Anthony Giddens

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Anthony Giddens, 2004

Anthony Giddens (1938 – vivente), sociologo inglese.

Il mondo che cambia[modifica]

  • Per effetto della globalizzazione sono già in atto due mutamenti fondamentali: nei paesi occidentali, non solo le istituzioni pubbliche ma anche la vita quotidiana si stanno liberando dal peso della tradizione, e altre società nel mondo rimaste più tradizionali stanno perdendo questa loro caratteristica. È secondo me questo il nocciolo della società cosmopolita che sta emergendo. (p. 59)
  • Dove si assiste ad un ritiro della tradizione siamo costretti a vivere in maniera più aperta e riflessiva. (p. 62)
  • Tutti noi abbiamo bisogno di un coinvolgimento morale che vada oltre le meschine contingenze della vita quotidiana: dovremmo prepararci a difendere attivamente questi valori ovunque siano scarsamente sviluppati o siano minacciati. Anche la morale cosmopolita deve essere mossa dalla passione; nessuno di noi avrebbe nulla per cui vivere se non avessimo qualcosa per cui valga la pena morire. (p. 66)
  • Il 9 novembre 1989 mi trovavo a Berlino ovest, in una Germania ancora divisa. Al convegno a cui partecipavo alcuni dei presenti erano di Berlino est. Una di queste persone, assente quel pomeriggio, più tardi arrivò in uno stato di sovraeccitazione: si era recata nella parte orientale e aveva sentito dire che il Muro era sul punto di essere aperto. Un gruppetto di noi corse rapidamente sul posto. Vi erano delle scale appoggiate al muro; cominciammo a salire, ma fummo bloccati dalle troupes televisive appena giunte: dovevano salire loro per primi, dicevano, per poterci filmare mentre ci arrampicavamo sul muro e arrivavamo in cima. Addirittura riuscirono a persuadere alcuni a scendere e salire una seconda volta, per essere sicuri di aver effettuato una efficace ripresa televisiva. Così si fa la storia sul finire del secolo XX: la televisione non solo arriva prima, ma allestisce lo spettacolo. (p. 85)

Bibliografia[modifica]

  • Anthony Giddens, Il mondo che cambia. Come la globalizzazione ridisegna la nostra vita (Runaway World. How globalization is Reshaping our Lives), traduzione di Rinaldo Falcioni, il Mulino, 2000. ISBN 88-15-07696-4

Altri progetti[modifica]