Discussione:Fausto Bertinotti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search


Senza fonte[modifica]

  • Il mio western preferito rimane "Ombre Rosse". Ma è un apprezzamento che esula dalle scelte di campo.
  • Una vecchia battuta diceva che in Italia tra riformisti e rivoluzionari non c'è gran differenza: i primi non fanno le riforme, i secondi non fanno le rivoluzioni.
  • Carlo Marx, se lo ricorda? Bene, lui ci aveva preso, aveva capito e indovinato tutto.
  • Ricordo la prima volta che lessi il Capitale, non ci capii nulla; fu allora che decisi che sarei diventato un comunista.

Da controllare[modifica]

Queste tre citazioni sono strane, e sono sospette perché la seconda è stata tolta da un anonimo, e le altre due sono state fontate dallo stesso anonimo (un vandalo?). --Spinoziano (scrivimi) 18:59, 27 lug 2012 (CEST)

  • In Italia ci vorrebbe una dittatura di Rifondazione Comunista! Temo però che questo non sarà possibile. (da Otto e mezzo, 10 ottobre 2006)
  • Per come è fatto il capitalismo, un comunista nasce sempre. (dalla trasmissione "Porta a Porta", 11 gennaio 2006) Già presente nella voce, nell'intervista dell'11 marzo 2007. Allora forse l'anonimo l'aveva tolta per questo (ecco i problemi che si creano a non spiegare le cose nel campo oggetto!). Mi sembra comunque che le altre due citazioni siano battute decontestualizzate, cioè frasi poco significative, quindi in ogni caso eviterei di rimetterle nella voce. --Spinoziano (scrivimi) 19:28, 27 lug 2012 (CEST)
  • Bruno Vespa: A quando l'abolizione della proprietà privata?
    Bertinotti: Ne riparliamo fra cinquecento anni! (da Porta a Porta, 2006)