Archiloco

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Busto probabilmente raffigurante Archiloco, Museo Pushkin

Archiloco (680 a.C. circa – 645 a.C. circa), giambografo e politico aristocratico greco.

  • Io sono lo scudiero del signore Enialio e partecipe dell'amabile dono delle Muse. (Fr. 1 West)
  • La volpe conosce molti trucchi; l'istrice uno solo, ma buono. (da Frammenti)
  • Ma io sono capace di amare chi mi ama,
    ed essere nemico del nemico e fargli male. (Frr. 23 West)
  • Una sola cosa so, importante: ricambiare con mali terribili chi mi fa del male. (Fr. 126 West)
  • Uno dei Sai si fa bello dello scudo, arma perfetta che, mio malgrado, abbandonai presso un cespuglio.
    Ma ho salvato la pelle: lo preferisco. Che vada in malora quello scudo! Me ne farò in futuro uno che lo equivalga. (Traduzione di E. Savino) (Fr. 5 West)
  • Tale la brama d'amore avvinghiata sotto il petto. (Fr. 191 West)
  • Orsù, muoviti con la coppa tra i banchi della nave veloce,
    e togli i coperchi dagli orci panciuti,
    attingi il vino rosso fino alla feccia; infatti non non
    potremo stare sobri in questa veglia. (Fr. 4 West)
  • Non mi piace un generale gigantesco, gambe larghe, | tutto fiero dei suoi ricci, glabro a forza di rasoi. |Io lo voglio piccoletto; gli si notino le gambe | storte, ma si regga in piedi saldamente, tutto cuore. (Fr. 114 West)

Altri progetti[modifica]