

  1. (EN) Da Sir George Cornewall Lewis, in Biographical Studies, Longmans, Green, and Co., Londra, 1889, p. 219.
  2. Da Lord Althorp and the Reform Act of 1832, in Biographical Studies, p. 290.
  3. (EN) Da Literary Studies, vol. II, Longmans, Green and co., Londra, 18914, p. 160.
  4. (EN) Da Literary Studies, vol II, p 373. Citato in Dizionario delle citazioni, a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 88-17-14603-X
  5. Da The Age of Discussion, in Physics and Politics: or, Thoughts on the application of the principles of "natural selection" and "inheritance" to political society, D. Appleton, New York, 1873, cap. V, p. 163; citato in Elena Spagnol, Enciclopedia delle citazioni, Garzanti, Milano, 2009. ISBN 9788811504894

Altri progetti[modifica]