Gabriel Batistuta

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Gabriel Batistuta

Gabriel Omar Batistuta (1969 – vivente), allenatore di calcio, dirigente sportivo ed ex calciatore argentino.

Citazioni di Gabriel Batistuta[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • C'è stato un momento in cui stavo malissimo, non potevo quasi più camminare. Ora però va meglio anche se non posso più giocare a pallone perché mi è impossibile correre. Adesso comunque cammino abbastanza bene. Colpa delle infiltrazioni? Sì, anche. Ma non ne ho fatte tantissime, solo che giocavo sempre. Su una stagione di 70 partite ne facevo 65 e davo sempre tutto. Per me era impossibile accettare di stare fermo per un infortunio. Forse se tornassi indietro starei più attento a me stesso, ma alla fine neanche troppo. Mi piaceva segnare, sentire il boato del pubblico.[1]
  • Sono rimasto lì [a Firenze] perché volevo restare. Sono orgoglioso del fatto che tanti grandi club mi volevano, ma vincere un titolo con il Manchester United sarebbe stato facile. Ho segnato gol contro i migliori difensori in Italia, i migliori del mondo in quel momento. Avrei vinto il Pallone d'Oro se fossi stato nel Barcellona o nel Manchester, ma volevo vincere con la Fiorentina. Volevo conquistare il campionato con una piccola squadra e entrare nella storia.[1]
  • Ero così disperato che ho preso un aereo da Reconquista e sono andato a trovare il mio medico per dirgli che doveva amputarmi le gambe. Mi ha risposto che ero pazzo, ma io ho insistito: "Non ce la faccio più". Sentivo un dolore che non riuscivo a descrivere.[2]

Citazioni su Gabriel Batistuta[modifica]

  • Bati sfonda tutto con un colpo di mortaio. (Brusco)
  • Batistuta, er portiere se rifiuta, de mette la mano su 'sto colpo de bazooka. (Brusco)
  • Un animale, un animale che, come dico sempre, grazie a Dio è argentino. Il nostro calcio non lo sa valorizzare e se non avessimo fatto il putiferio che abbiamo fatto tutti noi che lo volevamo, Passarella non l'avrebbe neanche portato ai Mondiali [del 1998]. (Diego Armando Maradona)

Note[modifica]

  1. a b Da un'intervista a France Football; citato in Batistuta racconta il suo calvario «Non corro più, ma cammino», Corrierefiorentino.it, 13 marzo 2012.
  2. Da un'intervista rilasciata a TyC Sports; citato in Batistuta, l'addio al calcio e il dolore alle gambe: "Chiesi al medico di tagliarmele", Lastampa.it, 28 agosto 2014.

Altri progetti[modifica]