Ferruccio Alessandri

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ferruccio Alessandri

Ferruccio Alessandri (1949 — vivente), fumettista e saggista italiano.

Dall'introduzione a Il grande Alfonso

Romano Garofalo e Marzio Lucchesi, Il grande Alfonso, Glénat Italia (Rizzoli), Milano, dicembre 1990, p. 5. ISBN 8878110906

  • Tutti noi siamo vittime dell'abitudine più profondamente di quanto possiamo pensare, e questo per abitudine.
  • Ci sembra anche naturale uccidere per divertimento e dire che è sport, come fanno i cacciatori, o affermare che è necessità, come fanno gli statisti, o asserire che è giustizia, come fanno i benpensanti.
  • Il re è nudo e nessuno se ne accorge. Perché lo si veda occorre l'occhio dell'innocente. Nella favola l'innocente era il bambino, ma allora non c'era né televisione, né consumismo ad oltranza, né condizionamenti pubblicitari. Per l'innocenza ormai occorre un mostro. Un mostro, naturalmente, secondo il punto di vista abitudinario di noi mostri. [riferendosi ad Alfonso]

Altri progetti[modifica]