Broken Sword: Il segreto dei Templari

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Broken Sword: Il segreto dei Templari

Titolo originale

Broken Sword: The Shadow of the Templars

Ideazione Charles Cecil
Sviluppo Revolution Software
Pubblicazione Virgin Interactive,
Sony Computer Entertainment
Anno 1996
Genere avventura grafica
Piattaforma Windows, PlayStation, MS-DOS, Mac OS, Game Boy Advance, telefono cellulare, Nintendo DS
Serie Broken Sword
Seguito da Broken Sword II: La profezia dei Maya

Broken Sword: Il segreto dei Templari, videogioco del 1996, capostipite della serie Broken Sword.

Frasi[modifica]

  • Parigi in autunno. Gli ultimi mesi dell'anno e la fine del millennio. In questa città ho molti ricordi: bar, musica, amore e morte. (George)
  • Quando mi ripresi tutto ciò che potevo sentire era l'incessante rumore del traffico. Tutto continuò come se niente fosse, ma l'esplosione avrebbe cambiato la mia vita per sempre. (George)
  • Comprare spiedino, comprare spiedino! Molto buonissimo! (Venditore di kebab in Siria)
  • Mi guardò come se avessi scoreggiato ad un funerale. (George)
  • Rosseau! Doppiogiochista, traditore! (Nico Collard)
  • ...e non attraversare prima che appaia l'omino verde! (Sergente Mou)
  • Rimpianto e rimorso sono dei sentimenti strani, rendono le persone degli attori esagerati. (George)
  • Il ragazzo con la faccia a forma di cucchiaio sembrava triste e di malumore. Sembrava un vegetariano in un mattatoio. (George)
  • Era Kahn! Sentii quella strana sensazione allo stomaco che di solito mi fa correre al bagno. (George)

Dialoghi[modifica]

  • Sergente Moue: Fermo! Non ti muovere!
    George Stobbart: Ahh, non sparare! Sono innocente! Sono Americano!
    Sergente Moue: Deciditi!
  • Contessa Vansconcellos: Questa è l'unica struttura della casa che risale all'epoca dei templari.
    George Stobbart: Ah, e che cos'è? Una casa per l'Estate?
    Contessa Vasconcellos: No, è un mausoleo.
    George Stobbart: Ah...

Altri progetti[modifica]