Amore e guerra

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Amore e guerra

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Love and Death
Paese Usa
Anno 1975
Genere commedia
Regia Woody Allen
Sceneggiatura Woody Allen
Attori

Amore e guerra, film del 1975 con Diane Keaton e Georges Adet, regia di Woody Allen.

Frasi[modifica]

  • Crebbi e divenni uomo, uomo fatto. Veramente, misuravo un metro e sessantadue. Il che non è, tecnicamente, quel che in Russia si intende per "uomo fatto"; però, puoi ancora avere dei beni al sole. Sopra uno e sessanta puoi essere proprietario terriero. Sotto uno e sessanta ti ci vuole un permesso speciale dello Zar. (Boris)
  • Che effetto fa essere morti? Hai presente il pollo al ristorante di Tretskij? Be', è peggio. (Boris)
  • Quanto all'amore, cosa volete che vi dica? Mi spiego, non è la quantità dei tuoi rapporti sessuali che conta, ma la qualità. D'altro canto, se la quantità scende al di sotto di una volta ogni otto mesi, è il caso di farsi dare una controllatina. E questo è, più o meno, tutto. (Boris)
  • Il sesso è stata la cosa più divertente che ho fatto senza ridere. (Boris)
  • Io non voglio mai sposarmi: io voglio solamente divorziare. (Natasha) [Rivolto a Sonja]
  • I morti trapassano e i vivi se la spassano. (il medico)
  • a) Socrate è un uomo; b) tutti gli uomini sono mortali; c) tutti gli uomini sono Socrate, quindi tutti gli uomini sono omosessuali. (Boris)
  • E se fossimo solo un branco di gente assurda che corre in tondo senza nesso o ragione? (Boris)
  • Amare è soffrire. Se non si vuol soffrire, non si deve amare. Però allora si soffre di non amare. Pertanto amare è soffrire, non amare è soffrire, e soffrire è soffrire. Essere felice è amare: allora essere felice è soffrire. Ma soffrire ci rende infelici. Pertanto per essere infelici si deve amare. O amare e soffrire. O soffrire per troppa felicità. Io spero che tu prenda appunti. (Sonja)
  • Se viene fuori che c'è un Dio, io non credo che sia cattivo, credo che il peggio che si possa dire di lui è che è sostanzialmente un disadattato. (Boris)
  • Bruciamo le cibarie, che non le trovino i francesi! Il guaio sarà bruciare il brodo! (Boris)
  • Domattina alle sei verrò giustiziato per un crimine che non ho commesso. Dovevo essere giustiziato alle cinque ma ho un avvocato in gamba. (Boris)
  • Mio fratello Ivan non fu così fortunato. Diventò un caduto: fu ucciso a baionettate da un obiettore di coscienza svizzero. (Boris)
  • Non fraintendermi, lo amo come un fratello: come Caino Abele. (Boris)

Dialoghi[modifica]

  • Boris: Sonja, e se Dio non esistesse?
    Sonja: Boris Dimitrovic, stai scherzando?
    Boris: E se fossimo solo un branco di gente assurda che corre intorno senza nesso o ragione?
    Sonja: Ma se non esiste Dio la vita non avrebbe alcun significato, perché dovremmo continuare a vivere? Perché allora non suicidarsi?
    Boris: Be', non facciamo gli isterici, potrei sbagliare. Io oggi mi uccido e domani "lui" concede un'intervista!
  • Un ospite: Avete sentito? Napoleone ha invaso l'Austria!
    Boris: Perché? Ha finito il cognac?
  • Graduato: Tu piace qui, vero? [minaccioso]
    Boris: 'Gnorsì!
    Graduato: Tu vuoi fare carriera nell'esercito, vero? [minaccioso]
    Boris: Be', attento agli entusiasmi...
  • Graduato: D'ora in poi pulirai la mensa e le latrine!
    Boris: Signorsì. Da che vedo la differenza?
  • Graduato: Uno-due! Uno-due!
    Boris: No, dopo il due c'è il tre, se ha un vuoto di memoria...
  • Un soldato: Oh, Dio ci mette alla prova!
    Boris: Ma non ci poteva dare una prova scritta?. [nel mezzo di una battaglia]
  • Boris: Che bella pelle che hai!.
    Sonja: Oh, sì: ne ho in tutto il corpo.
  • Pastore: Per fortuna Dio era dalla nostra parte. [dopo una battaglia in cui sono morti quasi tutti]
    Boris: Già! Se non c'era poteva andare molto peggio: poteva piovere!
  • Contessa Aleksandrovna: Sei il più grande amatore che ho avuto!
    Boris: Be'... Io mi esercito tanto da solo.
  • Sonja: Oh no, Boris, no! Ti prego! Il sesso senza amore è una esperienza vuota.
    Boris: D'accordo ma... nella sfera delle esperienze vacue, è una delle migliori!
  • Contessa Aleksandrovna: Allora a stanotte, in camera mia...
    Boris: Ci sarà anche lei?
  • Boris: Se un uomo mi avesse parlato come m'ha parlato lei, l'avrei massacrato!
    Anton Lebedokov: Io sono un uomo.
    Boris: Be'... io dicevo di un uomo molto più basso...
  • Sonja: Io credo... di essere mezza santa e mezza vacca.
    Boris: Scelgo la metà che dà il latte.
  • Sonja: Ci sono diversi tipi di amore, Boris. C'è l'amore tra un uomo e una donna, tra una madre e il figlio...
    Boris: Due donne. Non dimenticare il mio preferito.
  • Sonja: Sparagli!
    Boris: Ma non posso ucciderlo! È un essere umano: macchierà tutto il tappeto!
  • Sonja: Io sono convinta che questo sia il migliore dei mondi possibili.
    Boris: Be', di certo è il più costoso...
  • Sonja: Avanti, Boris, non mi citerai ancora Tommaso d'Aquino!
    Boris: Certamente! Diceva: "Non uccidere mai un uomo, se questo comporta togliergli la vita"!

Altri progetti[modifica]