Biancaneve e il cacciatore

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Biancaneve e il cacciatore

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Snow White & the Huntsman

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2012
Genere fantastico
Regia Rupert Sanders
Soggetto Evan Daugherty
Sceneggiatura Hossein Amini, Evan Daugherty, John Lee Hancock
Produttore Joe Roth, Sam Mercer
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Biancaneve e il cacciatore, film statunitense del 2012 con Kristen Stewart, Chris Hemsworth, Charlize Theron e Sam Claflin, per la regia di Rupert Sanders.

TaglineSolo una regnerà.

Incipit[modifica]

C'era una volta una regina che nel cuore dell'inverno, guardava cadere la neve, quando scorse una rosa che fioriva, sfidando il gelo. Allungò la mano per raccoglierla, si punse un dito e tre gocce di sangue caddero. E poiché il rosso appariva così vivido sul bianco, ella pensò: "Oh, se avessi una figlia con la pelle bianca come la neve, le labbra rosse come il sangue, i capelli neri come ali di corvo e tutta la forza di questa rosa..." Poco tempo dopo, la regina diede alla luce una bambina, che venne chiamata Biancaneve. Ella era adorata in tutto il regno, sia per il suo spirito fiero, che per la sua bellezza.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Come può una giovane fanciulla innocente, farsi beffe di mio fratello?!? Armata solo di un chiodo. Se avesse avuto una spada, avrebbe preso il mio regno. (Regina Ravenna)
  • Dal sangue della più bella è stato creato, e solo dal sangue della più bella può essere spezzato. (Regina Ravenna)
  • Eccoti qui. Tutta ben vestita, come se stessi per svegliarti e darmi altri grattacapi, ho ragione? Meritavi di meglio. Una volta avevo una moglie, principessa. Sara era il suo nome. Quando sono tornato dalle guerre mi portavo addosso il tanfo della morte e la rabbia dei vinti. Non valeva la pena salvarmi, ma lei mi ha salvato lo stesso. E io l'amavo così tanto... L'amavo più di ogni cosa e persona al mondo, e poi l'ho lasciata da sola e lei è morta. E sono tornato ad essere me stesso, quello di cui non mi era mai importato niente. Poi sei arrivata tu. Vedi, tu mi ricordo lei. Il suo cuore, il suo spirito... E ora anche tu te ne sei andata. Meritavate di più e mi addolora tanto avervi deluse. Mi addolora tanto. Ma tu sei una regina ora, e siedi accanto agli angeli... (Eric)
  • Gelo al fuoco, fuoco a al gelo... Il ferro fonderà. Ma poi si solidificherà in se stesso. Per tutti questi anni, ho conosciuto solo il buio: non avevo mai visto luce più brillante di quando i miei occhi si sono riaperti. E io so che quella luce brucia in tutti voi. Quelle brace debbono tramutarsi in fiamme, il ferro in una spada, io diventerò la vostra arma, forgiata dal fuoco feroce che sento nei vostri cuori. Poiché io ho visto ciò che lei vede, io so ciò che lei sa. Io posso ucciderla. E preferisco morire oggi che vivere un altro giorno di questa morte. E chi cavalcherà con me? Chi sarà mio fratello? (Biancaneve)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Re Magnus: Tu sarai la mia rovina.
    Regina Ravenna: È vero mio signore. Io fui rovinata da un re come te una volta. Avevo preso il posto della sua regina, una donna vecchia. Lui col tempo avrebbe sostituito anche me. Gli uomini usano le donne. Ci rovinano. E quando hanno finito con noi, ci danno in pasto ai cani come fossimo avanzi.
    Re Magnus: Che cosa mi hai dato?
    Regina Ravenna: Quando una donna resta giovane e bella per sempre, il mondo è suo. Prima prenderò la tua vita mio signore, poi prenderò il tuo trono.
  • Regina Ravenna: Specchio specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?
    Specchio magico: Mia regina, in questo giorno ha raggiunto la maggiore età una fanciulla più bella persino di te. È lei la ragione per la quale svaniscono i tuoi poteri.
    Regina Ravenna: Chi è?
    Specchio magico: Biancaneve.
    Regina Ravenna: Biancaneve? È lei la mia rovina? Avrei dovuto ucciderla quando era fanciulla.
    Specchio magico: Ti avverto, la sua innocenza e purezza possono distruggerti. Ma lei è anche la tua salvezza, o regina. Prendi il suo cuore con la tua mano e non dovrai mai più consumare giovani vite. Mai più sarai debole o vecchia.
    Regina Ravenna: Immortalità ... immortalità in eterno...
  • Regina Ravenna: Mio fratello mi dice che sei un vedovo, un ubriacone e uno dei pochi che si è avventurato nella foresta oscura.
    Eric: Si.
    Regina Ravenna: Uno dei miei prigionieri è fuggito là.
    Eric: Allora è morto.
    Regina Ravenna: È una donna.
    Eric: Allora è morta di sicuro.
  • Eric: Vieni, voglio insegnarti una cosa. Qual è il piede che usi di più? Allora, se qualcuno ti aggredisce, solleva questo braccio, lo blocchi e usi la sua forza contro di lui. Tu sei minuta, perciò aspetta che sia vicino e spingi il pugnale nel suo cuore fino all'elsa. Hai capito? Non esitare. Poi guardalo negli occhi e non lo estrarre finché non gli vedi l'anima.
    Biancaneve: Non potrei farlo.
    Eric: Potresti non avere scelta.
  • Duca Hammond: La morte vi ha privilegiata.
    Biancaneve: La morte non privilegia nessuno. Noi dobbiamo cavalcare come un'onda tuonante sotto la bandiera lacera di mio padre.
    Duca Hammond: Dovete riposare.
    Biancaneve: Abbiamo riposato abbastanza.
  • Gus: Io so di essere un po' inadatto, ma vorresti ballare con me?
    Biancaneve: Ne sarei onorata, Gus.

Frasi promozionali[modifica]

  • Il male deve combattere contro il destino.[1]
  • La fiaba è finita... [2]

Note[modifica]

  1. Dal trailer del film in lingua italiana.
  2. Dalla copertina del DVD.

Altri progetti[modifica]