Carlo Bonacina

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Bonacina, Autoritratto con architettura, olio su tavola, 1926, collezione privata.

Carlo Bonacina (1905 – 2001), pittore e incisore italiano.

Citazioni su Carlo Bonacina[modifica]

  • In Bonacina l'architettura, quasi sempre vista in relazione al paesaggio naturale, pur salda nei perimetri e spesso affastellata nella scansione prospettica, così da apparire talvolta come un'unica massa tettonica, si accende invece di tutte le gamme tonali della colorazione pastello ed è inserita in una spazialità arcaica, quattrocentesca, a larghe maglie, lucida misura di un'immagine primitiva della rappresentazione del paesaggio che nel mondo contadino e rurale valligiano, dimenticato all'inizio del XX secolo dallo stravolgimento meccanicistico delle avanguardie, ritrova qui il gusto per i ritmi lenti del perpetuarsi del ciclo vitale delle stagioni e del lavoro dell'uomo. Cosa di più saldo alla tradizione? (Gabriella Belli)
  • Se è vero che paesaggio e figura sono entrambi terreno di ricerca e sperimentazione del nuovo linguaggio classico è eltrettanto evidente che negli anni Trenta è proprio nel quadro di figura che Bonacina sembra ottenere il meglio di sé, ottemperando in questo al dettato bontempelliano che attribuiva alla pittura di paesaggio una funzione secondaria, di semplice scenario delle vicende umane. Il grande olio Le donne dei marinai, dipinto da Bonacina nel 1934-'35, segna il traguardo del suo fedele passaggio nella grande stagione di Novecento. (Gabriella Belli)

Altri progetti[modifica]