Agro Pontino

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Giardino di Ninfa prima dell'inizio dei lavori di bonifica dell'Agro Pontino (Anni '20 del Novecento)

Citazioni sull'Agro Pontino.

  • Laddove la malaria è continua, la vita degli umani n'è grandemente scorciata. Nei paesi che circondano le paludi pontine, è frequentissimo trovare le donne che sono colà casalinghe, né scendono alla coltivazione dei campi, due o tre volte vedovate. Ma pur esse, le poverette, sebbene risparmino al paragone dei consorti la vita, pagano assai grave tributo; conciossiaché troppo veloce trapassi la giovinezza loro e le si veggano ad onta del poco numero degli anni, tra le cascaggini di una vecchiezza anticipata. E poi miserando spettacolo quello che offre l'abituro del contadino, costretto dalla necessità del mestiere a travagliarsi in mezzo a lande inospitali. Dal bimbo all'adulto, tutti colla febbre nelle ossa, grami e macilenti versare più largo sudore per accattarsi, meglio che il pane, la china[1]. (Guido Baccelli)
  • Paludi Pontine, acquitrini pestilenziali, sepolcri in macerie, colli coperti di rovine – regno di febbri e di morte, sulle colonne greche si sgretola la calce. Fitte, cupe boscaglie, macchia, ginepri fenici dalla via Appia fino al Circeo, bufali intorpiditi, nidi di porfirioni davanti al mare azzurroclematide, qui giungevano i velieri barbareschi, assaltavano Fondi e subito scomparivano! Dall'alto di distese innevate precipita un torrente, scompare in coni di deiezione – è lo Stige. (Gottfried Benn)

Note[modifica]

  1. Utilizzata nella cura della malaria.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]