E la nave va

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

E la nave va

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

E la nave va

Lingua originale italiano, tedesco
Paese Italia
Anno 1983
Genere Tragico
Regia Federico Fellini
Sceneggiatura Federico Fellini, Tonino Guerra
Produttore Franco Cristaldi, Daniel Toscan du Plantier
Interpreti e personaggi
Note

E la nave va, film del 1983, regia di Federico Fellini. Nastro d'Argento al miglior regista 1984.

  • un necroforo: Devo consegnare le ceneri di Tetua Edma.
    ufficiale Esposito: Signor Pertexano...!
    Partexano: Chiedo l'autorizzazione per l'imbarco delle ceneri di Edma Tetua.
    secondo di bordo: Si concede l'autorizzazione.
    primo ufficiale; Sei alla banda!
    coro: Ahi voce, quale fato t'involò? | È l'ora, salpiamo! | Amici salpiamo, | l'immenso tentiamo | sia gioia o dolor || sia pace o terror, | un'eco divina | ci sorreggerà. || Amici salpiamo, | l'occulto sfidiamo | memoria e prodigio | ci accompagnerà. (p. 36)  in che senso "p. 36"? in che senso "p. 36"?
  • Beneficenza o no, non voglio più esibirmi davanti a uno stupido mucchio di ragazzini. Io sono... sono Ricotin, sono un comico sofisticato! Non è vero che i bambini sono il mio pubblico, io piaccio agli intellettuali... (Ricotin)

Citazioni su E la nave va[modifica]

  • E la nave va è la storia di una navigazione, da Napoli a un punto imprecisato del Mediterraneo che solo il capitano riuscirà a individuare con le sue bussole e i suoi sestanti. Una meta prevista ma imprevedibile che è lo scopo comune per cui tutti i passeggeri si sono imbarcati sulla Gloria N. (Federico Fellini da un'intervista di Renato Berneschi in Federico Fellini, E la nave va, trascrizione di Gianfranco Angelucci, Longanesi, Milano 1983)
  • La sua fantasia si liberava e rendeva l'irreale più vero della realtà, similmente a quei mari di plastica di Federico Fellini, in La nave va, tanto più reali del mare vero. (Andrea Rossi)
  • Qualche amico, vedendolo, mi ha detto che è un film terribile. Forse ha detto così per farmi piacere, perché credo che un autore si senta sempre lusingato quando gli dicono che ha fatto qualcosa che fa paura. A me non sembra così. Mi sembra invece un film allegro, un film che fa venire voglia di farne subito un altro. (Federico Fellini, in nota di copertina da Federico Fellini, E la nave va, Longanesi & C., trascrizione di Gianfranco Angelucci, Milano 1983)

Bibliografia[modifica]

  • Federico Fellini, E la nave va, soggetto e sceneggiatura di Federico Fellini e Tonino Guerra, trascrizione di Gianfranco Angelucci, Longanesi, Milano 1983.

Altri progetti[modifica]