Ester e il re

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Ester e il re

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Esther and the King

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Italia
Anno 1960
Genere storico
Regia Raoul Walsh, Mario Bava
Sceneggiatura Raoul Walsh, Michael Elkins, Ennio De Concini
Produttore Raoul Walsh
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ester e il re, film del 1960 con Joan Collins e Richard Egan, regia di Raoul Walsh e Mario Bava, ispirato al Libro di Ester.

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Assuero: Questa felicità che dici di aver trovato nel tuo viaggio, per le tue campagne, quella sarebbe la mia ambizione.
    Mardocheo: Il potere è un peso, conosco un solo modo di alleviarlo.
    Assuero: Sentiamo il modo.
    Mardocheo: Alleviando i pesi degli altri, si alleggeriscono i nostri. La gioia che vorresti cercare viaggiando, potresti trovarla in te stesso. E con il tempo forse, sire, tu saprai trovarla.
  • Mardocheo: Al villaggio hanno predato, infierito su tutti, e così hanno fatto con ogni giudeo sulla loro strada. [...] Hanno spinto donne e fanciulli nel deserto, la nostra gente è dispersa ai quattro venti.
    Ester: Perdonami. Stavo pensando solo a me, e io non sono niente!
    Mardocheo: Ma tu sei qualcosa, Ester, lo sei fino al punto che Geova forse ti ha scelto come strumento di salvezza per i giudei, ed è miracoloso come la dolcezza può spuntare le spade del male. Lascia che sia la tua dolcezza, Ester, la bellezza del tuo volto e del tuo animo, ad ispirare Assuero perché egli schiacci la malvagità che germina nel suo palazzo!

Citazioni su Ester e il re[modifica]

  • Non manca nessuno dei classici ingredienti del genere biblico-avventuroso: sentimenti con le maiuscole, intrighi, danze lascive, duelli e donne scoperte. C'è anche uno sforzo di analisi psicologica. (il Morandini)

Altri progetti[modifica]