Walter von Reichenau

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Walter von Reichenau nel 1933

Walter Karl Ernst August von Reichenau (1884 – 1942), generale tedesco.

Citazioni di Walter von Reichenau[modifica]

  • [Nel febbraio 1933, durante una discussione di capi militari] È necessario renderci conto che viviamo in tempi di rivoluzione. Dallo Stato deve cadere il marcio e ciò può avvenire solo con il terrore. Il partito agirà senza riguardi contro il marxismo. Il motto della Wehrmacht è «Pied-arm!». Per questo non bisogna dare alcun appoggio ai perseguitati che cercano di rifugiarsi nell'Esercito.[1]

Citazioni su Walter von Reichenau[modifica]

  • Freddo quanto intelligente, risoluto, generoso, non senza una traccia di frivolezza, Reichenau impersonava alla perfezione il tipo dell'ufficiale moderno, preparato tecnicamente, senza prevenzioni sociali, che non aveva esitato a gettare a mare i principi feudali della propria classe, estendendo la sua mancanza di preconcetti anche ai principi morali. (Joachim Fest)
  • Reichenau era invece [diversamente da von Blomberg] un uomo che ragionava freddamente, machiavellicamente, il quale non permetteva certo alle passioni di obnubilare le sue ambizioni, e nel nazionalsocialismo non scorgeva affatto una causa in cui credere ciecamente, ma semplicemente l'ideologia di un movimento di massa, il cui élan rivoluzionario egli intendeva sfruttare sia ai fini della propria carriera personale, sia a quelli del rafforzamento del potere dell'esercito, per poi imbrigliarlo al momento opportuno. (Joachim Fest)

Note[modifica]

  1. Citato in Joachim C. Fest, Il volto del Terzo Reich (Das Gesicht des Dritten Reiches), traduzione di Licia Berlot, Garzanti, Milano, 1977, p. 374.

Altri progetti[modifica]