Discussione:Isaac Asimov

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Senza fonte[modifica]

  • Credo che sia impossibile pensare in termini di nazioni realmente indipendenti. Il mondo è ormai una singola entità economica, e penso che avremo una società completamente globalizzata entro il 2087.
  • Essendo io immigrato in questa nazione quando ancora essa accoglieva tutti, non potrei mai in nessuna circostanza pensare: Ok io sono dentro e al diavolo tutti gli altri!
  • Gli ideali in cui credo sono pace, libertà e sicurezza per tutti. Lo stato-nazione è obsoleto: abbiamo bisogno di un governo mondiale federale.
  • I pari diritti alle donne sono il prerequisito necessario per la soluzione del problema demografico e la prima conseguenza di essa.
  • Il mio ventunesimo secolo ideale vede un mondo in cui i computers e i robot svolgono i lavori più alienanti, mentre la società globale è impegnata nella conquista dello spazio.
  • Il problema non è morire, è smettere di scrivere.
  • L'unica ragione per essere contro l'aborto è proporre un metodo più umano di controllo delle nascite.
  • La conoscenza scientifica dell'uomo comune è mistica: l'individuo medio pensa che l'astrologia sia una scienza e che la telepatia sia un fatto dimostrato.
  • La disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta.
  • La sovrapopolazione è un pericolo di gran lunga maggiore dell'arsenale nucleare. Per non morire di guerra atomica basta non premere mai quel bottone, mentre per morire per le conseguenze dell'esplosione demografica basta non fare nulla.
  • Non c'è modo per cui da solo possa salvare il mondo, ma mi vergognerei di far passare un solo giorno senza provarci.
  • Non capisco tutto questo clamore per lo sbarco dell'uomo sulla luna. Io l'avevo previsto trent'anni fa e fui deriso. Già, ma Jules Verne l'aveva previsto un secolo prima.
  • Non crederò nei visitatori estraterrestri sino a quando uno di essi si manifesterà in maniera incontrovertibile. Non credo di esprimere con ciò un pensiero reazionario: ho lo stesso atteggiamento nei confronti di angeli, demoni, fantasmi e spiriti vari, tutti fenomeni che hanno seguaci da sempre e molti più testimoni oculari dei dischi volanti.
  • Non ho paura dei computer, ma della loro eventuale mancanza.
  • Non lasciare mai che il tuo senso morale ti impedisca di fare ciò che è giusto.
  • Non leggo velocemente, capisco velocemente.
  • Pur non essendo omosessuale non vedo niente di "sbagliato" o "pericoloso" nell'omosessualità, anzi essendo a favore di una seria politica demografica, penso che tutti i metodi incruenti atti a controllare il tasso di nascite e tra questi l'omosessualità, dovrebbero essere considerati positivamente e definiti un diritto.
  • Se ci fossero meno imbecilli i furbi morirebbero di fame.
  • Se il mio dottore mi dicesse che mi rimangono solo sei minuti da vivere, non ci rimuginerei sopra. Batterei a macchina un po' più veloce.
  • Se la popolazione mondiale continuerà a crescere con il ritmo attuale, tra duemila anni l'umanità peserà più della terra.
  • Sono conscio dello stato della mia ignoranza e pronto a imparare da chiunque, indipendentemente dalla sua qualifica.
  • Vorrei dichiarami ottimista circa il futuro dell'umanità ma accidenti, siamo così stupidi e miopi che mi chiedo se saremo in grado di alzare gli occhi sul nostro mondo prima di suicidarci.