August von Platen-Hallermünde

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
August von Platen-Hallermünde

August von Platen-Hallermünde (1796 – 1835), poeta e drammaturgo tedesco.

  • Vieni o straniero nella grande Napoli, vedila, e muori! | Ama e inebriati, godi mentre l'attimo fugge | Il più splendido sogno, scorda i desideri delusi, | e i tormenti che un demone ha tessuto nella tua vita: | impara qui a godere, ad essere felice, e poi muori! (da Impressioni di Napoli; citato in Lucio Fino, Napoli romantica, Grimaldi, 2001)

Citazioni su August von Platen[modifica]

  • L'incompleta comprensione di se stesso, il non ammettere che il suo amore non era per nulla più sublime, ma un amore come tutti gli altri, se pure – almeno al tempo suo – con più scarse possibilità di felice esaudimento, questo equivoco insomma lo spinse all'ingiustizia, all'insanabile amarezza, all'esacerbato rancore per il dispregio e la durezza in (sic) cui la sua ardente dedizione si scontrava quasi ad ogni momento ed esso ha parte evidentissima nel suo risentimento contro la Germania e contro tutto ciò che è tedesco, e finì per spingerlo all'esilio ed alla morte solitaria. (Thomas Mann)

Altri progetti[modifica]