Crimini e misfatti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Crimini e misfatti

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale Crimes and Misdemeanors
Paese Stati Uniti
Anno 1989
Genere Drammatico, commedia
Regia Woody Allen
Sceneggiatura Woody Allen
Attori

Crimini e misfatti, film statunitense di Woody Allen del 1989.

Frasi[modifica]

  • Mio padre ha preso da sua zia Mary... Rifiutava la Bibbia perché diceva che il personaggio principale non era assolutamente credibile. (Sharon Rosenthal)
  • La mia unica lettera d'amore. L'avevo copiata quasi tutta da James Joyce. Ti avranno stupito tutti quei riferimenti a Dublino. (Cliff Stern)
  • L'ultima volta che sono entrato in una donna è stato quando ho visitato la Statua della Libertà. (Cliff Stern)
  • Il mio cuore dice una cosa, il mio cervello ne dice un'altra, sai. Non è facile, no, mettere d'accordo cuore e cervello... per me... cuore e cervello... i miei non si danno neanche del tu. (Cliff Stern)
  • Senti, io non mi intendo di suicidi. Quando sono cresciuto, a Brooklyn, mai nessuno si è suicidato. Erano tutti troppo infelici. (Cliff Stern)
  • Col mio ex marito c'eravamo innamorati a prima vista, forse dovevo dargli una seconda occhiata. (Halley)
  • Mentre aspettiamo un taxi ti faccio la lezione di oggi. La lezione è questa: non ascoltare quello che ti dicono gli insegnanti. Non ci prestare attenzione, tu guarda solo come sono così capirai come sarà veramente la vita. (Cliff Stern)
  • Dio è un lusso che non posso permettermi. (Judah Rosenthal)
  • Per tutta la vita siamo messi di fronte a decisioni angosciose, a scelte morali. Alcune di esse importantissime, la maggior parte meno importanti. E noi siamo determinati dalle scelte che abbiamo fatto, siamo in effetti la somma totale delle nostre scelte. Gli avvenimenti si snodano così imprevedibilmente, così ingiustamente. La felicità umana non sembra fosse inclusa nel disegno della creazione, siamo solo noi, con la nostra capacità di amare, che diamo significato all'universo indifferente. Eppure la maggior parte degli esseri umani sembra avere la forza di insistere e perfino di trovare gioia nelle cose semplici: nel loro lavoro, nella loro famiglia e nella speranza che le generazioni future possano capire di più. (professore)

Dialoghi[modifica]

  • Cliff Stern: Posso farle la stessa domanda che ho fatto al produttore? Perché vi scomodate con quell'individuo? Voglio dire che è una palla, un trombone. Voi fate sempre profili fantastici.
    Halley Reed: Be', senta, glielo dico. Che resti fra me e lei. Io volevo fare il profilo di Gabriel García Márquez.
    Cliff Stern: Quello è perfetto.
    Halley Reed: Fanno questo e quello. Amano un po' di varietà. Dopo tutto lui è un fenomeno americano.
    Cliff Stern: Lo sono anche le piogge acide.
    Halley Reed: Sì, ma proprio non le piace, eh?
    Cliff Stern: Io lo amo come un fratello. Vedi Caino e Abele.
  • Halley Reed: Adoro la cucina indiana.
    Cliff Stern: Grande. Vuoi ancora topo alla creta? Scherzo!
    Halley Reed: Non vuoi un po' di curry?
    Cliff Stern: È troppo piccante. Mi fonde gli incisivi.
    Halley Reed: Oh, è il modo perfetto di vedere questo film!
    Cliff Stern: È grande, vero? Dopo, quando vedi Lester, stai attenta. Lui dice che vuole solo uno scambio di idee, ma vuole solo uno scambio di sudate.
  • Cliff Stern: Be', non è certo un grande film, ma è divertente.
    Nipotina: Sì mi è piaciuto. Forse quando sarò più grande vorrò fare l'attrice.
    Cliff Stern: Ma non voglio che tu faccia l'attrice. Io voglio che tu diventi un grande magistrato, un dottore o simili. Il mondo dello spettacolo è lupo mangia lupo. Anzi, peggio che lupo mangia lupo. È lupo non risponde a telefonate di altro lupo. Il che è terribile.

Altri progetti[modifica]