Albergo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Un hotel austriaco

Citazioni sull'albergo.

  • A Rimini ci sono talmente tanti alberghi che ormai l'unica vista che si possa godere dall'Hotel Bellavista è l'Hotel Belvedere e viceversa. (Paolo Cananzi)
  • Gli svizzeri si sono dati da fare per costruire un bel paese attorno ai loro hotel. (George Mikes)
  • In ogni posto migliore del mondo | sappiamo trovare soltanto gli alberghi del centro. (Enrico Ruggeri)
  • Io non faccio altro che scartare cose. Quando mi sveglio devo togliere il cellophane dal bicchiere, il sapone è nella carta dell'Holiday Inn, perfino il cesso ha una striscia di carta con un bigliettino dell'albergo che dice che quella striscia l'hanno messa per tutelare la mia igiene. Io vivo nel terrore che se resto a letto prima o poi arriva la cameriera e mi sigilla con lo scotch dentro la coperta! [...] Vedrai, tra un po' non saprai nemmeno in che città sei! Sfido chiunque a dirmi la differenza tra l'Holiday Inn di Houston e l'Holiday Inn di Cincinnati. Le camere sono identiche, la musica negli ascensori è identica, perfino le cameriere con la faccia bistrata sono identiche. Non sai mai dove sei fino a quando non leggi il giornale dopo colazione. (Capricorn One)
  • La regola numero uno quando arrivi in albergo è presentarsi con il personale. Tu ti spari via un 300.000 e sei nel burro tutta la vacanza... (Vacanze di Natale)
  • Le camere d'albergo sono inquietanti per definizione. Ma ti pare? Quante persone hanno dormito in quel letto prima di te? Quante di loro erano malate? Quante di loro sono impazzite? Quante di loro sono morte? (1408)
  • Sempre nuove facce, nuove lingue, non c'è mai un momento di tempo per pensieri o malinconie, lì non c'è bisogno di cercarsi delle occupazioni, il lavoro lì viene da sé. Giorno e notte viene il campanello, il treno fischia, gli omnibus vengono e vanno, e le monete d'oro corrono. Questa è vita. (August Strindberg)
  • Un albergo, mi disse, era una grande casa dove molta gente viveva, mangiava e dormiva, ma nessuno conosceva nessun altro. Mi disse che questo descriveva molte famiglie del mondo di fuori. (Chuck Palahniuk)

Altri progetti[modifica]