Constantin Virgil Gheorghiu

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Constantin Virgil Gheorghiu (1916 – 1992), scrittore rumeno.

Incipit di La vita di Maometto[modifica]

Morire bruciato vivo per il proprio Dio
Abd-al-Mouttalib[1] – il nonno di Maometto – era uno dei dieci oligarchi della Mecca. Di statura più alta di quanto non siano solitamente gli Arabi, biondo, si tingeva, cosa inusitata, la barba e i capelli con una tintura donatagli da un principe yemenita[2] in occasione di un suo viaggio in Arabia meridionale. Ricco ed elegante, Abd-al-Mouttalib aveva a cinquant'anni passati tutto per poter essere considerato un uomo felice. Tuttavia la sua vita nascondeva un dramma ed anche quando parlava con degli amici o con altri mercanti, non riusciva a dimenticare per un solo istante il motivo della sua angoscia...

Note[modifica]

  1. Abd al-Muttalib ibn Hashim, Cfr. voce su Wikipedia.
  2. al Baladhuri, Ansâb al-acharâf. (Ms. Reissulkuttab, Instabul, 2 voll.), I, 28. [N.d.A]

Bibliografia[modifica]

  • Virgil Gheorghiu, La vita di Maometto (La vie de Mahomet), traduzione di Vittorio Beonio Brocchieri, Garzanti, Milano, 1991.

Altri progetti[modifica]