Statista

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sullo statista.

  • Come si riconosce un grande statista? Forse che non commette errori? Certo che ne fa. Anzi, un grande statista proprio da questo si vede, che più coglionate fa e più resta in sella. (Fascisti su Marte)
  • In Italia non esistono statisti poiché non vi è mai stata alcuna cultura dello Stato, della democrazia vera, del bene pubblico. (Aldo Busi)
  • L'uomo di stato è – come il grande poeta – raro; deve fondere in sé due qualità (la prima egoistica, «crudele», captativa; l'altra di dedizione, oblativa) che sembrano – e sono – discordanti e quasi inconciliabili. (Umberto Saba)
  • Lo statista è l'uomo politico quando è morto. (John Garland Pollard)
  • Ogni far politica, anche nei più grandi statisti, è un improvvisare a caso. (Friedrich Nietzsche)
  • Nessuno ha mai dubitato del fatto che verità e politica siano in rapporti piuttosto cattivi l'una con l'altra e nessuno, che io sappia, ha mai annoverato la sincerità tra le virtù politiche. Le menzogne sono sempre state considerate dei necessari e legittimi strumenti non solo del mestiere del politico o del demagogo, ma anche di quello dello statista. (Hannah Arendt)
  • Quando un uomo sceglie la politica, e nella politica emerge a uomo di Stato – a uomo rappresentativo dello Stato – non perde il diritto a avere paura, ma perde il diritto a mostrarla. (Indro Montanelli)
  • Se non esistessero i politici uno non avrebbe un termine di paragone per distinguere i veri statisti. (William Peter Blatty)
  • Se riusciste a vedere i fatti come sono, senza quell'orrendo... aspetto morale... con un po' di senso comune, voi sareste uno statista. (Un uomo per tutte le stagioni)
  • Un politico guarda alle prossime elezioni; uno statista guarda alla prossima generazione. Un politico pensa al successo del suo partito; lo statista a quello del suo paese. (James Freeman Clarke)
  • Un uomo di Stato non dovrebbe mai introdurre una donna nel suo gabinetto. (Napoleone Bonaparte)
  • Vedete: io credo che quando gli statisti trascurano la loro personale coscienza per amore dei loro doveri pubblici, portano il Paese per la strada più breve al caos... e allora ripiegheremo sulle mie preghiere. (Un uomo per tutte le stagioni)

Otto von Bismarck[modifica]

  • L'uomo di stato non è mai in grado di creare qualcosa da sé; egli può solo aspettare e tendere l'orecchio finché non ode il passo di Dio risuonare negli eventi; a questo punto egli può balzare in avanti e afferrare un lembo del suo mantello – questo è tutto.
  • Lo statista deve vedere per tempo che cosa sta per arrivare e regolarsi di conseguenza. Qualora manchi di farlo le sue misure giungeranno per lo più troppo tardi. Quando il treno è stato istradato su un binario sbagliato e incomincia a scendere la china, se le viti dei freni sono allentate nessuna forza lo preserverà dallo schianto.
  • Un vero statista, quando gli viene a mancare il nemico, se lo deve inventare.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]