Francis Herbert Bradley

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Francis Herbert Bradley

Francis Herbert Bradley (1846 – 1924), filosofo britannico.

Citazioni di Francis Herbert Bradley[modifica]

  • Considerato come l'apoteosi di un'astrazione, il solipsismo è totalmente falso. Ma dai suoi errori possiamo cogliere taluni aspetti di verità, verso i quali talvolta siamo ciechi. Anzitutto, per quanto la mia esperienza non sia il mondo intero, tuttavia quel mondo appare nella mia esperienza, e, in quanto vi esiste, è il mio stato mentale. Che il reale Assoluto, o Dio stesso, sia anche il mio stato, è una verità spesso dimenticata e alla quale dovremo più tardi far ritorno.[1]
  • Il mondo è il migliore di tutti i mondi possibili, e tutto ciò che ne fa parte è un male necessario.[2]
  • L'argomentazione a favore del solipsismo, espressa nel modo più semplice, è la seguente: «Non posso trascendere l'esperienza, e l'esperienza deve essere la mia esperienza. Da ciò segue che nulla oltre il mio io esiste; perché ciò che è esperienza fa parte dei suoi stati».
    L'argomentazione deriva la sua forza, in parte da una falsa teoria, ma in larga misura, forse, da una spaventosa oscurità.[3]
  • La metafisica consiste nel trovare cattive ragioni di ciò che crediamo per istinto; ma anche trovare quelle ragioni è un istinto.[4]

Aforismi[modifica]

  • Eclettismo. Ogni verità è così vera che nessun'altra verità può essere falsa. (6, 1930)
  • Si dice che una ragazza con una bambola è una piccola mammina. È forse anche vero che la maggior parte della madri sono ancora bambine con giocattoli. (23, 1930)
  • L'uomo che ha cessato di avere paura ha cessato di preoccuparsi. (63, 1930)
  • Ci sono persone che non amano la nudità al punto che trovano qualcosa di indecente anche nella nuda verità. (88, 1930)

Note[modifica]

  1. Da Bradley, a cura di Costanza Arato, Garzanti, Milano, 1951, cap. 9 Critica al solipsismo, pp. 213-214.
  2. Da Appearance and Reality, prefazione, 1893.
  3. Da Bradley, a cura di Costanza Arato, Garzanti, Milano, 1951, cap. 9 Critica al solipsismo, p. 210.
  4. Da Apparenza e realtà, 1893, prefazione; citato in Dizionario delle citazioni, a cura di Ettore Barelli e Sergio Pennacchietti, BUR, Milano, 2013. ISBN 9788858654644

Altri progetti[modifica]