Discussione:John Donne

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Senza fonte[modifica]

  • Il grande capolavoro della natura, l'elefante; l'unica creatura gigantesca e innocua.
  • L'umiliazione è l'inizio della beatificazione.
  • Non essere parte di qualcosa, significa essere niente.
  • Non faccio nulla contro me stesso, eppure sono il mio carnefice.
  • Quando un uomo muore, un capitolo non viene strappato dal libro, ma viene tradotto in una lingua migliore.
  • Questa è la mezzanotte dell'anno, e del giorno.
  • Tu mi hai fatto, e dovrà perire dunque la tua opera?

Doppione umoristico e traduzione dubbia[modifica]

Questa l'ho tolta perché pare una parodia umoristica di Nessun uomo è un'isola, non una citazione di John Donne. Difatti Luca Goldoni è un umorista.

  • La morte di un altro mi diminuisce in modo direttamente proporzionale al suo sesso e alla matrice dell'attentato. Chiediti pure per chi suona la campana ma prima sincerati che campana è. (citato in Luca Goldoni, Dipende, p. 63, Arnoldo Mondadori Editore, 1980)

Quest'altra l'ho spostata qui perché la seconda parte mi pare tradotta in maniera errata, oltre che lacunosa.

  • Morte non essere superba, anche se molti ti hanno chiamata | Terribile e potente, perché, tu non lo sei, | Perché, quelli che tu decidi, tu li abbatti | Non morire, povera morte. (da Morte non essere orgogliosa)
Death be not proud, though some have called thee | Mighty and dreadfull, for, thou art not so, | For, those, whom thou think'st, thou dost overthrow, | Die not, poore death, nor yet canst thou kill me.

--Spinoziano (scrivimi) 17:55, 20 feb 2013 (CET)