Wikiquote:Categorie

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Namespace Voce Template Categorie Pagine di progetto

In questa pagina sono descritte le linee guida di categorizzazione delle voci nel progetto.

Principi generali di categorizzazione[modifica]

Le categorie servono per ordinare razionalmente le voci secondo un indice per argomento. La loro funzione pratica principale è consentire di trovare voci su quello che si sta cercando; ad esempio, nel nostro caso, qualcuno potrebbe cercare una voce dove cercare una frase che ha sentito attribuire di sfuggita in televisione a una persona di cui non ricorda precisamente il nome, ma solo che era un politico russo: cercando nella Categoria:Politici russi troverà quello che cerca.

Norma fondamentale per le sottocategorie è che una voce non deve mai far parte di due categorie l'una sottoposta all'altra. Infatti, se non si sa in quale sottocategoria cercare è possibile aprirle tutte, ma una categoria che contenesse tutti gli elementi delle proprie sottocategorie sarebbe del tutto inutile perché troppo generica e ingestibile in quanto troppo ampia.

Tutte le voci fanno parte della Categoria:Antologia. Le voci sono essenzialmente di due tipi: voci tematiche e voci per autore o origine (per approfondire, vedi Wikiquote:modello di voce). Tutte le voci tematiche, che raccolgono – come norma generale – solo citazioni presenti in altre voci, sono raccolte dalla Categoria:Argomenti e dalle sue sottocategorie. Le voci dedicate a una persona, che ne raccolgono tutte le citazioni, fanno parte della Categoria:Persone, la più importante; le voci che raccolgono citazioni da opere di vario tipo sono nelle categorie relative, sottocategorie della Categoria:Antologia o di una sua sottocategoria per argomento (ad esempio, le voci della Categoria:Animazione o della Categoria:Opere letterarie).

Sottocategorie[modifica]

Le categorie non servono a nulla quando sono troppo generiche, perciò le voci vanno sempre inserite in sottocategorie adeguatamente specifiche, e mai in categorie generalissime come la Categoria:Persone. È possibile cioè creare una sottocategoria anche per meno dei canonici tre elementi, per predisporre una struttura che si prevede necessaria per raccogliere voci non ancora presenti ma che saranno sicuramente presenti in futuro. In un dato momento, ad esempio, il progetto può essere deplorevolmente carente di voci su scrittori cinesi, ma questo non significa che gli scrittori cinesi non esistano, perciò si può e si deve creare una sottocategoria a essi dedicata anche se gli elementi sono ancora pochi o pochissimi, perché in futuro saranno di più e allora si eviterà di doverli cercare per creare la categoria da zero. Può invece non essere opportuno creare una categoria per gli scrittori di Malta, ad esempio, o una per gli scrittori russi nati fra il 1550 e il 1600, categorie troppo specifiche. In generale, comunque, si può creare una categoria prima degli elementi che la renderebbero necessaria solo ed esclusivamente se esistono già abbastanza categorie simili: poiché la Categoria:Scrittori per nazionalità contiene molte sottocategorie è normale crearne un'altra simile per gli scrittori cinesi, mentre non sarebbe opportuno predisporre suddivisioni non esistenti altrove come quella per genere letterario o periodo se non in categorie molto affollate. In particolare, si creano sottocategorie per nazionalità anche per un solo elemento in qualunque categoria dove esistano già o che sia molto affollata.

Le sottocategorie di una categoria non dovrebbero mai differire per criterio di suddivisione. Perciò ad esempio la Categoria:Persone si dirama nelle due principali Categoria:Persone per nazionalità e Categoria:Persone per professione, e una suddivisione simile esiste nella Categoria:Scrittori: non è invece possibile che in una categoria di persone siano presenti contemporaneamente sottocategorie per nazionalità e per genere, ad esempio.

L'ordinamento delle sottocategorie nella loro categoria madre va lasciato alla gestione automatica di Mediawiki; qualora l'elemento ordinatore sia diverso dalla prima parola, si aggiunge un argomento adeguato, che ad esempio nella Categoria:Scrittori per nazionalità è l'aggettivo che indica la nazionalità. Per convenzione, si usa sempre la lettera maiuscola: se nella stessa categoria si usassero contemporaneamente argomenti maiuscoli e argomenti minuscoli l'ordine alfabetico sarebbe scorretto. Quando gli elementi di una categoria superano il numero di 200 e vengono suddivisi in più pagine, per semplificare la navigazione fra gli elementi, divisi in diverse pagine, si aggiunge {{IndiceCategoria}} al testo della categoria madre; inoltre, alle sottocategorie, che rischiano di non essere elencate tutte nella prima pagina, si mette un argomento secondo le convenzioni ma preceduto da uno spazio (vedi ad esempio la Categoria:Argomenti).

Pagine correlate[modifica]