Wilhelm Dilthey

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Wilhelm Dilthey (1855 circa)

Wilhelm Dilthey (1833 – 1911), filosofo e psicologo tedesco.

Citazioni su Wilhelm Dilthey[modifica]

  • Forse a voler guardare fino in fondo, si può trovare che il limite del filosofo non è diverso da quello dello storico. Non è un mero caso che anche le opere storiche del Dilthey ci siano giunte nello stesso stadio d'incompiutezza e di scarsa organicità, ma piene di vita e ricche di rilevo nelle singole parti. Il Dilthey aveva piuttosto l'ambizione e l'ansia della grande sintesi storica che la capacità di realizzarla. E questa insufficienza tradiva, in fondo, un errore della sua dottrina storiografica. (Guido De Ruggiero)
  • Il punto centrale della filosofia di Dilthey è nella convinzione che le categorie nascono dalla vita e dalla situazione storica. [...]. Non esiste un sapere separabile dalla vita, non esistono categorie e metodi non radicati all'esperienza psichica, che media il fatto e la consapevolezza del fatto. (Enzo Paci)
  • Pur avendo esordito col psicologismo, egli ha compiuto tutti gli sforzi possibili per liberarsene, o almeno per integrarlo con una visione speculativa, mutuata dall'idealismo classico tedesco. Egli non tardava infatti a convincersi che «l'anima» della psicologia empirica non potesse servire da criterio d'interpretazione della storia, e vagheggiava una psicologia di ordine superiore, che avesse per proprio soggetto, invece dell'anima, lo spirito. (Guido De Ruggiero)

Altri progetti[modifica]