Wikiquote:Citazioni errate

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi: Wikiquote:Citazioni erroneamente attribuite.

Wikiquote raccoglie citazioni autentiche corredate di fonte attendibile e verificabile, tuttavia esistono numerosi esempi di citazioni riportate in maniera errata e Wikiquote raccoglie anche tali citazioni accompagnandole eventualmente con un'apposita descrizione (supportata da fonti attendibili e verificabili) che chiarisca ciò che ha portato la citazione ad essere erroneamente riportata.

Citazione reale[modifica]

Ciò che distingue le citazioni errate da quelle erroneamente attribuite è il fatto che esiste una citazione autentica dell'autore, dalla quale deriva in qualche modo la citazione errata.
Quando si vuole riportare una versione errata di una citazione, va riportata sempre anche la versione giusta. La citazione esatta va inserita nella sezione dedicata all'opera da cui è tratta o, se questo non è possibile, nella sezione "Citazioni di...".
La citazione, inoltre, va inclusa nel Template:Ancora, in questo modo:

*{{Ancora|Non ragioniam di lor|''Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.''}}

Il template funziona così:

{{Ancora|nome dell'ancora|testo da evidenziare}}

All'ancora infatti va assegnato un nome che permetterà poi di richiamarla (nel caso dell'esempio "Non ragioniam di loro), dopodiché andrà inserito il testo della citazione.

Accanto alla citazione va inserita una nota in tal modo:

*{{Ancora|Non ragioniam di lor|''Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.''}}<ref>{{cfr}} [[#Citazioni errate|Citazioni errate]].</ref>

La nota serve a sottolineare che nella sezione Citazioni errate esiste una versione errata della medesima citazione.

Citazione riportata in maniera errata[modifica]

La versione errata dalla citazione va inserita nella sezione Citazioni errate e necessita di una fonte secondaria affidabile. Questa fonte deve testimoniare la diffusione della citazione, fare un riferimento alla versione giusta della citazione ed eventualmente spiegare ciò che ha portato nel tempo alla versione errata della citazione.

Dopo la citazione, nella riga successiva, va inserita una descrizione in cui si richiama tramite il Template:Ancora la versione giusta della citazione ed eventualmente altre informazioni su ciò che ha portato alla versione errata della citazione. Esempio:

*''Non ti curar di loro, ma guarda e passa.''
:Questa citazione rappresenta una versione errata di un [[#Non ragioniam di lor|verso del III canto del'''Inferno'']].

Il wikilink [[#Non ragioniam di lor|, grazie al nome dell'ancora, ricondurrà esattamente alla versione giusta della citazione.

Inserimento in voci tematiche[modifica]

Versione giusta e versione errata inserite nella medesima voce tematica[modifica]

Se la versione errata di una citazione è pertinente nella medesima voce tematica della versione giusta, può essere inserita in questo modo nella voce:

*''Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.'' ([[Dante Alighieri]])
:{{NDR|[[Citazioni errate|Versione errata]]}} ''Non ti curar di loro, ma guarda e passa.''<ref>Eventuale spiegazione aggiuntiva.</ref>

Per prima va indicata la versione giusta della citazione e sotto (eventualmente) quella errata, preceduta da un NDR che ne sottolinea l'erroneità e seguita da un'eventuale spiegazione in nota.

Versione errata inserita in una voce tematica senza la versione giusta[modifica]

Un'altra possibilità è che la versione errata della citazione, proprio in virtù dell'errore, possa essere inserita in un'altra voce tematica. Questa, ad esempio, è la versione giusta di una citazione di Agostino d'Ippona:

  • Ecco perché un buon cristiano deve guardarsi non solo dagli astrologhi ma anche da qualsiasi indovino che usi mezzi contrari alla religione, soprattutto quando dicono il vero, per evitare che ingannino l'anima mettendola in rapporto con i demoni e la irretiscano in una specie di patto d'alleanza con loro.

Una versione errata della citazione, si è diffusa a causa di un'errata traduzione del termine mathematici:

  • Il buon cristiano dovrebbe stare attento ai matematici e a tutti i falsi profeti. C'è il pericolo che i matematici abbiano stretto un patto col diavolo per annebbiare lo spirito, e mandare l'uomo all'inferno.

Questa seconda versione, errata, potrebbe andare nella tematica matematico (a differenza della versione giusta che magari potrebbe andare nella voce astrologo) e andrebbe inserita in tal modo:

  • [Errata] Il buon cristiano dovrebbe stare attento ai matematici e a tutti i falsi profeti. C'è il pericolo che i matematici abbiano stretto un patto col diavolo per annebbiare lo spirito, e mandare l'uomo all'inferno.[1] (Agostino d'Ippona)
  1. Una traduzione corretta della citazione potrebbe essere: «Ecco perché un buon cristiano deve guardarsi non solo dagli astrologhi ma anche da qualsiasi indovino che usi mezzi contrari alla religione, soprattutto quando dicono il vero, per evitare che ingannino l'anima mettendola in rapporto con i demoni e la irretiscano in una specie di patto d'alleanza con loro.» La traduzione errata, diffusasi largamente nel corso del tempo, è dovuta soprattutto all'interpretazione della parola "mathematici". [...]

In questo caso la spiegazione in nota è obbligatoria.