Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back

Titolo originale

Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back

Sviluppo Naughty Dog
Pubblicazione Sony Computer Entertainment
Anno 1997
Genere piattaforme
Piattaforma PlayStation
Serie Crash Bandicoot
Preceduto da Crash Bandicoot
Seguito da Crash Bandicoot 3: Warped
Personaggi
  • Crash Bandicoot: il protagonista
  • Coco Bandicoot: la sorella di Crash
  • N. Brio: uno scienziato alleato
  • N. Cortex: il principale antagonista
  • Ripper Roo, i fratelli Komodo, Tiny e N. Gin: i boss da affrontare

Crash Bandicoot 2: Cortex Strikes Back, videogioco del 1997 per PlayStation.

Incipit[modifica]

N. Gin: Maestro Cortex, per avere la potenza necessaria non ci basta solo il gran cristallo, ma anche gli altri venticinque cristalli della superficie. Come pensi di riuscire ad averli senza avere amici sulla Terra?
N. Cortex: Ah che stupido, pensi che non sappia tutto ciò? Se non abbiamo più amici sul pianeta, ci basta trovare un nemico.[1]

N. Gin: Ma dottor Cortex, per raggiungere la massima potenza non basta il suo cristallo: ci servono i venticinque cristalli normali sparsi sulla superficie, ma... come faremo a raccoglierli? Non abbiamo più agenti, sulla Terra.
N. Cortex: Pazzo, pensi che non sia al corrente della situazione? Se non abbiamo più alleati sulla superficie, dovremo trovare un nemico.[2]

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Bene, bene, bene. Sei tu Crash. Benvenuto. Perdona il sistema che ho scelto per portarti qui, ma sono sicuro che un biglietto d'invito sarebbe stato rifiutato. Mi serve il tuo aiuto.[1] (N. Cortex)
Bene, bene, bene, Crash Bandicoot. Benvenuto. Mi scuso per il rozzo trattamento che ti è stato riservato, ma temevo che un invito scritto non sarebbe bastato. Mi serve il tuo aiuto.[2]
  • Molto bene, Crash. Sapevo di poter contare su di te. Ora ascoltami bene: questi ologrammi sono difficili da mantenere. Durante i miei studi ho scoperto una forza che minaccia di distruggere il mondo. I cristalli sono l'unica cosa che la può bloccare. È in ballo il destino del mondo, è assolutamente necessario che tu riesca a recuperarli tutti.[1] (N. Cortex)
Ben fatto, Crash, sapevo di potermi fidare. Ora apri le orecchie: questi ologrammi non durano molto. Durante le mie ricerche ho scoperto una forza sconosciuta che minaccia il nostro mondo. Solo i cristalli possono contenerla. C'è in gioco il futuro del mondo. Devi assolutamente trovarli e portarmeli.[2]
  • Bene, Crash, sappi questo: fino a quando sarai un alleato di dottor Cortex, tu sarai il mio peggior nemico, e farò di tutto per fermarti. Se ti sta davvero a cuore il destino del mondo, dovresti raccogliere le gemme, e non i cristalli. Se trovi le quarantadue gemme, le potrò usare per potenziare un raggio laser che distruggerà Cortex e la sua stazione spaziale. Fino ad allora, userò le mie forze per impedirti di raccogliere i cristalli.[1] (N. Brio)
Crash, le cose stanno così: gli alleati di dottor Cortex sono miei nemici giurati, quindi farò tutto il possibile per fermarti. Se davvero vuoi salvare il mondo, devi raccogliere le gemme, non i cristalli. Trova tutte le quarantadue gemme e le userò per sparare un raggio laser che distruggerà Cortex e la sua stazione spaziale. Ma fino ad allora, ti impedirò con tutte le forze di raccogliere i cristalli.[2]
  • Ascoltami: non ci mancano proprio i nemici, alcuni forse li conosci già bene.[1] (N. Cortex)
  • Ancora una volta, Ripper Roo non ti ha impegnato molto.[1] (N. Cortex)
A quanto pare, Ripper Roo non è alla tua altezza.[2]
  • Bel lavoro, Crash. I fratelli Komodo non erano alla tua altezza. [...] Ricorda: il mondo è nelle tue mani.[1] (N. Cortex)
Ben fatto, Crash. I fratelli Komodo non erano certo alla tua altezza [...]. Ricorda: il mondo conta su di te.[2]
  • Crash, finalmente. Sono entrata nel computer di Cortex e vi ho trovato il progetto di un nuovo Cortex Vortex e di una sospetta stazione spaziale. Non sono sicura, ma Cortex...[1] [la comunicazione s'interrompe] (Coco)
Crash, grazie al cielo. Sono entrata nel computer di Cortex e ho trovato i piani per un vortice Cortex ancora più potente e una stazione spaziale dall'aria sospetta. Non ne sono certa, ma temo che voglia...[2] [la comunicazione s'interrompe]
  • Crash, ragazzo mio, sei oltre la metà strada, ma avrai notato che gli ostacoli sono sempre più duri. [...] i miei... ehm... i nostri nemici più forti manderanno le loro migliori forze ad affrontarci.[1] (N. Cortex)
Mio caro, sei in dirittura d'arrivo, ma avrai notato che le cose si mettono male. [...] i miei... ehm... i nostri nemici cercheranno di fermarti.[2]
  • Crash, non ho avuto tempo. Cortex ha quasi completato la stazione spaziale. C'è qualcosa di strano nel suo comportamento. Attento ai suoi trucchi.[1] (Coco)
Crash, non c'è tempo da perdere. Cortex ha quasi terminato la sua nuova stazione spaziale, e dice cose molto preoccupanti. Fai attenzione ai...[2] [la comunicazione s'interrompe]
  • Crash, ho scoperto che i nostri nemici sono guidati dal dottor Nitrus Brio, inventore del raggio Evolvo e responsabile delle nostre passate incomprensioni. Già una volta mi ha costretto ad aiutarlo nel suo piano per la conquista del mondo. Ora è tornato e farà di tutto per fermarci. Occhi aperti, Crash.[2]
  • Il maestro Cortex non sarà lieto della tua resistenza. Preparati a subire la sua collera.[1] (N. Gin)
  • Che problemi hai, Bandicoot? Non ti chiederò ancora una volta di portarmi i cristalli. Raduna gli ultimi cinque cristalli, Crash, e portameli.[1] (N. Cortex)
Che diavolo ti prende, Bandicoot? Non ho intenzione di ripetertelo un'altra volta: trova i cinque cristalli rimasti e dalli direttamente a me.[2]
  • Crash, che cosa pensi che sia successo a Cortex? Che cosa pensi del Cortex Vortex? Sarà ancora lassù?[1] (Coco)
Cosa pensi sia successo a Cortex, Crash? E che cosa mi dici del vortice Cortex? È ancora lì?[2]
  • Sei riuscito a trovare tutte le gemme, è incredibile. Ma i cristalli non sono l'unico modo per catturare l'energia dei pianeti: anche le gemme possono farlo. Con esse, io posso distruggere il Cortex Vortex per sempre.[1] (N. Brio)
Hai trovato tutte le gemme, incredibile. I cristalli non sono gli unici in grado di sfruttare l'energia planetaria: le gemme hanno lo stesso potere, e con esse potrò distruggere il vortice Cortex per sempre.[2]

Dialoghi[modifica]

  • N. Cortex: Sì, il mio piano è quasi completo, Crash Bandicoot, e lo devo proprio a te. N. Gin, che sta succedendo? Che cos'è? Ci sta rubando il segnale... [la comunicazione s'interrompe]
    Coco: Crash, Cortex non vuole usare i cristalli per opporsi all'energia dei pianeti, la vuole catturare e usarla per alimentare il super Cortex Vortex che ha costruito nella sua stazione spaziale. Quando lo userà, tutti gli abitanti della terra diventeranno i suoi schiavi senza volontà. Crash, non fargli avere quei cristalli.
    N. Cortex: N. Gin, pazzo, gli sta rivelando tutto. [si accorge che Crash può sentirlo] Ah, sì, ora ci siamo, scusami per l'interruzione, Crash.[1]
N. Cortex: Il mio piano è quasi completo, e tutto grazie a te, Crash Bandicoot. N. Gin, che succede? Interferisce col nostro segnale?
Coco: Crash, Cortex non userà i cristalli per contenere l'energia del pianeta, ma per alimentare il nuovo vortice Cortex che ha costruito sula stazione spaziale. Un solo colpo di quel raggio e renderà il mondo intero suo schiavo. Crash, non deve impossessarsi di quei cristalli.
N. Cortex: [a N. Gin] Sei uno sciocco, gli sta dicendo tutto. [si accorge che Crash può sentirlo] Ehm... sì... ecco... insomma... eccomi. Chiedo scusa per l'interruzione.[2]

Note[modifica]

  1. a b c d e f g h i j k l m n o Doppiaggio originale.
  2. a b c d e f g h i j k l m n Doppiaggio presente nel remake Crash Bandicoot: N. Sane Trilogy.

Altri progetti[modifica]