Emilio Vedova

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Emilio Vedova (1919 – 2006), pittore e incisore italiano.

Citazioni su Emilio Vedova[modifica]

Francesco Bonami[modifica]

  • Diciamo che Vedova ha finito di svilupparsi come artista a metà degli anni '60. Anche se ha continuato a masturbarsi creativamente per tutta la vita. Le sue opere sembrano spesso delle grandi eiaculazioni di colore.
  • Più che espressionista astratto è stato un espressionista distratto. Nel senso che, concentrato su se stesso, si è distratto da quello che succedeva nel resto del mondo. Un guaio per qualcuno che pensava di essere il Jackson Pollock della laguna. Come in una di quelle palle con la neve che fanno a Murano, Emilio Vedova è rimasto protetto dalla delusione di sapere che onnipotente non era e che oltre un certo chilometraggio la sua patente di artista non era più valida.
  • Sulla tomba di Emilio Vedova dovrebbe esserci il cartello «Vietato toccare». infatti, se a Venezia uno osasse dire qualcosa contro questo grande maestro della pittura informale, potrebbe essere messo in prigione o quanto meno multato. Vedova è intoccabile. Dai veneziani è considerato una specie di Tintoretto dell'arte contemporanea. Se avesse avuto un soprannome, come lo avevano gli artisti del Rinascimento, si sarebbe potuto chiamare «Spatascetto», visto che sulle sue tele spatasciava di brutto con il colore.

Altri progetti[modifica]