Ananda Coomaraswamy

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ananda Coomaraswamy in una foto del 1916

Ananda Coomaraswamy (1877 – 1947), storico dell'arte singalese.

Citazioni di Ananda Coomaraswamy[modifica]

  • Chi ha compreso il declino e il crollo della civiltà occidentale riconoscerà in Nietzsche colui che ha risvegliato la coscienza dell'Europa.[1]
  • Se in un certo modo si può dire che il Buddha fu un riformatore, egli lo fu solo nel senso etimologico della parola: il Buddha è disceso dal Cielo non per portare un nuovo ordine, ma per restaurare l'ordine antico. Se Il suo insegnamento è «perfetto e infallibile», è perché ha penetrato completamente la Legge Eterna (akalika dharma) e ha verificato egli stesso ogni cosa in Cielo e in Terra. Il Buddha denuncia come una vile eresia l'affermazione che egli insegna «una sua filosofia».[2]Non vi sono mai stati veri saggi che siano venuti per distruggere; sono sempre venuti per compiere la Legge.[3]

Note[modifica]

  1. Da La visione cosmopolita di Nietzsche, in La danza di Śiva, traduzione di Giampiero Marano, Adelphi, Milano, 2011, p. 225.
  2. Da Majjhima Nikaya, I, 68 s. Cfr. Induismo e Buddismo, p. 66, nota 5.
  3. Da Il Buddhismo, Introduzione, in Induismo e Buddismo, Rusconi, Milano 1994, pp. 66-67. ISBN 88-18-70053-7

Altri progetti[modifica]