Alberto Methol Ferré

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Alberto Methol Ferré

Alberto René Methol Ferré (1929 – 2009), storico, filosofo e teologo uruguagio.

L'America Latina del XXI secolo[modifica]

  • A volte si soffia nelle ceneri e la brace torna a crepitare. Ma oggi è così, sono ceneri quelle che rimangono.
  • Ci troviamo in un momento di stanchezza, è innegabile: la generazione che ha fatto il Concilio si è quasi estinta. De Lubac, von Balthasar, Congar, Chenu, Daniélou, Rahner… Sono stati anni di uno splendore intellettuale tra i più alti della storia della Chiesa. Non vedo movimenti intellettuali comparabili a questi, seppure come eco.
  • I tempi sono maturi per una teologia e filosofia della storia cristiana, globalizzante.
  • La Chiesa è l'unico soggetto presente sulla scena del mondo contemporaneo che può affrontare l'ateismo libertino… È a livello di esperienza che si deve entrare in rapporto con l'ateismo libertino.
  • Le sette occupano un ruolo di redenzione degli strati più esposti come vittime della società del consumo. Sono come una cura: si espandono dove l'ateismo libertino genera la maggior devastazione o, da un diverso punto di vista, ha più successo.
  • Per sopravvivere l'America Latina deve realizzare qualcosa di analogo a quanto attuato dagli Stati Uniti d'America, però a partire da sé stessa, dalla propria originalità di circolo culturale cattolico.

Bibliografia[modifica]

  • Alberto Methol Ferré-Alver Metalli, L'America Latina del XXI secolo, Marietti, Genova – Milano, 2006.

Altri progetti[modifica]