Claudio Velardi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Claudio Velardi

Claudio Velardi (1954 – vivente), editore, politico ed imprenditore italiano.

Citazioni di Claudio Velardi[modifica]

  • La Magistratura è una corporazione da smantellare.[1]
Corsera Magazine, 13 aprile 2006
  • Ho sempre sostenuto che quelli di destra sono più equilibrati rispetto a quelli di sinistra.
  • Gli elettori di sinistra sono faziosi perché leggono solo libri di sinistra. Quelli di destra sono equilibrati perché non leggono niente, né libri di destra, né libri di sinistra.
  • Mi sono addentrato nell'universo femminile come uno dei massimi inesperti. Ero appassionato da un intreccio di circostanze, cioè dal fatto che nel '900 mi colpiscono più le donne che gli uomini, Maria Zambrano, Hannah Arendt, Margherita Yourcenar.
  • L'ultimo grande politico del nostro Paese è stato Bettino Craxi.
  • Do importanza alla tradizione, alle radici, alle origini, alla famiglia. Non sono un cattolico praticante ma ho un senso religioso della vita.
  • L'accanimento nei confronti di Berlusconi me lo rende simpatico. E anche le sue esagerazioni. Ma non lo frequento. Sono stato uno dei pochi italiani che ha rifiutato un suo invito nella villa in Sardegna.
  • Nella sfera privata ognuno è libero di fare quello che vuole. Ma l'elevazione a modello pubblico o l'equiparazione tra una coppia gay e una famiglia per un uomo di destra non vanno bene.

Note[modifica]

  1. Dal programma televisivo Omnibus, LA7, 23 marzo 2007.

Altri progetti[modifica]