Il buono, il brutto, il cattivo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Il buono, il brutto, il cattivo

Immagine Buono Brutto Cattivo head titles.png.
Titolo originale Il buono, il brutto, il cattivo
Paese Italia
Anno 1966
Genere western
Regia Sergio Leone
Soggetto Sergio Leone, Luciano Vincenzoni
Sceneggiatura Sergio Leone, Luciano Vincenzoni, Agenore Incrocci, Furio Scarpelli
Attori
Doppiatori italiani

Il buono, il brutto, il cattivo, film italiano del 1966 con Clint Eastwood, regia di Sergio Leone.

Frasi[modifica]

  • Quando cerco qualcuno io lo trovo sempre. Per questo mi pagano. (Sentenza)
  • Io ho una mia regola: quando uno mi paga gli porto sempre a termine il lavoro. [Spara a Stevens] (Sentenza)
  • Chi mi frega e poi non mi ammazza, vuol dire che non ha capito niente di Tuco. (Tuco)
  • Di tutte le più luride fetenti porcate che il più lu... (Tuco)
  • Arrotola, arrotola... poi ti dico io dove te lo devi mettere quel foglio.. Maledetti gli sceriffi e chi li ha fatti... e.. ecco, ecco, gli dà i soldi adesso... aahh, ma non te li godi... no, no te li godi perché se c'è un po' di giustizia a questo mondo in medicine devono finire, tutti!... perché sei un bastardo! Tu non lo sai ma io si! Lo sanno tutti, tu sei figlio di mille padri, tutti bastardi come te, e tua madre era una p... (il Biondo gli lancia il fiammifero addosso) Sei un bastardo! Tu mandi alla forca un poveruomo... che non ha fatto male a nessuno! (Tuco) [Tuco quando viene arrestato la prima volta]
  • Che ingrato, dopo tutte le volte che t'ho salvato la vita. (Il buono) [Il buono abbandona Tuco nel deserto]
  • Sto cercando un mezzo sigaro, con dietro la faccia di un gran figlio di cagna alto, biondo e che parla poco. (Tuco) [Parlando del buono]
  • Gli speroni si dividono in due categorie: alcuni passano dalla porta, altri dalla finestra. (Tuco)
  • Io... io dormirò tranquillo... perché so che il mio peggior nemico... veglia su di me. (Il buono)
  • Non lo conosci e lo chiami al buio? (Sentenza) [Parlando di Bill Carson, riferendosi alla sua donna]
  • Eh certo che anche per uno come me è una gran cosa sapere che pioggia o vento, da qualche parte c'è un piatto di minestra calda che ti aspetta. (Tuco)
  • I tipi grossi come te mi piacciono, perché quando cascano, fanno tanto rumore. (Tuco)
  • Non vorrei essere nei panni del tuo amico, sai. Più forte canta il coro, più forte pesta Wallace. (Un detenuto) [Parlando al buono, riferendosi a Tuco]
  • Quando si spara, si spara, non si parla. (Tuco)
  • Ogni pistola ha la sua voce, e questa la conosco. (Il buono) [riferendosi a Tuco]
  • Vado, l'ammazzo e torno. (Tuco) [riferendosi a Sentenza]
  • Chi possiede più bottiglie per ubriacare i soldati e mandarli al macello, quello vince. Noi e quelli dall'altra parte del fiume abbiamo solo una cosa in comune: la puzza dell'alcool. (Capitano Clinton)
  • [Ultime parole] Dottore... Dottore, fammi vivere ancora un po'... Aspetto una notizia! (Capitano Clinton)
  • Vedi, il mondo si divide in due categorie: chi ha la pistola carica, e chi scava. Tu scavi. (Il buono) [riferendosi a Tuco]
  • Levati la pistola e mettiti le mutande. (Il buono)
  • È un bel tipo mio fratello... Ah sì, perché non te l'avevo detto, ma il capo qui è mio fratello. Insomma, a Roma c'è il Papa e qui c'è mio fratello. (Tuco)
  • [Mostrando al "buono" un cappio] Lo riconosci quest'occhiello, biondo? [lanciandogli il cappio] Passalo su quel trave! Va su! Monta su quello! [Il buono sale su uno sgabello] Bravo, così! Fissa bene la corda al trave: deve reggere il peso d'un maiale. Mettici dentro il collo! Bravissimo! Ti sta un po' comodo, eh? Beh, rimediamo subito: ho un sistema nuovo! Un po' diverso dal tuo... Non sparo alla corda, sparo alle gambe dello sgabello! Adiós! (Tuco)
  • Il paese più vicino è a 70 miglia da qui. Se risparmia il fiato uno come te ce la può fare. Scusa eh... [Il Biondo mentre abbandona Tuco nel deserto]

Dialoghi[modifica]

Il triello finale
  • [Sentenza è tornato dal suo cliente]
    Baker: Ecco, questo sono i tuoi 500 dollari [Sentenza li prende ma non se ne va]
    Sentenza: ..ah già, dimenticavo... lui me ne ha dati 1.000. Sai, voleva che ti ammazzassi... [Baker comicia a ridere] ...il guaio è che quando uno mi paga gli porto sempre a termine il lavoro [Baker smette di ridere] e tu dovresti saperlo [Lo uccide e si mette a ridere]
  • [I cacciatori di taglie catturano Tuco]
    cacciatore di taglie: Hey tu, lo sai che la tua faccia somiglia a quella di uno che vale duemila dollari?
    Biondo [comparendo alle loro spalle]: Già... ma tu non somigli a quello che li incassa...
  • [Tuco e il Biondo vedono avvicinarsi una colonna con le uniforme grigie]
    Tuco: Dio è con noi perché anche lui odia gli Yankee!
    Biondo: No, Dio non è con noi, perché anche lui odia gli imbecilli...
    [I soldati si tolgono la polvere dalle uniformi blu]
  • Biondo: E per me non la fai suonare la musica?
    Sentenza: Parleresti?
    Biondo: Credo proprio di no.
    Sentenza: Lo credo anch'io... e non perché sei più duro di Tuco, solo perché sei più furbo, parlare non ti salverebbe.
  • Biondo: [Contando gli uomini di Sentenza] Uno, due, tre, quattro, cinque, sei... Sei, il numero perfetto!
    Sentenza: Non è tre il numero perfetto?
    Biondo: Sì, ma io ho sei colpi qui dentro...
  • [Tuco cerca di leggere un biglietto lasciato da Sentenza]
    Tuco: Ci ri-ve-dre-mo... i... id... id...
    Biondo: "Idioti". È per te.
  • Tuco: Il mondo è diviso in due, amico mio: quelli che hanno la corda al collo e quelli che la tagliano. Solo che il collo dentro la corda è il mio, sono io che rischio, perciò la prossima volta voglio più della metà.
    Biondo: Sì, è vero che tu rischi. Ma io taglio e se tu mi abbassi la percentuale... sigaro? ... bè, potrei sbagliare la mira.
  • Pablo: Va per la tua strada Tuco. Va via. E che il Signore abbia pietà di te!
    Tuco: Certo che me ne vado! Ma aspettando che il Signore si ricordi di me, io Tuco Benedicto Pacifico Juan Maria Ramirez, ti voglio dire una cosa. Tu ti credi meglio di me, ma dalle nostre parti se uno non vuole morire di fame o fa il prete o fa il bandito. Tu hai scelto la tua strada, io ho scelto la mia. È la mia la più dura! Tu parli di padre e di madre, ma quando te ne sei andato a fare il frate, io sono rimasto! Avevo dieci, dodici anni, c'era da sgobbare, e io l'ho fatto. E sapevo che era inutile. E adesso sai cosa ti dico? Tu ti sei fatto frate solo perché sei troppo vigliacco per fare quello che faccio io. [si prendono a pugni]
  • Tuco: Biondo! I dollari, eccoli, sono qui! I doll... [Tuco vede un cappio, e gli cadono i dollari dalle mani] Stai scherzando, vero Biondo... tu... mi vuoi fare uno scherzo, eh?
    Biondo: Non è uno scherzo, è una corda. Su, avanti, mettici dentro il collo, Tuco.

Explicit[modifica]

  • Heyyy Biondooo... Lo sai di chi sei figlio tuuu? Sei il figlio di una grandissima puttaaaa... [Durante quest'ultima parola parte il tema musicale principale del film] (Tuco)

Citazioni su Il buono, il brutto, il cattivo[modifica]

  • So che non raggiungerò mai il livello della sequenza finale de Il buono, il brutto, il cattivo, che è perfetta: ci proverò, ma non credo ci riuscirò mai. Però sognare è legittimo. (Quentin Tarantino)

Altri progetti[modifica]

Trilogia del dollaro di Sergio Leone
Per un pugno di dollari  · Per qualche dollaro in più  · Il buono, il brutto, il cattivo