Walter Raleigh

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Walter Raleigh

Sir Walter Raleigh (1552 – 1618), esploratore, navigatore, poeta e scrittore britannico.

Citazioni di Walter Raleigh[modifica]

  • [Ultime parole] Ho un lungo viaggio da affrontare, e devo congedarmi dalla compagnia.
I have a long journey to take, and must bid the company farewell.[1]
  • Vorrei salire, eppure ho paura di cadere. (da Historie of the World)

Citazioni su Walter Raleigh[modifica]

  • Il celebre giureconsulto Coke[2], allora procuratore generale, trattò la causa per la corona, e vomitò contro Raleigh ingiurie cosi grossolane da potere ridondare in gran biasimo, non pure della memoria di lui, ma dei costumi del secolo. Traditore, mostro, vipera, ragno dell'inferno sono i termini co' quali egli chiama uno degli uomini i più illustri del regno, mentre, sotto processo, ed in pericolo di perdere beni e vita, questi si difendeva con moderazione, eloquenza e coraggio. (David Hume)
  • Il nome di Raleigh sta preminente sovra tutti gli uomini di stato dell'Inghilterra, che avanzarono la colonizzazione degli Stati Uniti; e la sua fama appartiene alla storia d'America. Nessuno fra gli Inglesi del suo secolo possedeva qualità sì varie e straordinarie. Coraggio indomito, presenza di spirito e fertilità d'invenzione, gli assicuravano la gloria nella professione delle armi, e i suoi servigi nella conquista di Cadice e nella presa di Fayal basterebbero soli a meritargli fama di valente e fortunato capitano. In ogni pericolo si segnalava per valore finché visse, e la sua morte seppe nobilitare con vera magnanimità. (George Bancroft (politico))

Note[modifica]

  1. Citato in E. Thompson, Sir Walter Raleigh, 1935; citato in Elizabeth M. Knowles, The Oxford Dictionary of Quotations, Oxford University Press, 1999, p. 456. ISBN 0198601735
  2. Sir Edward Coke (1552 – 1634), politico e giurista inglese.

Altri progetti[modifica]