Fleabag

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Fleabag

Serie TV

Immagine Fleabag titlecard.png.
Titolo originale

Fleabag

Lingua originale Lingua inglese
Paese Regno Unito
Anno

2016 – in corso

Genere commedia drammatica
Stagioni 2
Episodi 12
Ideatore Phoebe Waller-Bridge
Rete televisiva BBC Three
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Fleabag, serie televisiva commedia drammatica britannica ideata e interpretata da Phoebe Waller-Bridge.

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Stagione 1[modifica]

Episodio 1[modifica]

  • Fleabag: [si rivolge direttamente allo spettatore] Avete presente quando un ragazzo che vi piace, vi manda un messaggio alle due di notte di martedì, chiedendovi se può passare a trovarvi e voi gli avete detto che siete rientrate da poco, perciò dovete alzarvi dal letto, bere mezza bottiglia di vino, entrare nella doccia, depilarvi dappertutto, indossare in fretta qualcosa di provocante e aspettare che arrivi e suoni il campanello? [Il campanello della porta suona] Per poi aprirgli la porta come se aveste quasi dimenticato del suo arrivo. [Apre la porta] Oh, ciao.
    Arsehole Guy: Ehi
    Fleabag: Ehi
    Arsehole Guy: Ehi
    Fleabag: E iniziate a darci dentro all'istante. Dopo un po' del suo "su e giù" ordinario e piacevole, realizzate che ciò che desidera è il vostro didietro. Ma voi siete ubriache e lui ha fatto lo sforzo di venire e perciò lo concedete. E' eccitato.
    Arsehole Guy: Sono eccitato.
    Fleabag: E il mattino seguente vi svegliate e lo trovate seduto sul letto, vestito da capo a piedi, intento ad osservarvi. E vi dice...
    Arsehole Guy: E' stata una notte incredibile.
    Fleabag: Che esagerazione, voi pensate. Ma poi prosegue e aggiunge...
    Arsehole Guy: E' stata davvero speciale perchè... sì, sono finalmente riuscito per la prima volta a praticare del sesso anale.
    Fleabag: Ha un grosso arnese, non mi stupisce.
    Arsehole Guy: E sebbene fosse da sempre una mia fantasia erotica, nessuna donna era disposta a soddisfarla.
    Fleabag: Segue una carezza sui capelli e un ringraziamento dal profondo del cuore.
    Arsehole Guy: Grazie.
    Fleabag: E' quasi commuovente. Poi vi bacia con dolcezza e si dilegua. E voi passate il resto della giornata domandandovi: ho un orifizio smisuratamente allargato?
  • Bus Rodent: Oh merda, non dirmi che stai frequentando qualcuno.
    Fleabag: No, noi abbiamo rotto di recente.
    Bus Rodent: Oh mio Dio, sono molto mortificato barra molto felice. Come ha fatto quel coglione a farti scappare? [...]
    Fleabag: Lui era così gentile, comprensivo con il mio lavoro. Cucinava per me, mi riempiva la vasca. Passava l'aspirapolvere. Rideva alle mie battute. Era cordiale con la mia famiglia e con i miei amici. E poi mi amava alla follia, cazzo.
    Bus Rodent: Sembra davvero un coglione.
  • Fleabag: Niente è così difficile come dire alla tua sorellina di successo, perfetta, anoressica e piena di soldi che tu non hai un centesimo, niente tranne che chiederle un prestito immediato. Ma devo chiederglielo. Devo chiederglielo. Devo chiederglielo. E' solo una domanda.
    Claire: Hai bisogno di un prestito?
    Fleabag: No! [si rivolge direttamente allo spettatore] Non ci riesco, non ci riesco, non ci riesco.
  • Io ho due lauree, un marito e un cappotto di Burberry! (Claire)
  • Un'altra pausa pranzo | un aborto | Un altro pezzo di torta | Un altro ancora | e poi venti sigarette | moderne siamo e lo vendichiamo | Indipendenti e moderne. (Boo e Fleabag)
  • Noi non chiederemo mai niente a nessuno, perchè nessuno capirebbe. (Boo)
  • Fleabag: Ho il terribile sospetto di essere un'avida, pervertita, egoista, apatica, cinica, depravata, donna moralmente distrutta che non merita di essere chiamata femminista.
    Papà: Be'... hai preso tutto da tua madre.

Episodio 2[modifica]

  • Ammiro l'impegno di Harry ogni volta che ci lasciamo. [...] Di solito si dà molto da fare. E' capitato anche che lavasse tutta la casa. [...] Come una scena del crimine. Ho anche considerato di rompere con lui, quando alla casa serviva una pulita. (Fleabag)
  • Penso alle persone con cui posso fare sesso. La mia non è un ossessione. E' che non riesco a non pensare al sesso. L'amplesso in sè, l'imbarazzo che si ha, il phatos che si crea. Il momento in cui ti rendi conto che quella persona vuole il tuo corpo, non le sensazioni. (Fleabag)
  • Vorrei che mi scopasse, lui [Harry] invece vuole fare l'amore. (Fleabag)
  • Vorrei che smettessimo di masturbarci. Non dire ancora niente. Credo che... questo ci aiuterà a focalizzarci sull'altra persona. A essere più presenti. Le coppie che funzionano, lo fanno. Ho nascosto i nostri vibratori. (Harry)
  • Harry: Non farmi odiare. Amarti è già molto doloroso.
    Fleabag: Ok, scusa. Ma credo sul serio che dovresti scriverla. Insomma, lo so che non è il momento adatto, ma questa devi scrivertela.
  • Harry: Io non ti odio, mi preoccupo per te.
    Fleabag: Questa se la scrive...

Episodio 3[modifica]

  • Claire: Non vedo l'ora di diventare vecchia.
    Fleabag: Se ti è di consolazione, ti porti male la tua età.
  • E' palese, quest'uomo [Martin] ha un prolema. Ma nessuno lo vuole ammettere, altrimenti non ci si diverterebe più con Martin il vecchio ubriacone. È uno di quegli uomini che se ne esce con battute inopportune sul sesso con tutti i guanti, ma ti fa sentire in colpa se ti offendi perché " lui stava solo scherzando". (Fleabag)
  • "Chic" puzza di noioso, non ditelo ai francesi. (Fleabag)
  • Non bisogna essere sola, per sentirsi sola. (Fleabag)

Episodio 4[modifica]

  • Sai quale app usano le lesbiche per incontrarsi? Fica-advisor. (Fleabag)
  • Fleabag: E' il posto [Finlandia] perfetto per il tuo cuore gelido.
    Claire: Lo so!
  • Manager bancario: Mi domandano: "Cosa ti aspetti da questo workshop? Che cosa vuoi?" Non lo dirò a loro cosa voglio. Voglio tornare a casa mia. Voglio abbracciare mia moglie, proteggere i miei figli, proteggere mia figlia. Io voglio voltare pagina. Voglio chiedere scusa a tutti quanti. Voglio andare al cinema. Voglio togliere le tazze da tè pulite dalla lavastoviglie e metterle nella credenza, a casa mia. E la mattina, voglio guardare mia moglie bere da quelle tazze. E voglio che lei si senta felice. E farle venire un orgasmo e ancora. Davvero.
    Fleabag: Io voglio solo piangere continuamente.

Episodio 5[modifica]

  • Le trecce?!? [Claire si è fatta le trecce] O ha le mestruazioni oppure sta succedendo qualcosa di molto importante. Ha sempre un atteggiamento insolito quando ha il ciclo. Le sue sono sindromi premestruali violente. Nostra madre le chiamava "crisi di autostima mensili", ma sono sindromi. L'unico modo per uscirne è reinventarsi, cambiando qualcosa di sè. (Fleabag)
  • Claire: Hai invitato qualcuno oggi?
    Fleabag: Sì, è schifosamente bello. Vomiterai alla sua vista.
  • Papà: Mi dispiace tanto tesoro. Ma purtroppo anche noi siamo in ristrettezza.
    Fleabag: No no no, non volevo chiederti...
    Papà: Anche noi abbiamo ridotto le spese, non abbiamo potuto fare acquisti.
    Fleabag: Uh! Cos'è? [indica una fotografia con una casa]
    Papà: Oh, quella. E' solo una piccola, minuscola casa che stiamo comprando in Francia.
  • Sono fortunata. So che verrò toccata, finché resterò in vita e anche tu Claire. Sono questi i desideri che accomunano gli esseri umani: ambiscono all'amore e ambiscono al contatto. (Madrina)

Episodio 6[modifica]

  • Arriva il giorno in cui si innamorano di te e perdono l'erezione. Si sentono confusi, nel panico. La posta in gioco è alta. Dal pisello il sangue giunge al cuore e va tutto a puttane! (Fleabag)
  • Gesù, perché le figlie dicono di essere incasinate per colpo dei padri, quando di solito è il contrario? (Papà)
  • Manager bancario: Le caffetterie sono un'attività difficile. Tu hai reso questa qui davvero unica.
    Fleabag: L'ho anche portata alla liquidazione.
    Manager bancario: OK.
    Fleabag: E ho deluso la mia famiglia.
    Manager bancario: Davvero?
    Fleabag: E ho ferito una mia amica facendomi il suo ragazzo.
    Manager bancario: Capisco.
    Fleabag: E a volte vorrei non ricordare neanche che è esistita. E so che il mio corpo, così com'è ora, è l'unica cosa che mi resta e quando nessuno vorrà più scoparmi, potrei ucciderlo. E penso che non ci sia niente di peggio di qualcuno che non vuole scopare con me. Mi faccio qualsiasi cosa. Tranne quando ero nel tuo ufficio, lì non stavo cercando di fare sesso. Chissà se anche altre persone si sentono un po' così, solo che non ne vogliono parlare o se sono l'unica a sentirmi in questo modo. E non è divertente, cazzo.
  • Manager bancario: Le persone commettono errori.
    Fleabag: Per questo mettono le gomme sulle matite.
    Manager bancario: E' una battuta?
    Fleabag: Non lo so.

Stagione 2[modifica]

Episodio 1[modifica]

  • L'energia positiva richiede lavoro. Neli ultimi sei mesi ho chiuso tutte le mie emozioni negative in una bottiglia l'ho sepolta e non escono mai. (Claire)
  • Ruota tutto intorno alla positività. Ci vuole impegno per essere felici. Non basta mangiare e bere in maniera salutare. I pinoli nell'insalata non ti rendono adulto. (Claire)
  • La felicità non è credere in qualcosa ma in qualcuno. (Fleabag)
  • Togli immediatamente le mani dal mio aborto! È mio. È mio. (Claire) [a Fleabag]

Episodio 2[modifica]

  • Prete:Credevo che fossi in progione, ormai.
    Fleabag: Oh be' ci provo, ma non mi vogliono.
  • Psicologa: Perchè crede che suo padre l'ha mandata qui?
    Fleabag: Oh forse perchè mia madre è morta e lui non riesce a parlarne. E per un anno non ho visto mia sorella perchè lei credeva che volessi farmi suo marito. E perchè ho usato il sesso per sfuggire al vuoto che sentivo nel mio cuore. Vado alla grande: Ma ora non lo faccio più.
  • Fleabag: Non mi può dirmi cosa fare?
    Psicologa: Lo sa. Lei sa già cosa fare. Tutti lo sanno.
    Fleabag: Cosa?
    Psicologa: Lei ha già deciso che cosa fare.
    Fleabag: E lei a che serve?

Episodio 3[modifica]

  • Le donne nascono con il dolore dentro di sé. È il nostro destino: dolori mestruali, tette gonfie, il parto... Capisci? Siamo destinate a sentire il dolore per tutta la vita. Gli uomini no, devono cercarselo. Così inventano ogni genere di demone per sentire i sensi di colpa. Cosa che a noi invece viene del tutto naturale. Creano le guerre per poter provare qualcosa e quando non ci sono le guerre c'è il rugby. Invece noi sentiamo tutto quanto qui, dentro di noi, continuiamo a soffrire per il ciclo per anni e anni e anni... E quando... quando finalmente impariamo a sopportarlo... Indovina un po'? La menopausa. La cazzo di menopausa arriva! E quella è la cosa più... meravigliosa del mondo in assoluto! E sì, l'intero pavimento pelvico cede, senti un fottuto caldo e non interessa a nessuno. In compenso sei libera. Non sei più schiava, non sei più una macchina con dei pezzi. Sei solo una persona in carriera. [...] È orrendo. Ma poi è magnifico. Qualcosa a cui aspirare. (Belinda)
  • Non è una festa finchè qualcuno non non flirta con te. È l'unica fregatura di quano invecchi e che mai più nessuno flirta con te. Non sul serio, non con audacia. Mi manca entrare in una stanza e sentire una sorte di energia e una sfida. Non darlo mai per scontato. Non c'è niente di più eccitante di una stana piena di persone. (Belinda)
  • Le persone sono tutto ciò che hai, sono tutto ciò che hai. Quindi prendi la notte per i capezzoli e va a flirtare con qualcuno. (Belinda)
  • Fleabag: Trentatré non è certo la...
    Belinda: Cos'ha fatto Gesù a trentatré anni?
    Fleabag: È morto.
    Belinda: Esatto. Quindi esci e flirta!
  • Claire: Stai sempre bene. Sei sempre interessante con la tua eccentrica cafetteria e la tua migliore amica morta. Tu mi fai sentire un fallimento.
    Fleabag: Claire ... [Guarda l'ufficio elegante e spaziosa di Claire]
    Claire: Se parli delle dimensioni del mio ufficio, mi metto ad urlare.
  • Fleabag: Ci stavamo divertendo, come due amiche.
    Claire: Noi non siamo amiche. Noi siamo sorelle. Trovati delle vere amiche.
  • Fleabag: Ho letto il tuo libro [la Bibbia]
    Prete: Ah, bene.
    Fleabag: Ha dei bei colpi di scena. Ma non ho potuto fare a meno di notare...
    Prete: Dai, sputa il rospo.
    Fleabag: Un paio di piccole incongruenze.
    Prete: Vai!
    Fleabag: Il mondo fu creato in sette giorni. Il primo giorno ci fu la luce e qualche giorno dopo ci fu il sole.
    Prete: Sì, è ridicolo
    Fleabag: Ma tu ci credi davvero?
    Prete: Non è scienza, è poesia. E' un codice etico, va interpretato per comprendere il piano che Dio ha per lui.
  • Fleabag: Dovrei diventare cattolica?[Fleabag è atea]
    Prete: No, non lo fare. Mi piace che tu creda in una esistenza priva di senso. E mi fai bene, metti in dubbio la mia fede.
    Fleabag: E?
    Prete: Mai stato più vicino a Dio.
  • Il celibato è molto meno complicato di una relazione amorosa. (Prete)
  • [Fleabag guarda il telespettatore] Prete: Cos'era?
    Fleabag: Cosa?
    Prete: Do... dove sei andata?
    Fleabag: Cosa?
    Prete: Tu eri altrove. [Fleabag riguarda il telespettatore]
    Prete: Ecco, ecco. Dove sei andata?
    Fleabag: Sto qui.
    Prete: Ok. [Fleabag riguarda il telespettatore sconcertata]

Episodio 4[modifica]

  • Fleabag: Tu credi davvero che ci sia un'altra vita?
    Prete: Secondo te no? Cibo per vermi? [...] Perchè credere in qualcosa di orribile, se puoi credere in qualcosa di meraviglioso?
    Fleabag: Non farmi rendere ottimista, mi rovineresti la vita.
  • Sono quaccheri. Vietato Parlare. Se lo Spirito ti spinge a parlare, devi alzarti e farlo davanti a tutti. È molto intenso. È molto silenzioso. È molto, molto erotico. (Fleabag)
  • A volte temo che non sarei così femminista se avessi le tette più grandi. (Fleabag)
  • Fatti forza. Sorridi. Sii coraggiosa. Ed ora andiamo. Ce la caveremo. (Papà) [Durante il funerale della mamma]
  • Fleabag: Non so cosa farci.
    Boo: Con cosa?
    Fleabag: Con l'amore che sento per lei. Non so dove metterlo adesso.
    Boo: Lo prendo io. No, sul serio. Lo voglio io. Lo prendo io. Tu me lo devi dare.
    Fleabag: Ok
    Boo: Deve andare da qualche parte.
  • Prete: Ti piace Winnie the Pooh?
    Fleabag: Sì.
    Prete: Cazzo, io amo Winnie the Pooh. Piango ogni volta che leggo una sua citazione. Cazzo. Pimpi.
  • Fleabag: Ho paura.
    Prete: Di cosa?
    Fleabag: Di dimenticare cose. Persone. Dimenticare persone. E mi vergogno perchè non so quello...
    Prete: Quello che vuoi? Non c'è niente di male.
    Fleabag: No, io so cosa voglio, so cosa voglio. Adesso.
    Prete: Che cos'è? [...]
    Fleabag: Qualcuno che mi dica cosa indossare ogni mattina. Voglio qualcuno che mi dica cosa mangiare, cosa amare, cosa odiare, per cosa arrabbiarmi, cosa ascoltare, quale band seguire, quali biglietti comprare, su cosa scherzare, su cosa non scherzare. Voglio che qualcuno mi dica in cosa credere, per chi votare, chi amare e come dirglelo. Io voglio che qualcuno mi dica come devo vivere la mia vita, perché finora ho sbagliato tutto. Per questo molti cercano persone come te nella vita. Perché tu dici loro come vivere. Dici loro cosa fare e cosa otterranno alla fine. E anche se non credo alle tue stronzate, e so che scientificamente niente di ciò che farò, farà la differenza. Ho paura lo stesso! Perché ho paura lo stesso ?! Quindi dimmi cosa fare. Dimmi cosa cazzo fare, padre!

Episodio 5[modifica]

  • Fleabag:Ciao
    Manager bancario: Stai bene?
    Fleabag: Sì. E tu stai bene? Sembri preoccupato.
    Manager bancario: Davvero? Credevo di sembrare allegro.
  • Claire: Ho due meeting molto importanti e sembro una matita.
    Parrucchiere Anthony: No, non incolpare me per le tue scelte. Un taglio non è tutto.
    Fleabag: Wow!
    Parrucchiere Anthony: Che c'è?
    Fleabag: Un taglio è tutto. Lo vediamo per poter pensare ad altro ogni tanto, ma è così. E' quello che raddrizza una giornata storta, è un simbolo di potere, è un simbolo di fertilità. C'è ci viene sfruttato per questo e paga le tue bollette. Un taglio è tutto, Anthony! Mostrale la fotografia!
    Parrucchiere Anthony: Claudia, portami il cestino. [Viene recuperata la foto di una modella con il medesimo taglio di capelli di Claire] Se vuoi cambiare la tua vita, cambia la tua vita. Non succederà qui. [Dal parrucchiere]
  • Martin: Tu... sei il problema, lo sai? Tu sei il problema della mia perfetta, orrenda vita.
    Fleabag: Ma non ci vediamo da un anno.
    Martin: Eppure lei è pronta a correre anche nel cuore della notte per te.
  • Martin: Vuole lasciarmi?
    Fleabag: Lo spero.
    Martin: Non permetterglielo. Non deve laciarmi, per favore.
    Fleabag: Spero che lei non torni a casa.
  • Prete: Non posso avere contatti fisici con te.
    Fleabag: Non faremo la lotta? Ma i preti fanno sesso, sai. Molti di loro lo fanno. Non prendono fuoco. C'è scritto su Internet.
    Prete: Non posso farlo perché mi innamorerei di te. E se mi innamorassi di te, non prenderei fuoco, ma mi fotterei la vita.

Episodio 6[modifica]

  • Confondo i compleanni e ho un problema con l'alcool come chiunque altro in questo fottuto Paese. Ma sono qui e mi do sempre da fare. Vado sempre a prendere Jake. Faccio il dolce per Pasqua, sistemo il bagno giù al piano terra, ho licenziato la domestica che cantava. [...] Ho lavato la macchina, ho appeso tutti i tuoi attestati e non ti faccio sentire in colpa quando non vuoi fare sesso. Non sono una brutta persona! Ho solo un brutto carattere, ma non è colpa mia. Molte persone vengono al mondo con un carattere po' incasinato. [...] L'unico cazzo di problema qui è che in realtà io non ti piaccio. E quindi spezzi il mio fottuto cuore da ben 11 anni. Io ti amo. Ti faccio ridere, Claire. Sono un coglione, ma ti faccio ridere. Dicevi che questa era la cosa più importante. Credo che la cosa che odi di più in assoluto di te stessa in realtà è che tu sai di amarmi. Quindi, sappi che io non ti lascerò in questo modo, non finchè tu non ti metterai in ginocchio e mi pregherai. (Martin)
  • Io credo che tu sappia come amare meglio di tutti noi. E' per questo che è così doloroso per te. (Papà)
  • [omelia di matrimonio] L'amore è orribile! È orribile, doloroso, spaventoso. Ti fa dubitare di te stesso, giudicare te stesso. Ti fa allontanare dalle persone a te care. Ti rende egoista. Ti rende strambo. Ti rende ossessionato dai tuoi capelli. Ti rende crudele! E ti fa dire e fare cose che non faresti mai! È ciò che tutti vogliamo ed è un inferno quando l'abbiamo! Quindi, non è strano che non vogliamo affrontarlo da soli. Se nasciamo con l'amore, dobbiamo trovare il posto giusto in cui metterlo. Si parla tanto di quello che è giusto. E' facile quando senti che è giusto e va bene. Ma non so se sia vero. Ci vuole forza per capire cosa sia giusto. E l'amore non è fatto per chi è debole. Per essere romantici serve un pel po' di speranza. Credo significhi: che quando trovi la persona che ami, senti la speranza. (Prete)

Altri progetti[modifica]